Odio gli architetti (non tutti)

messaggio inserito mercoledì 19 luglio 2017 da ponteggiroma

ponteggiroma : [post n° 399244]

Odio gli architetti (non tutti)

Non ce la faccio più, non li sopporto e più vado avanti con l'età più non li posso vedere. Lo dico perché sono stanco, stanco, stanco, di correggere gli errori madornali che commettono ogni volta che mettono le mani su un progetto o rilievo o anche solo quando tirano una linea. Ma dico: lo sai o no che una linea 10 cm più a sinistra o più a destra può cambiare il mondo? Lo sai o no che non serve a un bel niente saper fare delle tavole belle, colorate e accattivanti, se poi non ti rendi conto di che cosa stai rappresentando? Ma credi di essere ancora all'università o cosa?
Possibile mai che certi soggetti debbano anche lavorare tanto e magari guadagnare soldi solo facendo filosofia, senza che mai nessuno si accorga della loro deficienza (intendo l'opposto di abbondanza). Bisogna avere proprio una bella faccia tosta in certi casi.
Scusate lo sfogo, non me ne vogliano i presenti, ma forse è solo colpa di una giornata d'inferno e di queste torride giornate di mezza estate
pepina :
ahhhh ponteggi! non sono solo io di questo avviso. Mi consoli!
Maia :
Già....io a volte mi odio da sola.....
Categoria interessante...
ponteggiroma :
sono da tre giorni al pc per cercare di mettere una pezza alle c...te altrui, il tutto per un lavoro che avrei dovuto fare in 1/2 giornata se solo i colleghi fossero stati meno "creativi" e più tecnici. E ancora non ho finito. Alla fine di chi credete sia la colpa per il ritardo? Del pirla che scrive ovviamente, perchè loro non sbagliano mai.
Giuro, la prossima volta che me ne trovo uno davanti lo aggredisco alla giugulare.
Ily :
Anche io detesto gli architetti ARTISTI! Mesi, anni a farmi passare da tecnico, un master in miglioramento sismico, il mio relatore della tesi del master che dice che do dei punti a parecchi ingegneri strutturisti nel mio campo... E poi arriva il cliente che mi chiede il MURO TONDO!!! Il CESSO QUADRATO!!!
Ily :
Comunque Ponteggi perché fare un rendering figo colle paperelle e le nuvolette è (abbastanza) facile, saper gestire un progetto dalla A alla Z molto meno. Per dire, nel mio campo devo sapere come reagisce un edificio al terremoto, saper prevedere i crolli più probabili e di conseguenza scegliere l'intervento corretto e meno invasivo... Poi arriva lo strutturista e dice "ma c'è il software sismico che ti fa i calcoli"... eh certo, ma i cinematismi di collasso devi ipotizzarli TU e ci vuole tanto "manico": occorre saper leggere e interpretare i quadri fessurativi e anche avere una conoscenza perfetta delle tecniche costruttive storiche... ma il profano quando vede che sono un'architetta non si fida... non si fida: meglio uno strutturista che magari fa solo capannoni e condomini in c.a. (nuovi) e non distingue un capitello da una fioriera e mette cordoli in cemento armato come se non ci fosse un domani... poi arriva il terremoto e il cordolo in c.a. sbriciola i muri scadenti in pietrame che ci stanno sotto...
Peccato che lo strutturista della mia prima (e finora unica) consulenza STRUTTURALE ha sentenziato che la parete oggetto della mia perizia non era portante... in un edificio del '300, in una parete dove - visto da me - poggiavano la falda del tetto e almeno una trave maestra di solaio.
