"Mance collaboratori e mazzate Inarcassa"

messaggio inserito mercoledì 26 settembre 2018 da Edoardo

[post n° 412881]

"Mance collaboratori e mazzate Inarcassa"

Non sono un collaboratore navigato in studios fighi & company ...ma come fanno i "professionisti" collaboratori che fatturano meno di 20.000 euro l'anno e vengono pagati sì e no ogni tanto, a pagare i minimi Inarcassa? Non entro nel merito doloroso di un firmante titolare (con assicurazione obbligatoria pure), il quale non è detto che fatturi assolutamente quel quarantello l'anno o quei trentamila neppure... ...ma parlo proprio di quei "ragazzi" con P. Iva che in qualche modo, non potendo essere assunti, da qualche parte debbono versare. Se il dominus dà loro 8-10.000 l'anno se va bene, come fanno? C'è paparino? Chi sgancia? Vita monastica? Boh.
:
I° soluzione --> NON pagano (e fidati che ne ho conosciuti)...
II° soluzione --> Mum&Dad (comprensivo di vitto e alloggio)...
III° soluzione --> doppio lavoro --> nello specifico il mestiere più antico del Mondo (senza distinzione di sesso)...
:
mum&dad obviusly.......la mia capa l'hanno scorso ha fatturato 30.000 se la metà la da a me anche lei fa la fame, ma lei è più fortunata perchè ha qualcosa da parte e riesce a coprire le spese. Ne parlavamo proprio la settimana scorsa perchè le dispiace che io stia cercando altro ma d'altra parte come si fa? io quando vedo la pensione dei miei mi metterei a piangere perchè prendono più di me
:
Ho quell'età e ti dico che i giovani di 30 anni che si appoggiano in studi:
- non vengono pagati
- se vengono pagati hanno contratti part-time di 4-500 euro al mese
- se vogliono di più aprono partita IVA e percepiscono non più di 1000 euro mese

