correttezza professionale

messaggio inserito giovedì 19 aprile 2012 da sb

sb : [post n° 288537]

correttezza professionale

aprofitto di queste pagine per rivolgere un rimprovero ai giovani colleghi. forse appunto perchè siete giovani non avete ancora acquisito le "buone maniere"! non sono più giovane e sono anni che risiedo a N.Y. e prima ho viaggiato e lavorato in diverse capitali europee e posso permettermi di farvi quest'appunto, conoscendo come la pensano e come si comportano fuori dall'Italia in qualsiasi ambito lavorativo. parecchi di voi sognano, o hanno sognato di lavorare all'estero, Spagna, Francia ecc. ma poi vi portate dietro tanti errori tipici dell'italica patria....mi spiego meglio: se dite, magari dopo un colloquio, proposta o altra opportunità di lavoro: "ti faccio sapere"...e poi invece sparite senza dare nessun segnale, sbagliate profondamente, perchè una risposta l'interlocutore l'aspetta comunque, sia essa positiva o negativa. un appunto lo devo fare anche ai colleghi meno giovani, se vi inviano uno, mille curriculum bisogna sempre dare una risposta!!! all'estero funziona così, chi scrive aspetta una risposta! Crescete cari colleghi, all'estero non sopportano questa abitudine tutta italiana di ignorare chi si rivolge a noi, di cestinare i curriculum, di non dare risposte! bisogna SEMPRE avere il coraggio di dire e magari anche di motivare. crescete, non fate i provinciali, come ci rinfacciano sempre all'estero!
al :
perdonami sb, su alcune cose sono d'accordo con te ma non sulla questione curriculum, perché se io non richiedo collaboratori, e quindi non metto annunci perché dovrei rispondere a proposte di collaborazione non richieste? in questo periodo me ne arrivano molte e delle più disparate, sia da colleghi, che da imprese...e sinceramente perdere tempo ed essere educato con persone ineducate che inondano la mia posta non lo trovo indispensabile
Gian Luca :
non dillo a me sono settimane che aspetto risposte....sono italiano. ma la penso all'europea!
sil :
parole sante sb, parole sante, però ti dirò, che dall'estero sono poche le volte che rispondono... mica si saranno presi l'italico virus...?!
Federico :
ciao penso, che rispondere anche in maniera negativa sia utile per chi manda il curriculum, capisco che è una perdita di tempo, ma vorrei vedere voi a mandare 500 richieste e nessuna o quasi risposta.
si perde la voglia di cercare lavoro.
invece bastano poche righe per non demotivare ed aiutare un collega.
sil :
basta un "unfortunately you're not suitable for the role" e sei a posto :) almeno ti metti il cuore in pace :)
hb :
Fa parte del provincialismo italiano il criticare ad oltranza i propri italici connazionali, facendo apparire l'Estero come il Paradiso della Professionalità e della Civiltà.

Vi stanno dando una cantonata.

All'Estero c'è chi non fa altro che cestinare cv dalla mattina alla sera, provando anche un sottile piacere.
Al'Estero non si stancano mai di dire: «le farò sapere». Che nella lingua Estera vuol dire solo una cosa: «NON le farò sapere, NON AVRAI MAI PIÙ MIE NOTIZIE».

Bisogna smetterla con questi luoghi comuni. L'unico "luogo" ancora valido è che l'Italiano è bravo solo a lamentarsi.

E basta.
luca :
SB ha ragione, all'estero sono piu' educati, e per esperienza personale rispondono sempre, inoltre dopo i colloqui se dicono le faremo sapere tra qualche giorno almeno la mail o la telefonata te la mandano.....recentemente poi addirittura mi hanno chiamato dall'azienda (http://thomsonreuters.com/ per chi fosse in cerca di opportunita') dove ho sostenuto il colloquio per sapere su come mi avesse trattato e come si poneva il mio selezionatore, cosa che nel bel paese non mi è mai capitato
sil :
è vero, in generale c'è molta più correttezza e professionalità, gli spostamenti per i colloqui sono praticamente tutti retribuiti in toto. Anche se il problema vero è che qui le ragazzine neolaureate in scienze delle caramelle sono chiamate a selezionare personale tecnico nelle agenzie di lavoro, altro che risposta alle mail... c'è ben di peggio!
lau :
per dir la verità non rispondono alle email con curriculum neppure gli studi che ricercano collaboratori
luca :
x sil fichissssssimo scienze delle caramelle ahahahah, appena mi capito lo riciclo
Tia :
Sono giovane ma rispondo sempre alle e-mail in cui mi si invia un curriculum. Forse perchè sono stato collaboratore fino all'altro ieri e mi sembra maleducato non fare sapere nulla a chi mostra interesse per la mia attività.
Per inciso qualche tempo fa spedìì un curriculum a Calatrava, ma non ottenni alcuna risposta... non è vero che all'estero non siano maleducati, forse è solo il nostro senso di inferiorità che ci fa vedere le cose in questo modo.
desnip :
per sb: scusa, ma quelli che dicono "ti faremo sapere" non sono i selezionatori? E quindi perchè prendersela con i giovani, che sono quelli che i colloqui vanno a farli e una risposta vorrebbero averla?
arko :
stavo per rispondere a sb...adato
poi ho letto l'ottima desnip, ed ogni ulteriore commento risulta superfluo.
ba :
quoto desnip e cmq


stai nella fichissima NY
perchè darti tanta pena ad esducare le masse italiche??
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.