Aperto ufficialmente lo sputtadronomo!

messaggio inserito giovedì 1 marzo 2012 da Francesco R

[post n° 284761]

Aperto ufficialmente lo sputtadronomo!

se avete avuto una brutta esperienza in uno studio e volete raccontarla, andate a vedere questo simpaticissimo sito:

http://archleaks.com/it/

non so chi l'abbia inventato, ma e' un genio!
:
Tra un pò lo chiudono.
:
dici? mica e' un sito italiano tipo nonciclopedia.
e' un sito inglese con sezione tedesca e italiana
:
Che GGGGGEEENIIIIIIII! :D
appena pubblicato sul mio profilo FB! ;)
:
bravo! ma va anche riempito di commenti ed esperienze!
:
ah!AH!bello!però non ho visto tantissimi commenti. Si vede che è attivo da poco.
:
comunque sono andata a vedere la sezione degli studi stranieri e ho letto cosa di dice dell'OMA...diciamo che la parola "slavery" è molto frequentemente utilizzata!tutto il mondo è paese.
:
E' vero kia, anche a me ha colpito questa cosa.
Fantastico, cmq.
:
x desnip
e anche sui compensi mi pare si viaggi come qua in Italia....peccato.Perchè di solito si tende ad idealizzare molto l'"estero". Io in particolare ultimamente mi ero interessata al nord u.k. perchè altri lavori (no architetto) sono molto ben pagati....ossia se ti presenti senza arte nè parte finisci a lavar piatti ma se ti presenti con una laurea italiana di tipo tecnico, hai delle possibilità. Ma mi pare, tra quello che si legge in internet e quello che poi mi racconta gente che ci vive, non sia proprio tutto rosa e fiori per lo meno per gli studi di architettura. Forse qualche anno fa, magari era un po' meglio.
:
@ Desnip e Kia: va inteso che tutto quanto deve essere preso con le pinze. per Foster ad esempio ci sono pareri molto discordanti.

di sicuro e' vantaggioso pubblicare in modo cosi chiaro il "dark side of the moon"
:
si, ma infatti sono pienamente d'accordo (sul prendere con le pinze). Io per ora ho dato un'occhiata velocissima e mi ero soffermata solo sull'OMA.
Pensando al vecchio studio in cui ero dove eravamo in diversi colleghi, alcuni la vivevano proprio male e altri invece tendevano ad essere positivi e a vedere il bicchiere mezzo pieno anzichè mezzo vuoto. Anche io a distanza di anni ripensando ad alcune cose le vedo in maniera diversa rispetto a quando c'ero dentro ogni giorno...è tutto soggettivo.
:
grandioso!
andrebbe organizzato per ogni realtà locale...ne verrebbe fuori una mappatura nazionale da brivido...
:
mi chiedo quanto può essere attendibile un sito in cui si denuncia in modo anonimo. E questo vale sia per i giudizi positivi che negativi. Potrebbe essere addirittura un modo per farsi pubblicità o per gettare fango su un concorrente.
:
GG hai ragione, ma come si dice, tutto con le pinze!
in ogni caso nella sezione UK si parla sempre male, difficilmente bene.

Dato che e' un sito di sfogo, se si trovano commenti tipo "posto migliore dove abbia mai lavorato" su anonimo studio di provincia, li si che potrebbe essere pubblicita'.

Secondo me sta a ognuno considerare come veritieri alcuni commenti o no.
:
x dp arch.
E si sarebbe da ridere veramente! comunque di fatto le realtà locali sono già ben monitorate perchè alla fin fine le voci girano tra amici e colleghi!io per esempio so già nella mia città a chi non manderò mai ma proprio mai il curriculum manco se fosse l'ultimo studio rimasto sulla terra!!!
:
...tra l'altro ho trovato tempo fa la mia vecchia agendina di quando cercavo lavoro appena laureata e avevo una sfilza di nome di studi con i commenti scritti a fianco raccolti chiedendo ad amici più anziani un parere!
cose del tipo "studio Pinco: evitare come la peste!" ; "studio Pallino: va bene all'inizio. Imparare + che si può e poi tragliare la corda", ecc.ecc.
e mi ha fatto ridere da matti perchè sono passati anni e avevo rimosso questa fase della ricerca del primo lavoro in cui avevo fatto la mia black list!ah!AH!
:
@ Kia: perche' non riportare il contenuto di quel quadernetto? ;-D
cosi ci facciamo 2 risate tutti insieme...
:
X Francesco:
allora, commento rispetto allo studio dove ho trovato lavoro appena laureta: ".....non me la sento proprio di consigliartelo!" da parte di una persona che già ci lavorava dentro. Alla fin fine non solo sono andata a lavorare da questi, ma ci sono rimasta per svariati anni!
:
Kia, si direbbe che tu sia stata molto coraggiosa a cacciarti nella tana del lupo!

Per la cronaca, dove si trova la "tua zona"?
:
x Francesco R:
Regione Veneto. comunque più che coraggiosa direi che ero appena laureata e non vedevo l'ora di iniziare a lavorare. Comunque c'erano tanti contro ma anche tanti pro. I pro erano che dei vari colloqui che avevo fatto erano stati gli unici a dirmi che mi avrebbero pagata fin da subito. Ma soprattutto una cosa che mi aveva attirato e mi manca moltissimo di quello studio era il livello dei lavori, cose che non vedrò mai più nella vita. Ma erano lavori talmente avulsi dalla realtà di ogni giorno che alla fin fine dopo un po' di anni ho sentito la necessità di lavorare in uno studio che facesse lavori più terra terra in modo da imparare cose più concrete che potessero servire a me per potermi eventualmente sganciare dallo studio di altri e fare qualcosa di mio.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.