Studiare architettura_ questo è il dilemma.

messaggio inserito lunedì 27 febbraio 2017 da someone__

someone__ : [post n° 393895]

Studiare architettura_ questo è il dilemma.

Sebbene sia deciso ad intraprendere questo corso di studi (molto probailmente al Politecnico di Milano), vorrei sentire i vostri pareri. Chiunque non fa altro che scoraggiarmi, ciononostante, non demordo. La mia voglia di intraprendere gli studi di Progettazione dell'Architettura non diminuisce. Voi cosa consigliereste ai vostri figli/parenti, che si trovano dinanzi a questa scelta?
Ciffo :
someone, scusami riesco solo a risponderti scrivendoti "............"
Lolo :
Per quanto mi riguarda sulla porta d'accesso alla facolta' di architettura potrebbero benissimo appiccicarci la targa "Lasciate ogni speranza o voi che entrate...". Poi ogniuno e' libero nella vita di farsi male come vuole. Se non devi lavorare e guadagnare per vivere fai pure...
aspirantearchitetta :
Concordo. Se sei ricco di famiglia, se hai possedimenti immobiliari che ti permettono un entrata fissa, fai pure architettura. Se sei un cristo come tutti gli altri, lascia perdere, tanto investimento in termini di tempo, denaro e cuore e pochissima possibilità di riuscire. Per fare un paragone ragionevole, riuscire a diventare un architetto è come riuscire a diventare un attore, solo con molta più fatica e investimento nello studio. Per ogni Emma Stone che vince l'oscar, ce ne sono centinai di migliaia che fanno le pubblicità del dentifricio. Ci vuole una forza d'animo non indifferente per affrontare tutte le delusioni mentre aspetti la fatidica ora nella quale ce la farai, che spesso può non arrivare prima dei 40 inoltrati, ma può anche non arrivare mai.
alsi :
Penso che per un attore sia piú facile in veritá. un attore puó essere attore in tanti teatri minori o comparsa. in un cantiere il direttore il progettista é uno e unico. Certo anche l'attore non si arricchisce ma almeno puó fare molta piú esperienza di qualitá di un architetto. Tuttavia se per te l'architettura è la cosa piú importante in assoluto allora sará anche piú importante della cittá in cui vivi e dunque se sei disponibile ad andare a lavorare all'estero puoi fare l'architetto. Sta a te decidere quanto importante questo è.
desnip :
In realtà può andare bene anche fare la pubblicità del dentifricio. Non tutti possono pretendere di vincere l'Oscar.
Il problema è che qua non c'è spazio neanche per quella. Fuor di metafora, la situazione degli architetti in Italia è veramente disperata.
A un figlio direi: se proprio ci tieni, va bene. Ma tieni pronta la valigia per partire appena ti laurei.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.