Architettura.

messaggio inserito mercoledì 22 febbraio 2012 da Edoardo

[post n° 284108]

Architettura.

Il titolo è disarmante e lapalissiano: Architettura.
Già, proprio quella parola che dovrebbe essere la nostra guida, il nostro marchio di fabbrica... ...ho sentito il bisogno che venisse scritta, in qualche modo evocata.
Tranne qualche stomaco vetrato infatti, che avrebbe la pretesa di rappresentarla, od erigersi a tale, mi chiedo dove essa sia finita.
Noi stessi, che dovremmo esserne gli artefici passiamo il nostro tempo a morire tra carte, cartine, pensando alle contingenze quasi sempre svilenti, dimenticando questa parola CHE CI APPARTIENE.
Sono io tutt'altro che uno al di là del muro... ma ogni tanto ri-affiora questo tarlo che mi provoca rabbia, energia e frustrazione al contempo.
Dov'è l'Architettura? Che fine ha fatto? Proviamo a scrivere qualcosa per evocarla?
Grazie a chi capisce e partecipa od anche solo condivide questa mia insolita manifestazione di affetto.
:
MI INVITI A NOZZE:
"L'architettura è la società che si autodetermina, cioè è la società vista dall'uomo, è la civiltà. Parlare di architettura è parlare della civiltà, parlare della crisi dell'architettura è parlare della crisi civile".
Direi che questa frase è quanto mai attuale... e contiene notevolissimi spunti di dibattito.
:
Where Do We go From Here?

If Architectural Education is the Answer, What was the Question?
:
Qui non si parla mai di architettura.
C'era chi scriveva che ci si lamenta e basta.. ...io, piuttosto, al di là delle lamentele, o degli utili thread tecnici, richieste di consiglio... ...non vedo mai un dibattito sull'architettura, propria o fatta da altri. L'ultimo che ricordo è stato il dibattito sull'Ara Pacis e sull'opportunità di quel "muro"... ...oppure quello divertente sulle case fiore di Rotterdam...
Non è che si richiede di fare i professori, bensì vorrei stimolare i progettisti a parlare di progetti, soluzioni, idee, reportage ecc ecc...
Non posso credere che siamo ridotti ad essere aspiranti tecnici od opportunisti cinici.
Vorrei leggere, in questo spazio aperto, qualcosa di architettura, magari legato anche all'attualità.
Per esempio qualcuno che commenti un'opera o proponga una tecnologia...
:
Ma va bene anche parlare di un infisso! Meglio PVC, alluminio, legno... .toh, la butto lì!
:
Va bene, io rispondo citando la FONDAMENTALE FRASE DI MURATORI... che ne è della nostra architettura, della nostra CIVILTA' URBANA?
:
Vogliamo parlare delle scale a sbalzo in vetro? Della tecnica costruttiva del corridoio della piramide di Cheope, ammesso che qualcuno ne sia a conoscenza? Boh...
:
io sono in grado di parlare del corridoio della piramide di Khufu, cosa vuoi sapere? ;-)
:
Ok, Ily, parla di Muratori e cosa di Muratori ha per te valore? Qualcuno che citi Scarpa? Penso alle fughe, ai materiali... ...qualche esperienza personale? Progettuale? Restauro?
:
Menkaure e il decostruttivismo dell'Antico Regno! :-)
:
Simmetria sì, simmetria no? Zevi aborriva la simmetria, Leoncilli no!
:
Beh, penso che l'importanza di Muratori sia sopratutto negli studi teorici: è il primo che ha affrontato il problema della tipologia urbana, e della valorizzazione dei tessuti antichi e medievali. Quelli che formano i nostri bellissimi centri storici, che tutti ci invidiano, e che stiamo disprezando allegramente.
Inoltre, penso che la frase che ho citato sia il cardine del nostro mestiere: ragazzi l'Italia è in crisi per come gestisce il territorio, e sopratutto le espansioni urbane.
Le famose stecche di villette a schiera nella campagna, vogliamo parlarne?
Nell'antica Roma e nel medioevo costruivano con una qualità che noi ci sognamo.

X Edoardo

L'uso di forme geometriche pure (= piramide) non mi sembra tipico del decostruttivismo, ma anzi, segue i cinque punti di Le Corbusier.
Pertanto Imhotep era modernista, e non decostruttivista ;-).
:
E vogliamo parlare del progetto di Isozaki per il secondo accesso degli Uffizi?!?!

Vogliamo parlare dei comuni che destinano un'area a "espansione residenziale C", con una X capacità edificatoria (S.u.)... ...presenti il PPIP dove ne sfrutti di meno (più non riusciresti per gli standards) e quelli contestano che E' TROPPO ABITATO!? Si contestano DA SOLI!
Vogliono la campagna poi pianificano con un milione di mq ma poi hanno paura del traffico, rimembrano il contesto rurale ed il canto degli usignoli!!!?
:
Si, PERCHE' NON PUNTANO TUTTO SULLA RIQUALIFICAZIONE E RIPOPOLAZIONE DEI CENTRI STORICI?!?
:
x ily:
perchè costa di più, penso, fare come dici tu. Io ho l'esempio qua a venezia che forse è un po' estremo....appena metti mano all'edilizia storica non sai mai dove vai a finire con i costi. Per sistemare una casa di 50 mq oltre ad averla pagata magari anche 400mila euro rischi di spendere anche 2000 euro a mq di restauro perchè scopri che il solaio è marcio completo, scopri che devi usare 1000 mattoni per scuci-cuci, ecc.ecc.
Le cifre vi sembreranno folli ma qua vi assicuro che è così!!!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.