ma chi me lo fa fare... botta di vita 2.0

messaggio inserito martedì 26 giugno 2018 da d.n.a.

[post n° 410373]

ma chi me lo fa fare... botta di vita 2.0

ma chi cacchio me lo fa fare?
questa domanda sorge spontanea, in quanto ieri è arrivato il fatidico conto delle imposte da pagare... so solo che per i prossimi mesi (i prossimi sono quelli che ci separano da ora al freddo e per fortuna non all'anno prossimo) tra tasse e cassa, probabilmente vivremo di aria e di amore.... per fortuna ho due euro da parte, se no veramente morivamo di fame, e non sto scherzando, vedevate al tg, giovane architetto moglie e figlio infante congelati sotto ad un ponte, ma le tasse pagate fino all'ultimo centesimo..... io proprio non ce la faccio piu a lavorare, cioè a sacrificare la mia vita, dopo aver sacrificato i migliori anni della mia giovinezza, per avere studiato per sta professione di materiale defecativo, per pagare tasse, e rompermi o co...siddetti con aggiornamento, pec, puttanate varie ecc... io se mai inciampo su un qualsiasi altro lavoro, mi sa che mollo tutto.. a malincuore..
:
Quello che attualmente più mi brucia è proprio questo... sapere che dai 19 ai 26 anni la mia vita è stata università università università... sai quante esperienze potevo fare in quegli anni!!! Però li pensavo che certamente tutti i miei sacrifici sarebbero stati ripagati... non nego che avere una laurea oggi è fondamentale, il nostro è un lavoro abbastanza "libero" ma la situazione è dura e a volte è proprio vero, ma chi ce lo fa fare??? Malati di passione...
Questo week end me ne vado al mare vah...
:
aspetta d.n.a., che se le cose continuano così tutti i cervelli andranno "in fuga" e resteremo solo: noi, i pensionati e i dementi. così avremo solo l'imbarazzo della scelta per chi lavorare...
:
Più che malati di passione siamo proprio malati mentali, da ricoverare e buttare la chiave...
:
Sei sicuro che vivrai di aria e di amore? Perché io ho sentito dire in giro che "finito soldi finito amore"..
Ma non sarà il tuo caso, o almeno te lo auguro.
....Comunque saresti sempre un contribuente modello..., con "le tasse pagate fino all'ultimo centesimo..."




