Librerie e architettura

messaggio inserito lunedì 11 dicembre 2017 da d.n.a.

d.n.a. : [post n° 403720]

Librerie e architettura

L'altro giorno, mi trovavo ad entrare in una libreria... lo ammetto ci entro poco, ultimamente compro pochi libri, ma mentre perdo mia moglie tra gli scaffali che ricadono a cavallo tra i libri per bambini e i libri per le di loro educatrici, in quel fatato mondo di colori e personaggi simpatici, e di strane teorie educative, cerco la sezione architettura... e cerco... e cerco... faccio il giro, salgo, piano primo.. mia moglie sempre tra i colori e gli unicorni... e continuo a cercare... e su e giu per i corridoi... da uomo, sia mai che chiedo al commesso dov'è la sezione da me desiderata, quindi cerco... e trovo... due ripiani di uno scaffaletto infondo al corridoio, vicino alla porta del bagno, mezzi vuoti. forse 20 libri in tutto, alcune monografie, di quelle economiche, e qualche libro illustrato.. stop... ho riflettuto tra me e me cercando poi di distogliere dal mondo degli unicorni la mia donna, e ho compreso che l'Architettura è morta, definitivamente.. un semplice appassionato ammesso che ne esistano, non trova niente a scaffale, non ha neppure la possibilità di sfogliare un libro.. tutto ciò mi ha reso triste... poi sono uscito e il babbo natale rosso, perchè la cocacola ha deciso così, mi ha salutato, e la cioccolata calda mi hanno ridato gioia...
fulser :
pensavo la stessa cosa qualche giorno fa.
Nella città dove ho studiato c'è una famosa storica libreria che aveva aperto un'intera "depandance" tutta per l'architettura (visto anche che c'era la facoltà a qualche centinaio di metri......). Ci sono tornata, appunto, qualche giorno fa, e hanno chiuso la depandance, già da parecchio, pare.
E anche i libri sull'arte in generale: un vero e proprio crollo.
Certo che, ormai, gli studenti attuali faranno le ricerche su internet.... Tutto un copia-incolla.
gg :
censimento delle librerie di architettura tuttora in attività:
- libreria della casa dell'architettura di Roma,
- librairie Le Moniteur a Parigi,
- ...
Leonardo :
A Napoli abbastanza fornita c'è "Clean"
Del resto è vero, quando sono in librerie è complicatissimo trovare libri seri di architettura. Di arte quanti ne vuoi
ponteggiroma :
ricordo ancora la kappa a roma, ormai dismessa. Ancora oggi trovo edizioni della medesima nelle varie bancarelle dei mercatini dell'usato
d.n.a. :
Anche a Venezia, la libreria Cluva, che è dentro l'università c'è ancora, non so come siano messi, ma già ai miei tempi erano in lotta per sopravvivere, e parliamo in sostanza della libreria di una università con tutti architetti, quello che notavo era l'importanza che viene data, ovvero che viene richiesta dal "popolino", quelli che semplicemente potrebbero essere appassionati, e non professionisti del settore. Poca roba e di scarsa qualità relegata in un angolo.
Ily :
A Bologna la situazione è rosea! Da Feltrinelli esiste un'intera saletta (anche bella ampia) dedicata ad arte, architettura e design con molti libri divulgativi e la sezione architettura è paragonabile, come ampiezza, alla sezione d cucina. Per chi invece cerca qualcosa di più specifico c'è invece una vera e propria libreria professionale dove si trova di tutto, compresi i prezziari DEI e i manuali di analisi strutturale.
desnip :
Leonardo, sono contenta che la Clean sia ancora viva e lotti insieme a noi... :-)
Leggendo l'inzio di questo post avevo iniziato a temere.
Leonardo :
Nono è viva... anche se non credo ci sfamino famiglie intere... ma è viva
ponteggiroma :
"Leggendo l'inzio di questo post avevo iniziato a temere"
No, questa ce la devi spiegare.
desnip :
Leggendo i primi commenti avevo temuto che anche la mitica Clean di Napoli non ci fosse più. Sai, è da un po' che non frequento quelle zone, la libreria tra l'altro è in un vicoletto che non è che ci passi strada facendo, devi andarci apposta.
kia :
@d.n.a. Non so se ti ricordi a Venezia c'era anche la sezione dedicata ad architettura in una "dependance" della libreria Toletta. Adesso hanno accorpato tutto con la libreria principale. Penso comunque che in questo caso specifico sia stata solo una questione di affitto perchè finchè è stata aperta, era sempre piena.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.