Cercare di capire che fare

messaggio inserito domenica 10 dicembre 2017 da Marco1991

Marco1991 : [post n° 403702]

Cercare di capire che fare

Buongiorno colleghi. Ho 27 anni, architetto e lavoro in uno studio da più di un anno di architetti e ingegneri che si occupa principalmente di progettazione strutturale e impiantistica, poco di architettura...quasi zero. Guadagno 1000 netti, 1400 netti a partire dall anno prossimo previa iscrizione a inarcassa. Ho iniziato con 200 euro però.
Ho un rapporto molto buono col capo dello studio, che fa tra i 25 e30 dipendenti, gli orari flessibili ferie pagate ecc. Tuttavia non mi sento soddisfatto e non vivo proprio bene. Lo studio non è giovanile, i colleghi per quanto simpatici sono stufi e stanchi e tutto ciò mi pesa perché non è piacevole passare 8 ore in un ambiente che non ti stimola. Il lavoro è stimolante, si passa da ristrutturazione a grattacieli dalla mattina al pomeriggio però non mi sento felice e iniziò a essere anche meno produttivo. A questa età lo trovo inaccettabile. Nell ottica di cambiare aria, forse continente, volevo sapere delle cose per quanto riguarda inarcassa. Vorrei capire i primi 3 anni i contributi e le tasse dovrebbero aggirarsi intorno ai 1000 euro l anno. Poiché rischio di aprirla per solo 6 mesi vorrei sapere se è possibile continuare a pagare dall estero, anche se si è iscritti all aire. E vorrei sapere per quanti anni devo tenerla aperta per garantirsi una pensione minima. Sapevo 5 anni ma non so se le cose sono cambiate. Cioè se la apro a gennaio per quanti anni devo lasciarla aperta per vedere qualcosa? E questo qualcosa intorno a quanto si aggirerebbe? Conviene tenerla aperta sempre anche se si lavora all estero? Di base tutto ciò perché non ho ben chiaro su cosa specializzarsi e cosa fare in generale. Allargare il giro di conoscenze potrebbe aiutarmi forse, cosa che qui non si riesce a fare. Colpa pure della posizione sperduta in montagna in cui mi trovo, circondato dal niente cosmico. Mi sto annichilendo. Grazie a chi mi da un consiglio
Leonardo :
Scusami Marco
ma se inizia a lamentarsi pure chi a 28 anni guadagna 1400 euro netti al mese, ferie pagate, lavoro flessibile e stimolante, rapporto buono col capo... comincio a pensare che è proprio il mestiere dell'architetto che fa pena.
Senza parole. Non so cosa risponderti, scusami.
Marco1991 :
Si potrebbe sembrare strano in una situazione difficile come quella italiana, ma non mi lamento dello stipendio. Vorrei solo fare esperienze fuori e sperimentare cose nuove. Bisogna non accontentarsi e non sentirsi privilegiati se si ha un lavoro. Perchè non basta per essere soddisfatti. Almeno PER ME. Volevo solo delucidazioni riguardo la situazione inarcassa, poi ogni decisione che prenderò in futuro...sarà presa affrontandone le conseguenze ovviamente.
sclerata :
che poi vorrei capire ste 1000/1400 nette al mese ... se ancora non è iscritto ad inarcassa...come gliele pagano?
ehm...

mi fa sorridere la cosa dei 5 anni di inarcassa per avere la pensione...cavolo posso andare in pensione e non lo sapevo? :- P

Marco, la penso come Leonardo, francamente se a queste condizioni (ma soprattutto bel clima, lavoro vario, ferie pagate ecc) ti lamenti pure...boh. Non è che oltreoceano/oltremanica/oltre le alpi (dipende un po' da dove vorresti andare) troverai chissà che...
Marco1991 :
Sono arrivato a mille ma ho fatto una gavetta da 200 euro. Il lavoro non è l'unica cosa al mondo, più importante per me è viaggiare e fare altre esperienze. Non vedo cosa ci sia di strano. Viaggiare apre la mente e lavorare fuori anche di più. Quindi nessuno sa aiutarmi sulla questione inarcassa? Ovvio che non ti danno una pensione ma penso ci sia un minimo di anni contributivi per vedere qualcosa. Sapevo 5 anni. Voi?
Lolo :
Per andare in pensione con Inarcassa servono 30 anni di contribuzione, ed almeno 65 anni di età (ma in realta' questi dati aumentano ogni anno..). I soldi versati ad Inarcassa sotto questi 30 anni non ti verranno restituiti, al massimo potranno servirti per un cumulo pensionistico finale nel caso tu abbia versato contributi in piu' gestioni, sempre se sopravvivi. Comunque quello che riceverai e' contributivo cioè proporzionato a quello che versi. Sarà una miseria, sappilo... Se hai possibilità e sei già stanco dove sei cambia, visto che sei giovane...
Nina :
Marco, ciò che dici è vero perchè se non rischi mettendoti in gioco ora che hai solo 27 anni probabilmente non avrai più modo di farlo. Ti posso dire che no, non bastano 5 anni per una pensione minima (magari), ma credo almeno venti. Se intendi invece il minimo di anni per far sì che vengano riconosciuti i contributi versati è un altro discorso, ti conviene controllare sul sito inarcassa.
La questione lavoro all'estero è complessa, metti che sei assunto in Francia con contratto francese, non credo ti convenga mantenere aperta la tua posizione in Italia pagando quindi tasse non in uno, ma in due paesi. Senti un commercialista.
Ah, dimenticavo, se ti licenzi e il tuo capo cerca qualcuno per sostituirti dimmi che mi ci fiondo io a candidarmi :D
desnip :
Ma cosa pensi di ottenere con 5 anni di contribuzione? O_O
Noi pagheremo per tutta la vita e manco sappiamo se avremo qualche spicciolo....
Marco1991 :
Bhè è ovvio che non mi aspetto una pensione. Ma volevo sapere se i soldi che verso per 2 o 3 anni a inarcassa mi vengono poi addebitati fino a fare un cumulativo con i contributi versati altrove (inps) o nell'unione europea. Perchè mi scoccia lavorare 3 anni qua, pagare inarcassa e non rivedere mai più anche solo 5000 euro di contributi. Anche perchè il mio commercialista già mi stressa e mi parla di pensione. Ma non credo sia ferrato sul discorso estero e mobilità.
Alle :
se hai contributi su piu' casse c'e' il ricongiungimento, il cumulo,la totalizzazione
hai un commercialista, non vedo perche tu non debba chiederlo a lui che ne sa sicuramente piu' di noi
tra l'altro siamo in italia ti mancano minimo 40 anni, che senso ha fare calcoli adesso, faranno almeno altre 10 riforme della pensione prima che tu abbia l'eta' per andarci
desnip :
Quoto Alle. 10 altre riforme per i prossimi 40 anni mi sembrano pure poche...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.