tutti vivono a casa coi genitori che pagano tasse, auto e tutto.
Non c'è nemmeno più di tanto la cultura del sacrificio perché spessissimo tra il sabato e la domenica si spendono circa 100€.
Questa è la condizione in Italia dei ragazzi che non provano a fare qualcosa da soli e che non lavorano nel pubblico.
Saluti
:
@ Ingeo, interessante la III categoria...conosci qualcuno anche di questa?
@ Eli 71, con 30 K di fatturato permettersi di mantenerti vuol dire avere più di qualcosina da parte...
:
@ponteggi...AVOJA!
:
@eli71..la tua capa? 30k? e ci sei anche tu da pagare? e come campa? Ha un marito facoltoso vero?
;-P
:
Era una bella giornata oggi, non avevo neppure le palle da tennis che giravano.. poi leggi sti post.. e niente.. un ciclone...
E io che volevo mantenerci la famiglia con la libera professione.. povero illuso me...
3000 di casa e 2000 di irpef. fortunatamente non ho mutuo o affitto da pagare, e mia moglie che le è scaduto il contratto, spero solo che l'anno prossimo ricominci, se no sono guai... e il tornado diventa ogni giorno più grande..e faccio finta di non incazarmi.. e sto diventando una vecchia cornacchia pure.. mi vedo..
Fanculizzati Edoardo, va.. senza offesa ovviamente :-)
:
Porcaccia di quella eva, in bocca al lupo a tutti. E in cassa a Inarcassa. :- (
:
@sclerata e ponteggi ..la mia capa non è sposata! Evidentemente prima della crisi lavorava bene .Purtroppo lavoriamo solo con il terremoto, abbiamo due cantieri in ritardo di un anno e se non si fanno sal non si prendono i soldi. Infatti gli ultimi due anni ho chiuso l'anno con dei soldi da fatturare nell'anno nuovo.
Non so come faccia a tenermi ma la settimana scorsa mi ha detto che adesso ce la fa perchè abbiamo del lavoro e che se le cose continuassero come l'hanno scorso sarebbe lei stessa a dirmi che non mi può tenere.C'è rimasta male quando a giugno ho provato il concorso dell'agenzia delle entrate ma capisce la mia preoccupazione, mah.....speriamo che le cose migliorino per tutti
:
mah eli, la storia me puzza un pochino. Ti ha detto lei che dichiara 30K o l'hai visto sulla dichiarazione? Se non sono indiscreto, quanto guadagni con lei al mese?
Ingeo: AVOJA? ...E' piena Roma! ah ah ah....
:
@ponteggi: l'ho scoperto quando l'altro giorno l'ho aiutata a rinnovare l'assicurazione e ho dovuto archiviare i documenti, c'è scritto sopra. In ogni caso vedo comunque quasi tutte le sue fatture visto che per le pratiche del terremoto queste vanno inviate in comune. Anche dove lavoravo prima sapevo quanto guadagnava l'orco.Io ahimè fatturo un millino al mese e alla fine dell'anno ricevo un piccolo bonus extra. Per fortuna che qualcosina arrotondo con qualche lavoretto di acustica che faccio per conto mio ma soprattutto sono una formichina....non proprio tirchia ma guardo ogni centesimo! Vabbè smettiamo di piangere ora :-)
:
io li ho sempre pagati i minimi e non fatturo cifre da capogiro (sto costantemente sotto i 20mila. La volta che oltrepasserò il limite farò festa!!). Non vivo con i miei e non mi passano soldi. Non faccio una vita monacale ma neppure butto i soldi dalla finestra. Non ho mutui (ma fino a qualche anno fa eravamo in affitto) e divido al 50% le "spese di gestione" (cibo, bollette, manutenzione casa, ed eventuali vacanze) con il mio compagno e probabilmente questo ci salva (essere in due e non avere figli).
Per quanto riguarda il fatturato degli studi con cui collaboro, anche io come la collega Eli71 sono al corrente di tutto perchè siamo in pochi e tutto passa per studio. Quanto credete possa fatturare uno studio composto da 3 persone? chiaramente non come quelli da 10-20-40 persone perchè ovviamente il tipo di lavori è diverso e soprattutto essendo in pochi, più di tot lavoro non si può portare avanti quindi non ci possono essere fatturati mirabolanti. Comunque ciò non toglie che i bollettini inarcassa pesano, fortunatamente non ho mai dovuto chiedere "prestiti" a nessuno dei miei familiari per farmeli venir fuori.
:
Quanto credete possa fatturare uno studio composto da 3 persone?
Bella domanda Kia, secondo te?
Secondo me non meno di 90-100K.
:
