secondo sfogo del 2020

messaggio inserito lunedì 27 gennaio 2020 da ponteggiroma

[post n° 428662]

secondo sfogo del 2020

Grazie Emilia Romagna!
:
grazie davvero!
:
Perdonatemi se non colgo in che misura l'esito delle elezioni regionali in Emilia Romagna possa influire sulla nostra condizione lavorativa e/o professionale (a meno di non essere intrallazzati con gli eletti o gli sconfitti).
Sono ottuso, lo ammetto.
Ottuso (o libero pensatore) al punto che faccio fatica, da sempre, a riconoscermi in un'ideologia politica sia essa di destra, sinistra o centro (sempre ammesso che esistano ancora) e supportarla col mio voto. Avrei bisogno di un partito solo mio perchè non riesco ad arrendermi all'idea di dovermi accontentare del "meno peggio".
Ottuso al punto tale che, da Emiliano-Romagnolo, fatico comunque a percepire come, la vittoria dell'uno o dell'altro, possa avere ripercussioni sul mio futuro, lavorativo e non. Fatico, più che altro, in considerazione della totale assenza di promesse elettorali "allettanti" e della realtà conclamata che, per quanto si siano succeduti, negli anni, vari esponenti politicanti, la situazione è sempre e comunque peggiorata.
Soprattutto, sono ottuso al punto di non cogliere come si possa ancora credere che il pietoso teatrino della politica regionale in E.R. abbia effetti percepibili nella Capitale.
Senza polemica, sia chiaro. Esprimo solo una perplessità frutto di una personalità (la mia) ormai disillusa e nichilista.
:
E' vero hai ragione, tu ti sei dato un aggettivo, il mio invece è "illuso" perché ancora credo nella politica come unico modo per uscire dal tunnel in cui essa stessa ci ha infilati, evitando facili ed efficaci vie d'uscita di stampo prettamente populista. Tu dici: "che te ne frega a te da roma dell'emilia romagna" Io ti dico che da illuso quale sono, ho pianto di gioia ogni volta che un dittatore è stato cacciato via dal suo popolo, ogni volta che è stato firmato un accordo di pace e ogni volta che un paese si è dato un ordinamento democratico anche se era dall'altra parte del mondo rispetto a roma capitale. Ma sono solo un illuso, che importanza ha in fondo se poi questi cambiamenti non hanno portato niente in tasca a me?
:
Concordo, che in linea teorica, la politica dovrebbe essere lo strumento per uscire dal tunnel, ma il fatto che nel tunnel sia stata la politica stessa ad infilarci, è il motivo delle mie disillusioni e/o perplessità. Soprattutto alla luce di ciò che si è visto dal 2009 ad oggi. L'affrontare una crisi a livello mondiale credo sia la miglior cartina tornasole della qualità della classe dirigente di un Paese. Vedere che noi, ad oggi, siamo tra i pochi a non esserne, almeno parzialmente, usciti, mi lascia tuttalpiù sperare, ma mi impedisce di credere.
In verità, forse, il fallimento non sta tanto nella politica, ma nella democrazia applicata al contesto Bel Paese. Democrazia significa "governo del popolo" ed a guardare chi ci governa e ci ha governati (e come lo hanno fatto), mi viene da pensare che il problema vero sia il popolo stesso.
Prima che pensiate male, puntualizzo che non ho nostalgie monarchiche, nè teocratiche o dittatoriali. Dico solo che forse, manca la materia prima (pensante, votante e candidabile). Dico che forse abbiamo quello che ci meritiamo oppure abbiamo quello che siamo (e col plurale mi assumo anche le responsabilità che non mi sento).
:
