Committente onnipresente

messaggio inserito martedì 2 gennaio 2018 da Architettiamo

[post n° 404286]

Committente onnipresente

E' la prima volta che mi ritrovo in una situazione del genere. Ovvero, che il committente, è sempre presente e sta li vicino agli operai a chiedere ed a lamentarsi per questo e per quello. Una Zecca !

Premesso che sono lavori di ristrutturazione edilizia per importo di 200.000 euro.

Adesso, per esempio, siamo nella fase di demolizione e lui è sempre li dietro dietro a fracassare gli zebedei.

Pensate che stamattina mi ha fatto chiamare dalla Moglie lamentando il fatto che l'Impresa non si è presentata in cantiere e lui avevo preso la giornata libera dal lavoro per seguirli.

A quel punto gli ho detto: Ma il Direttore dei Lavori sono io o tuo Marito da Infermiere si è specializzato in Architettura o Ingegneria ?

Mai capitata in vita mia una cosa del genere.

Io volevo sapere in che modo posso vietargli l'accesso al cantiere e gli estremi legislativi che posso usare cosi gli mando una bella mail in pec e la finiamo li, poi se vuol capire capisce sennò si passa in altra maniera più decisa.
:
La situazione ti creerà pure disagio, ma ricordati sempre che LUI è quello che sta spendendo 200.000 euro e tu, insieme all'impresa, siete i suoi fornitori, quindi avrà pur diritto ad impicciarsi un po' su come state spendendo i SUOI soldi. A meno che non tu non gli stia facendo una DL a gratis.
Consiglio? Diplomazia & Capacità di trattativa.
:
Purtroppo già capitato...
Io gli ricorderei:
a) 81/08: gli intimerei l'uso dei DPI per accedere in cantiere (magari fa da deterrente) (ma non c'è un CSE?)
b) che l'impresa non ha altri vincoli di tempistica se non quelli contrattuali
c) che, viste le grane che comporta fare il DL, se vuole può anche farlo al posto tuo (si fa per dire).
Non sono d'accordo che tu sia il suo "fornitore": tu sei la persona che cura i suoi interessi e lo tutela e, quindi, se non si fida e non c'è comunicazione (se non per sgonfiare) allora c'è qualcosa che non va nel rapporto professionale.
:
Il CSP & CSE sono sempre io.

Ma sai qual'è il problema più grosso ? La parentela che mi lega a loro che in questo caso è veramente un guaio.

Purtroppo spesso ci scontriamo anche con la maleducazione delle persone che si crede, siccome tira fuori i soldi, di mettere naso ovunque e di essere ingerenti.

Io gli faccio sempre un esempio nella Sanità. Tu che sei infermiere, ma in sala operatoria possono entrare i parenti ? Possono partecipare alle decisioni che prendono all'interno dello staff ?

Poi sicuramente avrò commesso i miei errori ci cui mi assumo piena responsabilità.
:
Io ci sono appena passata: e la committente in questione è pure la mia migliore amica...
:
E' un bel problema. La confidenza sconfina nella mal creanza !
:
Beh, nel mio caso non si trattava nè di confidenza nè di scostumatezza. Semplicemente la committente è una persona che vuole avere tutto sotto controllo (per modo di dire) e mettere becco in tutto. Così ha rotto le scatole sia a me che all'impresa.
:
sei lo/la stesso/a che va avanti a ritenute d'acconto per fare la dl cse ecc...
manco tu potresti stare in cantiere...
:
ah ah ah sclerata... quando "scleri" così me fai morì
:
Sarà qualcuno che ha messo il mio stesso nick. Mi sa che dovresti chiamarti Valeriana, magari saresti più calmina :)
:
io sono calmissima
:
e al 99% sei la stessa persona, lo si capisce dal mezzo cuoricino di fianco al tuo nome. adesso sto scrivendo con il mio nick ma altro indirizzo mail. e i cuoricini a fianco al mio nome cambiano...cmq io resto sempre molto calma
:
dai sclerata, magari è bipolare. Una volta è un giovane architetto che si arrangia senza partita iva con R.A. e un'altro è Richard Ma(e)ier, titolare di un grande studio che prende commesse da tutto il mondo, ma che è destinato sempre e comunque a combattere contro i committenti ficcanaso... :-)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.