Cliente in cantiere

messaggio inserito giovedì 18 maggio 2017 da desnip

[post n° 397248]

Cliente in cantiere

Vi è mai capitata una direzione lavori in cui la cliente "pretende" che andiate in cantiere solo quando può essere presente anche lei?
Ho accettato finora perchè è un'amica e non voglio rompere i rapporti di amicizia, ma ora la cosa incomincia a pesarmi, perchè è difficile conciliare i suoi impegni di lavoro con i miei...
(Preciso che è un'amica, ma è "pagante").
:
Capisco che ti dia fastidio, ma secondo te lo fa per "controllarti" o semplicemente perché le fa piacere vedere i lavori insieme a te? La gente comunque è strana....io ci andrei di nascosto mettendomi d'accordo col muratore :-) Ho smesso di cercare di capire la gente.
:
se devo essere sincero, io auspico che ci sia sempre anche il cliente nei cantieri. Se tu dai delle indicazioni all'impresa che non conosci e questa fa orecchie da mercante, stai tranquilla che la suddetta, qualora insorgessero problemi, troverà sempre il modo di metterti in cattiva luce nei confronti del cliente. La colpa non è mai loro!
:
Ti dico la mia, che lei "pretenda" che in cantiere tu ci vada solo quando ci sia pure lei assolutamente no! Se l'impresa mi chiamasse per un sopralluogo in caso di urgenza o bisogno e se volessi assistere ad una lavorazione "delicata" che faccio aspetto ci sia pure il committente? Se incaricato (e io nel contratto lo scrivo) io sono libero di fare quello che ritengo necessario, comprese le visite. A limite potrei accettare il discorso contrario, ovvero nel caso in cui lei possa e mi dicesse "ogni volta che vado io cerca di esserci anche tu" potrei accettarlo...Insomma, spero di aver capito male, ma se le condizione fosse " le visite possono essere solamente quando DL + Committente, proprio no.
:
Ponteggi, io segno tutto sul quaderno di cantiere con tanto di data e firma ;-)
:
La cosa che mi da fastidio è che lei "teme" che dia all'impresa ordini contrari ai suoi desideri. Cosa che non farei mai. Ad esempio, ieri, dovevo andare solo per verificare alcune misure, per cui potevo andarci quando mi faceva più comodo e invece ho dovuto andarci all'ora in cui c'era anche lei.
:
però, che "amica"!
:
Come, prego? E cosa pensa che ci guadagneresti tu, a dare all'impresa ordini contrari ai suoi desideri?? Ma la gente è malata.
:
Sì.
E devo dire che è la prima volta che mi capitava. Più che altro faceva in modo di essere presente, probabilmente perchè non si fidava dell'impresa, e neanche di me. Inutile dire che dopo un po' siamo andati via sia io che l'impresa( che aveva contattato lei e che aveva premuto per avere un tecnico con il quale interfacciarsi in maniera professionale).
L'appartamento che avrebbe dovuto essere completato a dicembre scorso, giace, mi dicono, ancora lì con tubi e fili penzolanti.
:
Sinceramente, se le cose stanno così, mi paghi il dovuto e mi dimetto dall'incarico. Manca la fiducia del committente, che è il presupposto del rapporto con il professionista incaricato. Non serve altro.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.