Lia :
Ponteggi resisti, le ferie dell'architetto artista sono vicine e puoi sempre sperare che vada perso con i suoi bagagli... Non sai come ti capisco e capisco Ily, tutte le volte che spostano un pilastro "perchè non c'entra la porta" o non si rendono conto che certe scale che disegnano sono adattate solo ad un popolo di nani, dato che sopra si sbatterebbe la testa nel solaio sovrastante...ma hanno la mitica workstation della mela e quella fa già figo di suo.. eppoi disegnano in scala come col tecnigrafo, specchiano le linee e se devi controllare qualche dato con le proprietà diventi matto, o quando disegnano tetti che solo il Padreterno può tener su se ce li regge da sopra... disegnano in centimetri e quotano in metri, rinzeppano i disegni di particolari assurdi, vasi, piante, erbetta, lampade, arredi "omini", esplodono i retini mescolano i layer degli oggetti e tu che devi tirar fuori i muri nudi e crudi per farci la struttura o gli impianti diventi matto.... ma agli artisti si perdona tutto... vorrei sapere se gli saldano la parcella!
ponteggiroma :
ah ah Lia, perchè i prospetti pieni di retini con addirittura le finestre in cui si vede il riflesso del cielo e gli uccellini, ne vogliamo parlare? 1/2 giornata solo per eliminare tutta quella robaccia e riportare i muri a nudo. Il bello sai qual'è? Che quei prospetti non servivano ad accattivare il cliente (era un condominio), ma per fare richiesta di occupazione suolo pubblico in comune!
Come si fa a non farsi venire un travaso di bile?
InGeoAlessio :
...Ehhhh...lo FANNO amico mio...LO FANNO!...Sul ciglio dell'entrata del mio studio ho in bella vista questo conciso ma intriso di significato "epitaffio"..."vietato l'ingresso ai cani e agli architetti"...
lori :
Negli anni ho variato Il "Eppur si muove" di Galilei in "Eppur lavorano".
Come ti capisco...a me toccava mettere a posto e far quadrare tutto prima di potere fare la mia parte di lavoro.
Leonardo :
Storia vecchia... io non sopporto piuttosto i geometri che dirigono i lavori e gli ingegneri che progettano... per non parlare dei periti agrari! Ma tant'è. Lo stato italiano non tutela a dovere la figura professionale che più di qualunque altra la mondo ha la facoltà di modificare l'assetto del territorio e la qualità di vita delle persone. Contenti loro...
fulser :
ecco, sono questi gli architetti di cui parlavo qualche post fa!
Immaginate cosa vuol dire fare il preventivo dei serramenti per un progetto così, senza misure (da ricavare da un pdf non in scala), senza abaco, con la descrizione di capitolato copiata e incollata mille volte senza controllare e quindi con dati visibilmente errati e con le norme scadute, senza idea di come sia l'attacco a muro (ah già, il muro, quella riga scura più grossa delle altre).........
sclerata :
ci ho lavorato a fianco per circa 5 anni a un esemplare così.
ti risparmio la deficienza (voleva chiedere un cdu in catasto) l'arroganza e la maleducazione di sta persona.
e pure la falsità...
per me quello è l'EMBLEMA del architetto con cui non voglio avere mai più nulla a che fare. almeno non da "dipendente"
ma vedo che quelli della sua generazione sono tutti così purtroppo...è inquietante.
Hermes :
Quoto Leonardo... quante banalità si leggono.
ponteggiroma :
allora non leggerle...
Ily :
ma hanno la mitica workstation della mela e quella fa già figo di suo..

