Lupo solitario

messaggio inserito giovedì 27 luglio 2017 da Maia

Maia : [post n° 399497]

Lupo solitario

Voi come vi rapportate col resto del mondo? Mi rendo conto di essere una persona solitaria, amo avere i miei spazi, detesto gli ambienti pieni zeppi di persone...lo so, sono un po' un'eremita!
Ma nel nostro lavoro è fondamentale curare le cosiddette pubbliche relazioni, magari andare a feste, incontri, meeting..ecco, io rifuggo da queste cose, le detesto, ma amo il mio lavoro e lo faccio con estrema serietà, forse troppa, tanto a volte da risultare pesantina... magari imponendomi un tantinello. Ma è meglio essere falsi? Bho, non so, ma quando sono costretta a tali eventi faccio uno sforzo enorme..
biba :
Temo che nel nostro mestiere, dove i clienti non ti arrivano in automatico ma devi essere tu a procurarteli, le pubbliche relazioni siano fondamentali!! Non solo bisogna conoscere molta gente, ma deve essere anche gente "giusta", ovvero possibilmente con quattrini, perché ahimè un gelato lo vendi a chiunque abbia 2,50 euro per comprarselo ma una ristrutturazione da minimo 30.000,00 è un po' meno alla portata di tutti. Lupo solitario: no buono!
eli71 :
Come ti capisco Maia, sono così anch'io!!! Non conosco neanche gente "giusta" ma solo poveretti come me e quindi lavoro da un'altro architetto!
ponteggiroma :
frequento poco il salotto anche perchè non ho molto tempo, preferisco la cucina e quando sono stanco (o altro) la camera da letto.
Il bagno poi lo adoro forse più di tutti; la mattina ci perdo almeno un'ora fra abluzioni, barba, letture ecc....
ponteggiroma :
scherzi a parte, credo che ognuno abbia il suo talento (in senso biblico), c'è chi è bravo a vendere e chi è bravo a fare, poi c'è anche chi non è bravo a fare né l'uno né l'altro, ma questo meriterebbe un post a parte. Importante è non sminuirsi e cercare di trarre profitto dai talenti assegnatici
Kia :
anche io ho problemi in questo senso. Tra l'altro qualcuno (pochi) di "giusto" lo conosco pure ma non riesco lo stesso a ricavarne indipendenza a livello lavorativo e quindi mi tengo sempre la collaborazione con uno studio (tra l'altro ora ridotta a mezza giornata perchè manco loro che frequentano gli ambienti giusti hanno clienti....quindi figuriamoci io che oltre a tratti caratteriali da lupo solitario vengo anche da una famiglia normalissima).
biba :
Infatti è un casino. Io non sono affatto una solitaria ma senz'altro non bazzico ad alti livelli e infatti lavoro quasi solo per giovani squattrinati che stanno mettendo su casa... insomma gente che meno spende meglio è... e quando gli presenti il preventivo sembra sempre troppo! Ha ragione Ponteggi (che il caldo ha reso molto saggio e cita la bibbia!): bisognerebbe essere bravi sia a fare che a promuoversi e io riconosco che ad esempio in questo sono in fallo.
ponteggiroma :
none biba, io dicevo il contrario: o sei bravo a fare l'una o sei bravo a fare l'altra. L'ideale sarebbe associare in un unico studio le due personalità.
Questa dei talenti me la ricordo non perchè sono saggio, ma perchè da ragazzino mi impressionò particolarmente quando un prete ne parlò a messa
Comunque buon we a tutti, io sono fuso....settimana di fuoco e la prossima idem
Tia :
Anche io sono dei vostri! La sera se qualcuno mi costringe ad uscire per me è un sacrificio enorme, preferisco incarognirmi sul divano e far sfumare le fatiche di una giornata lavorativa pesantissima, detesto la falsità, non riesco a fare domande di finto interessamento a persone di cui non mi interessa una emerita cippa e, cosa bruttissima, il mio volto non riesce a celare quello che penso quindi è un disastro! Per fortuna tra sito, vecchi contatti, contatti di contatti qualcosa arriva sempre, ma i clienti danarosi sono rari. Ho anche un amico invece che ha molto talento nel lisciare le persone e non avendo terminato gli studi mi procura qualche lavoro. Mi consola sapere che non sono l'unico misantropo costretto alla socialità.
Leonardo :
Maia... colpito e affondato... io teoricamente sono un vero e proprio eremita, sono capace di stare giorni senza parlare con nessuno e senza dispiacermene... e non ho paura di risultare presuntuoso se dico che il mio più grande limite è proprio il fatto che odio i frequenti spostamenti (per cui amo i cantieri da 3 o più mesi) e che sono un lupo solitario... Sono anche consapevole che però da solo non vai da nessuna parte perciò, di malavoglia, cerco e mi sforzo talvolta di fare attività extra lavorative...
d'accordissimo con Ponteggi vorrei che il mio lavoro fosse solo pratica e fare I FATTI, omettendo minkiate, litigi, tirate di orecchio varie. Farei il mio, emetterei fattura, e tanti saluti.
Non che sia scontroso, anzi facilmente faccio amicizia, ma i festini e company non li sopporto... Bellissima anche la citazione di Ponteggi, tra l'altro me ne viene in mente un'altra che era: non si accende una lampada per metterla sotto il moggio, ma sopra il candeliere, perché possa fare luce a tutti... in effetti non bisogna nemmeno sminuirsi, ma a me capita che quando sono a terra non mi va nemmeno di dare spiegazioni sul perché tecnico ed estetico delle mie scelte...
Pazienza!!!
desnip :
Uè, qua sembra che l'unica mondana sono io... ma mi spetta visto l'adolescenza asociale e disturbata trascorsa.
Cmq sì, ho una vita sociale abbastanza "attiva" ma niente feste ed eventi di carattere professionale. Solo uscite, incontri, viaggi e occasioni varie per distrarsi.
Del resto se volessi ottenere qualche lavoro da queste uscite starei fresca... ogni volta che mi chiedono che lavoro faccio la risposta è "Ah, come mio fratello/cognato/fidanzato/cugggino....".
Insomma un architetto in famiglia c'è sempre.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.