:
tranquilla Sentenza, non sono mai stato ricco, mia moglie mi ha scelto per la simpatia!.. ti dirò che oggi come oggi, essere un contribuente modello non premia.
:
ok dna, io già non dormo la notte e pago le tasse fino all'ultimo centesimo, figuriamoci se non dovessi pagarle.
Comunque a prescindere da tutto di seguito la mie passioni:
1-ferie
2-sport
3-musica
4-famiglia
5-sesso
6-buon vino
7.....
x....
x + n-1 soldi
x + n ..., forse l'architettura
:
Già... come mai quelli che scelgono architettura hanno più o meno la stessa scaletta di ponteggi??? Bisognerebbe fare un sondaggio socio-antropologico...
:
La cosa forse più umiliante è far capire la situation a chi non è del settore (o chi è nato un trentello di anni prima) e che conosce: A) Lavoro con contratto a tempo indeterminato, tutelato, e crescente carriera; B) Lavoro da egregio professionista che, in quanto tale, possiede studio, vola a Dubai, fattura >100.000 euro l'anno; C) Imprenditore con azienda.
D'altra parte, che io sappia, non esistiamo a livello di mass-media, nel ranking FIFA siamo stati scavalcati anche dai fattorini (con tutto il rispetto per i fattorini, magari colleghi).
Dove "collavoro" siam passati da tirar su capannoni/laboratori industriali/artigianali da zero (Tremonti) ...a fare al massimo dei tunnel copri-scopri la cui pratica viene contesa col tecnico dei copri-scopri, appunto. Non ci sono più soldi, non si muove una foglia di Fico. Ci si arrangia.
Per dire... un conoscente è assunto regolarmente in azienda emiliana come disegnatore CAM (usa Solid Works), diplomato e sui 44 anni... becca netti 2800 al mese. Ora... un collaboratore esperto di CAD e BIM, anche solo come disegnatore... quanto prende in studi anche ricchi?
:
..."se mai inciampo su un qualsiasi altro lavoro".. ecco, a trovarlo un altro lavoro... sono anni che vorrei cambiare ma purtroppo dopo anni di universita a parte competenza del settore che non interessano a nessuno mi rendo conto di non saper fare nulla di utile...
:
purtroppo ragazzi io per iniziare a vivere sono approdata nel pubblico. E per vivere intendo avere uno stipendio fisso, dignitoso e una prospettiva di maternità pagata.
:
purtroppo? Ma starai scherzando?
Io ho fatto adesso una settimana di ferie in alta montagna senza wifi e ogni mattina dovevo scendere al paesino per accedere a email, portali, ecc.... perdendo almeno 2 ore, per non parlare dell'apprensione costante sulle varie rogne lasciate in sospeso.
Quand'è così penso che mi farebbe veramente comodo avere uno "stipendio fisso, dignitoso e una prospettiva di maternità pagata"
Spegnere il pc e tutte le relative connessioni ogni giorno alle 18,00 e prima di partire per le ferie.... non ha prezzo!
:
Si ponteggiroma, ma non era quello che volevamo fare da "piccoli", è purtroppo diventato quello che abbiamo scoperto da grandi. Il purtroppo di pepina è proprio questo, che non voleva fare il posto fisso per citare Zalone, ma la libera professione.
:
I sogni cambiano... io sono partito sognando il posto fisso, da studente sognavo di diventare archistar, da neolaureato sognavo di andare in studio e vivere di quello, da dipendente sogno la libera professione, da libera professione sogno il posto fisso. Uno giro enorme per tornare al punto di partenza... praticamante è la facoltà che ti devia!
:
concordo con leonardo, ognuno sogna a suo modo, sta poi all'università metterti in mano gli strumenti e spiegarti come si fa.
Se devo essere sincero comunque, a parte lo sfogo dell'intervento di cui sopra, credo alla fine di aver scelto la strada giusta, anche se non so quanto riuscirò a reggere periodi di stress elevato.
:
pepina, ti pare poco?
io in questo periodo vorrei buttarmi giù da un ponte, o in alternativa andarci a vivere sotto...
Non avere mai nessuna certezza di nulla, fare le cose e venire pagati quando vogliono i committenti (il che vorrebbe dire anche ...mai) , nonostante accordi firmati...io ho pagato le tasse ma non ho praticamente più di che vivere, e con me mia figlia. Porca vacca, ma è possibile in uno stato "moderno" gente laureata, con 10 anni di professione alle spalle essere ridotta a questa maniera?

Ponteggi...io sono 3 anni che non faccio le ferie ma resto qua a colare di caldo...3 anni, e appena mi muovo 1 giorno per i fatti miei mi chiamano in 50 come se stesse per crollare il mondo.

ok. modalità lamento OFF.
:
il mio purtroppo era riferito al fatto che mi sarebbe piaciuta la libera professione. il fare il Checco Zalone della situazione ha molti limiti e non ha tutti questi lati rosei, dico la verità...
:
vabbè che ora sei controllata pepi, però qualche sondaggino come ai vecchi tempi, ogni tanto, lo potresti pure inserire no?
:
pepina guarda hai anche ragione, io della vita da dipendente (anche se non pubblico) rimpiango solo lo stipendio fisso, che è inutile dirlo, ti da una certo tipo di tranquillità. Per il resto tutta la vita per i fattacci miei!
:
Mah... chissà... forse la soluzione è ridimensionarci tutti... aspettative e sogni. Chissà. Solo a pensarlo già mi sento più leggero...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.