Le donne hanno una marcia in più...

messaggio inserito giovedì 24 maggio 2018 da desnip

[post n° 409398]

Le donne hanno una marcia in più...

Provocazione.
Raramente presento docfa, non essendo un'esperta mi capita spesso che venga respinto per qualche errore. Magari la stessa pratica viene respinta una volta, correggo l'errore, e allora mi viene segnalato un secondo errore. Correggo il secondo e mi viene respinta perchè c'è un terzo errore e così via.
Una volta ho chiesto a un amico geometra esperto: "Scusa ma se ci sono 10 errori non possono seganalrli tutti e li corrego una volta per tutte?" Lui mi spiega che il funzionario che esamina la pratica si ferma al primo errore che trova e la respinge, senza esaminarla tutta.

Ultimo docfa presentato. Mi vengono segnalate 5-6 cose da correggere. Correggo tutto, ripresento e... miracolo! Pratica accettata.
E che è successo, i funzionari sono impazziti e si sono messi a lavorare in maniera più razionale?
Leggo il nominativo in fondo: è una donna. E' un caso che l'unica persona che ho trovato al catasto che non ragioni in maniera demenziale sia una donna?
:
Probabilmente fino a poco tempo fa era al tuo/nostro posto, e non se lo è scordato... comunque si, le donne hanno una marcia in più... ma te li fanno girare come gli uomini anche loro!.. :-)
:
....ce l'avremo anche una marcia in più, ma tanto non serve a niente perchè alla fine dei conti:
- a parità di lavoro una donna guadagna meno;
- in un gruppo, anche in maggiornaza di donne chi fa carriera è un uomo (lampante il caso dei medici: avete mai fatto caso che spesso in una equipe ci sono miriadi di donne ma il primario è sempre uomo?);
- l'emotività ci frega spesso;
- gli uomini sono disponibili a fare riunioni ad ore anche tarde perchè tanto a casa c'è la moglie che si occupa dei figli; questo viene interpretato come efficienza, mentre in realtà spesso non lo è (le donne tendono ad ottimizzare meglio il modo di lavorare);
ecc ecc
Ovviamente ci sono TANTE eccezioni, ma le eccezioni confermano la regola.
Ma quello che ci frega veramente è che noi donne (specialmente le italiane) alleviamo (o meglio, abbiamo allevato, perchè ormai di figli ne facciamo pochi) i figli maschi così come sono, quindi la colpa, ammettiamolo, è stata nostra.
:
vi scongiuro, non sparatemi, non voglio litigare, fare ironia o criticare, voglio solo portare un ragionamento da uomo, che come premessa ha la moglie che attende, quindi assolutamente dalla vostra parte.
la questione che sollevi fulser, è proprio quella che allevate, non tanto i maschi, ma allevate e basta. Ora voi fate tre cose contemporaneamente, e magari bene, io maschio ne faccio una e male, e se mia moglie parla, proprio non riesco sentirla se sto facendo altro, ma mettetevi nei panni di un datore di lavoro. Sei donna, in età fertile, fortunatamente vuoi avere una prole, resti incinta, e te ne accogi subito, perchè te ne accorgi, poi cominciano le nausee (se sei fortunata no).. poi ecc. ecc.. insomma per farla breve, se vuoi giustamente un figlio, se va bene, te ne resti a casa 5 mesi, se va male (purtroppo), due anni. in quel tempo, non è che il mondo finisce, continua, va avanti, qualcuno ti sostituisce, ed è una spesa, qualcuno/a magari piu giovane, brava ecc.. e infatti non è un caso che il settore pubblico veda una considerevole presenza femminile, magari meno nei ruoli apicali, in quanto il lavoro, se giustamente fai dei figli, non lo perdi, o almeno non rischi di perderlo, o di rimanere indietro come nel privato. ripeto, prendetelo come osservazione di un uomo, che ha avuto una collega donna, e una moglie che hanno scelto la famiglia. Con ciò non dico di non scegliere la famiglia, altrimenti ci estinguiamo, e quindi poi chi lavora, ma vedere l'aspetto generale della cosa. sono OT lo so.
:
@fulser: ne hai dimenticata una:
- se sei donna e fai carriera è perchè l'hai data via a destra e manca.

Cmq sì, siamo tutti un po' off topic, perchè in realtà volevo porre l'attenzione proprio su un modo diverso di lavorare piuttosto che sul fatto che le donne sono discirminate sul lavoro.
In quanto alla famosa ecletticità delle donne, ci sono sempre delle eccezioni. Io lo vado ripetendo da anni di essere l'unica donna monotasking al mondo... :-)
:
si, si, voi donne siete state programmate per generare figli e badare e proteggere gli stessi; è inituile che ora prendiate pure di comandare. Geneticamente: l'uomo procura il cibo e la donna bada alla prole e al vitto!!!!
Acc.... mi devo ricordare che mia moglie sta per rientrare dal lavoro dopo una giornata piena di undici ore (8 + 3 di trasporti) e se non trova tutto pronto per cena si incazza.......
Ovviamente scherzo (tranne che sull'ultima parte!)
:
Mah. Di base in effetti le donne sono più precise, organizzate e scrupolose. Qui ci vedo solo uno che sta da 40 anni nella PA a mettere timbri e visti, che probabilmente si sente anche sottostimato, che ha dovuto fare una scelta che mettesse da parte le sue velleità artistiche perchè a 20 anni ha fatto il primo pupazzo e quindi doveva mantenerlo, e che forse ora crede di esercitare la sua personalissima, vile e micragnosa vendetta nei confronti di quelli che, dal suo punto di vista, ce l'hanno fatta. Senza sapere che faremmo volentieri a cambio con il suo lauto e, dannatamente certo, stipendio.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.