dignità

messaggio inserito martedì 2 aprile 2019 da daniele

[post n° 419893]

dignità

devi rispettare la tua dignità e la tua serenità...., rispetta te stesso , devi essere professionista e rispettare la professione.
:
Dopo il decreto dignità, l' invocazione alla dignità.
:
si certo!
:
Scusate, ma di che state parlando?
Significherebbe perdere il posto fisso a P.IVA.
E gli abusi quotidiani che potrei raccontare, anche a me, qualche anno fa, non sarebbero risultati credibili. Men che meno accettabili.
La dignità professionale dovrebbe essere garantita dall'Ordine: un ente superiore che possa proteggerti - per meriti e per costi - da situazioni di profondo degrado e schiavitù, proprio quando tu, con l'acqua alla gola (sperando sia solo acqua), non hai vie di uscita, e rischi di ammalarti.
Grazie dell'incipit; qualche proposta o suggerimento?
:
Suggerisco di nascere ricchi.
:
Ma non penso che l'Ordine possa influire sulla questione "dignità" e risolvere questioni poco dignitose giustamente evidenziate da Aviodin. C'è al massimo un codice deontologico e c'era (lo scrivo al passato) una normativa sul lavoro.
Edoardo cmque ha ragione da vendere.
:
Più che nascere ricchi bisogna diventarlo.
Non è difficile come si pensa. L'istruzione scolastica ci insegna ad essere eterni manovali e dipendenti e ci incute timore nel perdere soldi.
Però bisogna capire una cosa: diventare ricchi si può solo se non si è dipendenti.
:
Diventare ricchi si può solo se non si ha una morale.
:
Anche diventare poveri...
:
Non la penso come te @desnip.
Bisogna sempre essere professionali ed esporre sempre i propri punti di vista e il proprio modo di operare. Detto questo c'è a chi va bene e a chi non va bene. Con questi ultimi io evito di lavorare. Di conseguenza avere un proprio punto fisso ti porta certi lavori che ti danno certe paghe. Percorso lungo, tortuoso sicuramente, ma non bisogna demordere i propri obiettivi.
:
Allora io penso, mia banale opinione, diventare poveri, se non ti stai attento, tutti lo diventano. Diventare agiati si può, anche senza compromettersi. Diventare straricchi con la coscienza pulita, invece, non ci credo, e non mi convincerete...
:
Quanti draghi dietro alla tastiera... poi nella realtà: ops! Qualcuno dovrebbe ricevere una medaglia, non come architetto... ma come rivelatore di verità ad altri sconosciute.
:
Purtroppo di draghi dietro la tastiera ce ne sono ovunque. Sta a chi leggere capire se sono verità o falsità. Io parlo per mia esperienza non per sentito dire o esperienza comune. Poi, sinceramente, non ho necessità di convincere nessuno.
:
sarò banale, ma trovo che dipenda tutto da dove si pone l'asticella. Però quando ti ritrovi solo, senza posto fisso o aiuti parentali, e con il culo per terra, il livello dell'asticella sale, sale, sale... eccome se sale!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.