Meglio un buon master di primo livello o la specialistica?

messaggio inserito mercoledì 7 febbraio 2018 da Simone

[post n° 405685]

Meglio un buon master di primo livello o la specialistica?

Buona sera,
Vi scrivo per porvi questa domanda, poiché considerando tutti i fattori in gioco mi viene difficile trovare una risposta.
Mi sono appena laureato alla triennale di Architettura. Ora però, un po' per la voglia di mettermi a lavorare il prima possibile, un po' per la mia personale fiducia in calo nei confronti dell'Università pubblica italiana, ma soprattutto per le "cattive" prospettive future di un architetto classico (per quello che si sente dire: gavetta sotto pagata fino ad età avanzata se tutto va bene), ho pensato che la soluzione potrebbe essere quella di frequentare un master nell'ambito dell'architettura d'interni con particolare sguardo verso gli spazi commerciali.
Da considerare che:
1. Il master è un master degree di primo livello.
2. Il master è equivalente ad una magistrale (con crediti europei) ma che comunque non darebbe la possibilità di iscriversi all'albo A degli Architetti, in pratica sarei un architetto junior con un master "europeo".
2. La durata del master è di circa un anno mentre la specialistica va da un minimo di 2/3 anni nel migliore dei casi.
3. Il master aprirebbe "teoricamente" posizioni in aziende.
Alla luce di queste considerazioni, conviene insistere con il percorso accademico italiano e prendere la magistrale o frequentare il master?
:
Dipende dai tuoi progetti di vita.
In base alla meta stabilita si sceglie il mezzo più adeguato per raggiungerla.
In teoria, se hai intenzione di immergerti subito nel mondo del lavoro è preferibile optare per il master.
:
Per esperienza personale, ti dico che di solito il Master propone dei tirocini interessanti a fine corso, potenzialmente buone opportunità per farti notare e magari inserirti nello studio/azienda o quello che offre il Master scelto.
Io ho una laurea quinquennale, quindi ho scelto un percorso di studio diverso dal tuo, e ho fatto anche il Master, che mi ha portato un po' di lavoro. Scelti in base a quello che ti piace/serve.
Nessuno ti vieta poi di prendere anche la magistrale successivamente al Master! In bocca al lupo!
:
Ti do un consiglio spassionato da architetto (magistrale) laureato da 2 anni mezzo e abilitato.
Se faccio il conto di quanto ho preso in questo periodo temporale mi viene da ridere..o piangere..non so..
considera inoltre che la professione (nel 90% degli studi in cui riesci ad entrare) è tutt'altro rispetto a quello che fai all'università (molto molto meno entusiasmante). Quindi, finché sei in tempo:
- lascia stare la specialistica;
- se proprio proprio vuoi ma, pensaci bene, fai il master (ma uno con reali opportunità lavorative però !)
- cambia radicalmente strada, piuttosto fatti una triennale diversa tipo economia..
Io tornassi indietro non farei la specialistica e mi farei un'altra triennale tipo fisioterapia che mi era sempre piaciuta.
Ma ormai ...
Fidati è un suicidio questo percorso, arriverai a 30 anni che, con un po' di esperienza, proverai a cambiare studi e chiedere qualche soldo in più ma tutti ti continueranno ad offrire rimborsi spese ridicoli, con la solita prestazione occasionale e molto spesso lavorerai 9-10 ore al giorno, (in qualche colloquio ultimamente mi dicono anche che necessitano di presenza in studio nei weekend) robe da matti...
Vedi tu...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.