MI MANCA

eppoi disegnano in scala come col tecnigrafo, specchiano le linee

LO FACCIO USUALMENTE MA PROVATECI VOI A DISEGNARE UN PORTALE ROCOCO' SENZA USARE LA SIMMETRIA

e se devi controllare qualche dato con le proprietà diventi matto, o quando disegnano tetti che solo il Padreterno può tener su se ce li regge da sopra...

MAI FATTO

disegnano in centimetri e quotano in metri,

FATTO MA DIPENDE DALLE ESIGENZE (aka la destinazione finale del disegno)

rinzeppano i disegni di particolari assurdi, vasi, piante, erbetta, lampade, arredi "omini",

SE E' IL DISEGNO DEL COMUNE MA SCHERZIAMO?

esplodono i retini mescolano i layer degli oggetti e tu che devi tirar fuori i muri nudi e crudi per farci la struttura o gli impianti diventi matto....

PROPONGO PUBBLICA FUSTIGAZIONE

ma agli artisti si perdona tutto...

MA ANCHE NO!!!
Ma vogliamo anche parlare degli INGEGNERI che disegnano un architettonico al '50 ma in MILLIMETRI e con quattro decimali dopo la virgola? Che, sempre al 50, mettono i blocchi dei serramenti compreso di viti, guarnizioni e sigillanti che quando lo vai a plottare diventi idiota e ti tocca ridisegnare tutto? O che usano 2567 layer diversi dai nomi improbabili tipo mur-sott o inf1? Che non ti accludono il file di stampa e quindi tu devi risettare tutti gli spessori delle linee (con i 2567 layer di cui sopra)?
O sempre i nostri baldi amici ingegneri che ti mettono un pilastro 40x40 in c.a. in mezzo alla camera matrimoniale "perché la maglia strutturale deve essere regolare e simmetrica"?
Ily :
Comunque c'è un modo per capire con chi si ha a che fare: basta guardare la targa dello studio, la carta intestata e il sito internet.
E' un architetto-tecnico se:
1) Ha scritto sulla porta "studio tecnico"
2) Ha la carta intestata con nome e cognome (in questo ordine)
3) La grafica del sito è semplice e lineare, ben curata senza font strani e illeggibili.
4) Quando parla di materiali e soluzioni progettuali considera anche il costo, la praticità di gestione e la facilità di manutenzione.
E' un architetto artista se:
1) Ha scritto sulla porta "studio di architettura"
2) Quando parla di strutture fa gli occhi a palla e dice "poi ci pensa lo strutturista"
3) La sua carta intestata sembra quella di una loggia massonica perché gronda di loghi con curiosi intrecci di squadre e compassi
4) Usa più di tre volte in cinque minuti i termini "poesia", "idea progettuale".
5) Sui progetti il soggiorno si chiama "living" e il giardino "spazio outdoor".
sclerata :
ily...sul sito internet di un collega (artista ovvio) mi è capitato di aprire qua e là qualche pagina, tutte foto supertrendy in bianco e nero, anche del cane, una razza supertrendy anche quella eh, e poi chiedermi..
"ma questo, quindi, nella vita, che accidenti (non era proprio questo il termine) fa??"
citazioni filosofiche ad minchiam, aforismi, effetti dissolvenza...ma manco un progetto, una foto di qualcosa di reale...ma io povero comune mortale, ma perchè dovrei chiamarlo questo tizio??