Ma dove Ponteggi! nei sogni forse. Dalle esperienze che ho avuto in studi piccoli (perchè 3 persone=studio piccolo) le cifre che dici tu non si vedono da una decina di anni. Se si arriva a 60-70 è grasso che cola. Poi mettici affitto dei locali, bollette ecc. e quindi situazioni come quella che descrive eli71 non sono così insolite di andare pari e patta con quello che prende il "capo" soprattutto nel suo caso in cui siano solo in 2.
:
scusami, ma non capisco, dunque, conti alla mano: 3 persone per 1500 fatturate = 4500/mese x 12 mensilità = 54.000€ annue di stipendi + affitto 5.000/6.000 e siamo a 60.000, resterebbero 30.000-40.000 al titolare da cui detrarre le tasse. Siamo a 1500 euro mensili per il titolare... oppure ho sbagliato qualcosa?
:
ponteggi scusami, ma forse non ho capito io il post del 100k.....Stiamo dicendo la stessa cosa? no, perchè mi pareva che per te il caso di Eli 71 fosse anomalo.
:
Lo è, leggi i conteggi, con 50.000 e tre, o anche due dipendenti, vai sotto!
:
ponteggiroma se fosse titolare sarebbe generoso con i collaboratori, son rari quelli che pagano 1500 di fattura ai collaboratori.
Se guardiamo le statistiche il reddito medio degli over 40 si attesta sui 20K, mentre dieci anni fa era il doppio, ora mediamente gli over 40 sono i datori dei piu giovani tra noi, alcuni siamo noi dei quali alcuni hanno lo studio vero e alcuni sono a finta dipendenza, ora se fai due conti vedi che oggi uno studio di 3+titolare, dovrebbe arrivare ai fatidici 80k per generale questo reddito medio, alcuni ci arriveranno, altri lo superano e altri sono sotto, se il capo di Eli71 fattura 30, e ne da metà a lei, va da se che l'altra metà le resta in tasca, piu o meno guadagna come la sua collaboratrice. Molti professionisti, in realtà non fanno solo quello, vedi immobiliaristi, ecc ecc, ed è da li che molti tengono i guadagni veri.
A fare il professionista "puro" cioè che fa solo quello, oggi fai fatica a vivere, ecco il perchè gli iscritti stanno diminuendo, una lenta agonia in attesa di una ripresa, che non si vede da 10 anni.
:
dna, io sono abituato ad usare la logica della matematica, il resto è fuffa per me. Tu / voi dite che è normale avere reddito di 30k e pagare anche solo 1 dipendente, ma ti ho dimostrato che è impossibile. Non sono un benefattore, ma sai meglio di me che un dipendente con p.iva che ti fattura 1500 vuol dire che ne sta incassando 1000, quindi 1500 x 12 = 18.000 e siamo nella norma. E con cosa campa sto benedetto datore di lavoro??
:
Quando lavoravo dal geometra, io lui e un altro collaboratore lo studio fatturava circa 120K
:
Io sono uno di quelli con p.iva e me ne danno 10000-11000 l'anno. Ma ho praticamente cancellato ogni sogno della mia vita. Niente auto, casa, affitto, vivo con i miei e tiro avanti cosi.Proprio oggi mi è arrivato il conguaglio inarcassa da pagare e ho realizzato che devo cominciare a fatturare di meno altrimenti poi sono dolori ( considerando che tanto la pensione che andrò a percepire, se la percepirò salvo fallimento paese o morte prematura è meno della pensione sociale), almeno mi posso tenere in tasca qualcosa in più.
Obiettivamente non c'è ripresa per noi architetti, c'è per le multinazionali che abbattono tutti i costi e molti clienti ormai fanno tutto fai da te.
A mio parere è arrivato il momento di avviare una campagna di disincentivazione all'intraprendenza di questa professione, dalle scuole alle università, anche molto brutalmente, i giovani vanno avvisati con chiarezza, qui non si vive più, non c'è futuro.
:
@Lorenzo, non credo sia vero che non c'è futuro. La declinerei più precisamente così: non per tutti c'è la libera professione, perché (in Italia) è una piccola percentuale che emerge, per capacità, attitudine e abilità a trovare il lavoro, che non piove certo addosso. Dall'altra parte, (in Italia) il lavoro da "architetto dipendente" non è tutelato, è fiscalmente piratesco, non ha minimi tariffari, ha una concorrenza drammatica al ribasso. Questo lo si sapeva fino da quando facevo l'università io (anni 2000), solo che - almeno da parte mia - c'era una certa spensieratezza giovanile, direi immaturità, e magari un ambiente sociale adulto non in grado di comprendere e veicolare l'importanza del messaggio. Comunque, in Francia o in Svizzera le condizioni sono altre, l'emigrazione è una strada che diventa non accessorio, ma necessario mettere in conto. Credo che queste siano le condizioni da far presente ai nuovi iscritti alla facoltà, senza semplificazioni.
