primo sfogo del 2020

messaggio inserito martedì 7 gennaio 2020 da ponteggiroma

ponteggiroma : [post n° 427979]

primo sfogo del 2020

Cosa controllare prima di acquistare casa.
Con questo titolone a caratteri cubitali apre una rubrica su noto sito locale di notizie che, dopo un elenco dettagliato di incombenze e controlli da fare, primo fra tutti: verificare che quello con qui parliamo sia il proprietario effettivo dell'appartamento (vojo morì), chiude così:
"... Non meno importante, prima di procedere all’acquisto di un immobile è capire il suo accatastamento. In questo caso bisogna recarsi all’Agenzia del Territorio e richiedere una visura catastale. Con questo documento si può capire se l’immobile è effettivamente stato costruito su terreno edile, se l’appartamento non è stato ricavato da spazi registrati come cantine, garage o soffitte. Se si scopre che la casa è stata costruita abusivamente, il venditore deve richiedere un condono o un adeguamento dei dati della proprietà“
Tutto chiaro no? Semplice come bere un bicchier d'acqua, altro che tecnici buoni solo a fregarti i soldi.

arch_mb :
Qui da buona veneta infilerei un'imprecazione.
desnip :
ponteggi, benvenuto in questo mondo! Potrei elencarti un bestiario di tante cose simili lette in Internet.
Per questo motivo, dico al mio compagno che non deve farsi l'autodiagnosi con quello che legge sui siti "medici"... se l'affidabilità è la stessa...
ArchiFra :
BHE, io ho letto su un sito di giuristi che lo stipendio netto di un D1 in comune parte da 1900 euro: grasse risate!
ponteggiroma :
Secondo me, considerando il linguaggio e le terminologie usati, è stato scritto al massimo da un agente immobiliare. A questo punto la domanda che mi sorge spontanea è: perché quando si tratta di norme giuridiche vengono interpellati avvocati, notai, giudici; di salute vengono interpellati i medici; di religione, i preti, monaci, ecc... e quando si tratta di queste cose fanno scrivere gli articoli ai kazzari?
Micio_ark :
Vorrei poter rispondere alla domanda di ponteggi ma mi astengo perchè diventerei volgare
Ily :
Ieri sera a Focus - sono masochista, lo so! - hanno fatto vedere un documentario su Venezia fatto da americani, dove hanno parlato dei sistemi costruttivi. A un certo punto la commentatrice dice che uno dei grandi segreti dell'architettura veneziana è la malta di calce: secondo lei i Veneziani la usavano al posto del cemento (nel MEDIOEVO!!!) perché è elastica. Ora io capisco che gli americani di architettura storica capiscono quanto io di letteratura assira, però santo Dio, almeno le basi!!!
Perché anche i sassi sanno (o dovrebbero sapere) che:
1) TUTTE le murature storiche sono fatte con malta di calce (si, anche il cls romano);
2) Il cemento Portland l'hanno inventato nel 1824.

Vabbeh che anni fa a un convegno di studi sulla calce (me tapina!) sentii dire allegramente da un'architetta inglese che un edificio in mattoni e malta di calce non resiste al terremoto, e che con la malta di calce non si possono costruire edifici di più di tre piani (glie lo diciamo, che la malta della cupola del Brunelleschi è di calce?)

Mi sono sanguinate le orecchie.
desnip :
Ily, concordo che su Focus si dicono tante sciocchezze e che sei stata masochista a guardarlo... ma non è che la giornalista intendeva dire che era usata "al posto" del cemento proprio nel senso che il cemento a quell'epoca non esisteva?
fulser :
So che vado OT rispetto a quanto diceva ponteggi ma non resisto, perchè è una cosa cui penso continuamente da un pezzo.
Documentari e divulgazione storica/naturalistica/ecc ecc sono, ormai già da qualche anno, in mano ad alcune multinazionali, vogliamo chiamarle così?, che sono principalmente grandi aziende di telecomunicazione (semplifico).
Come tali devono fare profitto; ora, non ci giriamo in tondo, la maggior parte di questi "enti" sono anglofoni, e anni fa si avvalevano anche di personaggi di eccelsa qualità e preparazione (penso a David Attenborough per esempio).
Ma già da un pezzo la qualità è degenerata paurosamente, e questi prodotti, per attirare la massa e quindi fare ascolti e profitto, sono concepiti quasi come delle telenovele, con tanto di ricostruzioni ambientali qualche volta anche ben fatti, ma spesso decisamente miseri. Così ti ritrovi a vedere, come mi è capitato un paio di anni fa, (per cui ho giurato di evitare come la peste in fututo esperienze simili) un documentario di una specie di storico americano di non so che università sperduta (che probabilmente non era neanche mai stato a Roma o in Egitto, e diceva in generale assurdità sulla storia romana) che assicurava che Cleopatra e Marcantonio erano stati assassinati da Augusto, e faceva una specie di ricostruzione basandosi su fatti che lui riteneva inconfutabili.
Ora, la storia la scrivono i vincitori, e non c'è dubbio che al momento chi "vince" è la cultura anglofona, nello specifico principalmente americana. Non voglio demonizzare l'America, per carità, anzi, mi reputo decisamente di mentalità molto "occidentale". Questo non è un posto antiamericano. Però è un fatto che la nostra progressiva mancanza di cultura ci porta ad accettare dei prodotti fatti da tizi cui non si dovrebbe dare nemmeno il diritto di parola.
E poi, a seguire, non vorrei essere equivocata, ma un dirigente televisivo di buona cultura dovrebbe qualificare certi prodotti come la spazzatura che sono, e neanche trasmetterli, oppure noi dovremmo avere delle personalità culturali tali da prendere 'sti presunti storici per la collottola e dargli qualche scapaccione universalmente pubblicizzato.
Purtroppo decenni di baronie e raccomandazioni ci hanno portato ad una classe dirigente che è quella che è, e non credo che ci siano molti storici in Italia capaci di farsi rispettare a livello internazionale; e questo discorso vale per un sacco di altri ambiti. E non solo per colpa loro, è anche questione di quella che è la cultura dominante.
Se poi ci aggiungiamo la generale decadenza della cultura italiana e anche europea, non so come ne usciremo.

Adesso mi accorgo che alla fine non sono neanche tanto OT, perchè alla fine sempre mancanza di preparazione di presunti esperti si tratta, e di popolo bue che segue......

ponteggiroma :
@ fulser, non sei per niente OT. anzi, è proprio centrato.
fulser :
... e a proposito di popolo bue; tempo fa girava su un noto social un post: c'era l'immagine di un cartello stradale con scritto "via Cesare Battisti" ed un intervento di un demente che sbraitava perchè diceva (non vi dico la grammatica) che ai terroristi fuggitivi all'estero non si doveva intitolare vie... e chi era l'amministrazione che lo aveva permesso.... ecc ecc.
Beh, c'era chi diceva che la confusione, vista l'omonimia, era perdonabile. Secondo me NO, perchè un qualunque cellulare smart permette di chiarire la cosa, basta quanto? Un minuto? Puoi essere ignorante, ma hai i mezzi per postare una sciocchezza, hai anche i mezzi per controllare quello che dici.
A proposito, suggerisco a tutti di andare su Wikipedia e vedere come e perchè è morto Cesare Battisti, c'è anche la tristissima foto dell'esecuzione.
desnip :
Scusate, ma cosa vogliamo aspettarci in un Paese dove il ministro della cultura ha copiato una tesi e giustifica il suo comportamento con il fatto che non fosse una tesi di laurea, dando pure dell'ignorante agli altri?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.