e cmq gli 9856 layer con nomi assurdi li ho beccati anche da un architetto...volevo morire.
Lia :
eTrasmit... questo sconosciuto!
lori :
Ily...dopo la tua accurata e utilissima descrizione da oggi farò attenzione...molta attenzione a siti, carte intestate, caratteri usati ecc...grazie grazie
ponteggiroma :
bè se parliamo di nomi di studi poi... .
Quando vedo nomi del tipo: 3p+2m oppure 2a+2p (che a me ricordano nomi di collettori elettrici), mi faccio già il segno della croce.
Ovviamente ogni riferimento è puramente casuale, non ho controllato se esistono veramente
Ily :
Ponteggi io segnalo il "nome" dell'ordine degli architetti di Piacenza: io lo trovo geniale anche se fa molto "aaaaaaaaaarkitetti": www.ordinearchitetti.piacenza.it/ :D
Ma i nomi che dici tu li hanno presi dal libro di algebra di prima media? No sai mi ricordano i primissimi esercizi sui polinomi!
Io sto meditando di aprire un sito di architettura tradizionale dove offrirò ovviamente i miei servigi (di architetta--studiosa-tecnica) ma soprattutto articoli e piccoli e-book sia gratis sia a pagamento.
Nome? Il Capochiave! Si, il nome è particolare ma ovviamente di senso compiuto e poi io resto sempre Arch. Ily - restauro e miglioramento sismico di edifici tradizionali.
Font? Verdana. Logo? Si (lo devo ancora fare ma niente logge massoniche).
Comunque lo sanno tutti che non sono una vera architetta, ma una specie di incrocio transgenico tra un'archeologa, una storica dell'architettura, una strutturista, una geometra (quelli vecchia scuola, che magari mettono la collinetta davanti e l'oblò nel bagno ma sanno tutto sulle guaine bituminose) e un capomastro (quelli medievali, che sapevano tirar su una cattedrale) che ha preso una laurea in architettura e si è iscritta all'albo... che non sogna di costruire case nuove ma di documentare i capitelli della pieve del '200 pericolante e sperduta nei boschi...
Un cliente ha detto che dopo 3 architetti io ero la più brava e l'unica tecnica (gli altri parlavano di feng-shui, piango), un altro invece che sono poco architetta perché (testualmente) "lei fa le cose dritte e mi aspettavo qualcosa di particolare" (vojo mori').
Comunque c'è speranza: in quel di Siena conosco un architetto strutturista (sì, fa anche i collaudi statici con grande incredulità degli ingegneri che va a "collaudare") e un'architetta restauratrice con un curriculum da paura con cui collaboro.
desnip :
Da questo post trovo conferma al mio considerarmi un "geometra ad honorem".... anzi, una "figura equipollente al geometra", come ha scritto una volta un utente del mio blog. :-D
biba :
Ah beh ma se pure gli architetti iniziano con l'odiare gli architetti è la fine!! Pensavo che fosse una prerogativa nostra :-) Per me oggi avere il nome tipo polinomio e usare termini come living e outdoor aiuta un sacco a vendersi bene e sapete che vi dico? Bisogna sapersi vendere! Noi dobbiamo imparare! Perché, come giustamente avete osservato, questa è gente che alla fine dei conti, con le sue paperelle e le finestre col riflesso del cielo, lavora...e magari pure più di noi!
desnip :
Brava biba, concordo con te. E guadagnano pure un sacco di soldi, sono abbronzati tutto l'anno e guidano i macchinoni.
risata :
Ciao Ily,
per curiosità, che master hai fatto?
Sono interessatissima alla materia!
Ily :
Questo qui:
https://ccs.infospace.com/ClickHandler.ashx?encp=ld%3d20170728%26app…

"Miglioramento sismico, restauro e consolidamento del costruito storico e monumentale", tenuto dalla Facoltà di Architettura dell'Università di Ferrara insieme con la Facoltà di ingegneria dell'Università de L'Aquila e il Collegio degli Ingegneri della Toscana.

A livello di contenuti l'ho trovato assolutamente ottimo, però ci sono stati alcuni problemi logistici.
Se ti impegni, e se studi bene puntando sulle tue carenze (nel mio caso l'analisi strutturale) ti fai un'ottima base. Come tesi ho presentato un progetto di miglioramento sismico completo di calcoli strutturali (lo puoi trovare su Academia.edu, se vuoi ti do il link): ovviamente se siamo architetti che non hanno mai fatto strutture non potremo arrivare a competere con un ingegnere che fa SOLO lo strutturista, ma possiamo stracciamo alla grande sulla comprensione delle tecniche costruttive tradizionali e la lettura dei quadri fessurativi (fondamentali nell'analisi di vulnerabilità sismica del costruito storico). Ma il mio tutor della tesi mi ha detto che tutti possono fare gli strutturisti, ma pochi sono "restauratori" completi, cioè in grado di dialogare con lo strutturista e indirizzarlo verso i metodi meno invasivi. Io ti consiglio di farlo! Se vuoi approfondire l'argomento scrivimi pure a email
Ily :
Scrivimi a email e ti spiego tutto
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.