:
"non per tutti c'è la libera professione, perché (in Italia) è una piccola percentuale che emerge, per capacità, attitudine e abilità a trovare il lavoro, che non piove certo addosso". ...in Italia? Se non sei nessuno non ce la fai a sfondare la cappa del ribasso, devi già stare sopra e permetterti, tramite conoscenze e mezzi economici di un certo tipo, la clientela che dà il lavoro di architettura a te e non a un altro e lo paga a te e non a un altro. Non è generalmente una clientela che guarda quanto sei bravo e bello ma guarda chi sei, il tuo cognome, che studio hai, a quale clan appartieni. Sicuramente l'aspetto del sapersi vendere, unito alla possibilità di muoversi/adattarsi è basilare e concordo... ma che il merito professionale in Italia basti ad emergere, in un contesto in cui il lavoro non per le élites è ormai pochissimo ed infame, mi sembra un pò utopistico. Al limite basta per campare decentemente, non senza "altre capacità" di corredo. Che poi le "altre capacità" facciano parte del professionismo è un altro capitolo di discussione....
:
Non so Edoardo. Capisco quel che vuoi dire, e non fraintendermi: io ho una visione tutt'altro che utopistica delle cose. Ma conosco due persone - non più di un paio, a loro pensavo quando ho scritto - che sono partite da famiglie normali, senza contatti ereditati, che grazie a capacità e abilità, appunto, a trovarsi lavoro stanno lavorando bene, non solo sopravvivendo. I contatti se li sono creati, sono stati e sono molto bravi. Io non sarei in grado di fare quel che han fatto loro, non ho l'attitudine. Ma questo l'ho capito per fortuna presto.
:
Io invece purtroppo conosco o gente ben più anziana di me che può "avercela fatta" da sola in ben altri periodi, sennò sono tutti benestanti, con cognome noto, oppure radical chic mantenuti senza famiglia, coadiuvati pesantemente dal compagno di turno che li finanzia e procura loro i contatti/lavori. Ovviamente le loro scelte per me sarebbero impossibili. Sicuramente la componente caratteriale è anche dalla loro parte, ma non credo che Wright o Scarpa abbiano avuto un bel carattere solare. Credo eh...
Ad esempio, io in uno studio di una archistar durerei mezza giornata: non sopporto le gerarchie, gli arrivisti, non so fare buon viso a cattivo gioco e se uno fattura milioni di euro mi deve pagare e bene per stare lì a lavorare, perchè se sto lì vuol dire che valgo e gli servo... sennò apri una scuola.
:
Sono d'accordissimo con Eduardo. Questa cosa ridicola del "devi fare esperienza" è assurda. Anni e anni a prendere noccioline per poi darti il ben servito. La formazione, in qualsiasi altra professione (forse solo gli avvocati sono messi peggio di noi) si paga! Ed ha una durata definita! Dopo quel periodo, che a volte è giusto, bisogna pagare per quel che si produce. Non pensate che siccome uno sta al CAD e l'altro ha il cliente, il tipo deve metterti in piedi in testa. Ricordate che se il tipo che ha il cliente, non ha il tecnico che lavora al CAD, il cliente se lo fa all'insalata come si suol dire...
Comunque, credo, anche il mio carattere è un limite... io rifuggo ogni tipo di sfruttamento, lavoro non pagato, lecchinaggine, e per questo, spesso, mi capita di perdere occasioni. Ma attenzione, io non sfrutto nemmeno chi collabora con me, non è solo che non voglio essere sfruttato...

Il nodo centrale è: se esiste un mega studio di 30 40 dipendenti dove il 70% di questi prende meno di 1000 euro al mese, questo studio o è fatto di cagnacci che lucrano sulle spalle dei giovani o semplicemente deve ridimensionarsi e pagare solo chi è in grado di pagare... è facile partecipare a 50 concorsi all'anno e vincerne 5 quando sui 50 concorsi lavorano ragazzi che prendono dai 0 (anzi meno di 0, visto il trasporto e il pranzo) ai 500 euro al mese.

VERGOGNA!
:
Ed è per questo che ci sono millemila studietti di gente fuggita, con 1/2 persone, in Italy... che fatturano una miseria, che però è sempre meglio della miseria precedente. Ovviamente se costoro vogliono fare un concorso non hanno i requisiti di fatturato per poter accedere e la storia continua.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.