Auditorium Renzo Piano - L'Aquila

messaggio inserito lunedì 8 ottobre 2012 da luisè

luisè : [post n° 300429]

Auditorium Renzo Piano - L'Aquila

Aiutatemi a capire... temo di essermi persa un pezzo.
Questo week-end è stato inaugurato l'auditorum di Renzo Piano a L'Aquila, finanziato dalla provincia autonoma di Trento.
Ora, mi domando: ma con tutta la roba che c'è da ricostruire dopo il terremoto, questi 6,7 milioni di euro investiti non potevano essere utilizzati per costruire qualcos'altro di molto più utile o urgente? Mi viene in mente il centro storico totalmente devastato per esempio...
Non vorrei entrare nella polemica sulle presunte irregolarità amministrative inerenti l'affidamento dell'incarico, vorrei solo che mi aiutaste a ragionare su questa cosa che mi frulla in testa: "forse questo audtorium non era proprio necessario..." Grazie.
Edoardo :
Non posso scrivere quello che penso, percui non lo scrivo.
Ily :
Ragazzi come faccio a non darvi ragione?
E' chiaro che degli aquilani e della loro città ai "potenti" non frega proprio niente... Li stanno usando da tre anni per le loro vetrine e passerelle... Quante case del centro storico si sarebbero potute restaurare o ricostruire? E gli abitanti che tornano nel centro storico fanno arrivare negozi, pizzerie, bar, circoli culturali, parrocchie, la vita di una città insomma. Il centro storico dell'Aquila restaurato farebbe arrivare turisti... ripartire la loro economia.
Fossi aquilana farei la rivoluzione, a pomodorate in faccia li prenderei questi politici tronfi tutti passerelle e tagli di nastri sulla pelle dei terremotati.
Ily :
Comunque ecco il mio commento:

@%&§# [censored]
Dotting :
"finanziato dalla provincia autonoma di Trento"
La provincia autonoma con i propri soldi è libera di fare quello che vuole, deve rendere conto ai propri cittadini e non a noi Italiani, teniamo anche presente che ha già fatto tanto, le prime "case" in legno sono le sue, quindi non me la sento proprio di giudicare.

Italia :
per chi non lo sapesse: anche i cittadini della Provincia Autonoma di Trento...sono italiani.
Dotting :
Dal punto di vista finanziario è come se non fossero italiani, giusto o sbagliato godono di autonomia finanziaria.
al :
si, hanno autonomia finanziaria, nel senso che hanno una mare di soldi dallo stato centrale, come tutte le regioni e provincie a statuto speciale..poi c'è chi li usa meglio e chi no
luisè :
calma calma... non ce l'ho con la Provincia autonoma di Trento, nemmeno con i tentini! Mia mamma è trentina... quindi sarebbe come sputare nel piatto in cui mangio, ha ha ha!
Io volevo solo riflettere sul concetto di recupero e nuovo... soprattutto se il recupero, in questo caso, diventa ricostruzione. E capire se fra tutto quello che c'era da fare, un auditorium era la priorità. Solo questo.
Poi è evidente che uno con i propri soldi fa quel che vuole. Solo che dopo aver assorbito la notizia l'ho elaborata, e sono rimasta un po' perplessa. Più che altro mi sono messa nei panni degli Aquilani e mi son detta che al posto loro mi sarebbe venuto il nervoso. Basta.
Gianluca :
L'Auditorium è una sorta di progetto manifesto per la ricostruzione della città di L'Aquila... Io penso che gli abitanti rimasti senza casa per via del terremoto avrebbero desiderato sicuramente qualche appartamento per potersi togliere dalla strada... ... ...
Martina :
il termine adatto è : CATTEDRALE NEL DESERTO ! rispecchia l' antico fenomeno dello spreco di denaro pubblico , fenomeno tutto italiano . C'e' poco da capire , poco da riflettere , poco da discutere ... MOOOLTO DA INDIGNARSI!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.