Comunque la pensiate, prendete una posizione: i rappresentanti politici non sono tutti uguali. Non abbandonate mai la pretesa di avere una rappresentanza politica seria e competente. Il problema non sono i cittadini in sè, cè un mix esplosivo alla base (difficoltà economiche, mancanza di strumenti, bassa scolarizzazione, infiltrazione delle mafie, e altro ancora). Io ho ben chiaro da che parte non stare: per me chiunque approfitti e soffi sul fuoco del mix di cui sopra, non fa il bene del paese ma persegue altri fini, perciò non può avere il mio voto. Dall'altra parte, posso solo premiare il più serio
:
archmb concordo. Non ho mai smesso infatti di esercitare il mio diritto di voto anche a costo di tapparmi occhi, naso, bocca orecchie, ecc.....
Fish sai perchè non riusciamo a venirne fuori solo noi? Principalmente per due ordini di motivi ed in entrambi i casi la colpa non può essere data agli elettori:
1) debito pubblico eccessivo (paghiamo 65 miliardi l'anno solo di interessi) e intanto si continuano a fare manovre a debito visto che siamo in campagna elettorale continua.
2) scarsa produttività dovuta all'assenza quasi totale di concorrenza e alla scarsa chiarezza delle regole (spesso voluta)
:
Grazie sì, belle sardine!
:
Nell'associarmi allo sfogo/gioia del buon ponteggi aggiungo giusto 2 cose:
1) la politica non è calata dal cielo è specchio dell'elettorato, MAI viceversa, quindi se abbiamo una certa politica è perchè la massa critica dell'elettorato ne è l'esatta copia carbone.
2) I rappresentanti politici non sono tutti uguali e asserire il contrario è, in generale, il regalo più grosso che possiate fare, consapevolmente o meno, alla parte peggiore della politica
3) asserire che tutte le misure e le istanze sono uguali è una forzatura enorme perchè, facendo degli esempi pratici, quota 100 e riforma Fornero sono antitetiche, tanto nel substrato che le genera quanto negli output generati. Discorso analogo può essere fatto per decine di altri provvedimenti, istanze, riforme portate avanti/fatte da questa o quella compagine politica quindi non capisco di cosa parliate quando dite "E' tutto uguale".
Ma quando mai? Ma che dite?
:
Da elettrice e tecnico impegnato nella Ricostruzione in ER dico la mia.
A livello personale non posso dire di essere superfan di Bonaccini, né a livello tecnico, perché sulla Ricostruzione da quando si è insediato non ha preso alcuna decisione utile o favorevole a tecnici e cittadini, limitandosi ad emettere Ordinanze per "stringere i tempi".
Poi alcune scelte politiche non le condivido, tipo la nuova autostrada Cispadana o la nuova legge urbanistica regionale a consumo suolo zero LIMITATAMENTE al residenziale (perché ed. pubblica, produtti e agricoli fanno quel c. che vogliono).
MA (e questo MA è bello grosso), sono davvero felice per questa rielezione perché la persona è onesta (pur se non simpaticissima), grande lavoratore, antifascista, fautore della legalità, della sanità pubblica e della trasparenza. E' affiancato da persone valide e competenti. Inoltre abbiamo cacciato a calci il Felpozzo e questo basterebbe da solo per festeggiare per 5 anni.
:
Ok, dagli interventi mi sembra quindi di capire che comunque sembrerebbe superato almeno il pensiero imperante qualche anno fa secondo cui i politici sarebbero tutti uguali. Questo mi sembra già un buon passo avanti verso un processo di democratizzazione
:
Speriamo Ponteggi. Il qualunquismo è il peggiore dei mali: informiamoci sempre. Un suggerimento: se uno dei problemi che incontrate è quello di non sopportare il mainstream dell'informazione per il livello di superifcialità, seguite la politica su twitter, leggete il sole24ore e leggete anche giornali europei (tedeschi e francesi parlano sempre dell'italia, li trovate online). Trovo serva a mantenere uno sguardo meno condizionato dagli slogan e più concentrato su fatti, politiche e diversità di posizioni
:
Speriamo Ponteggi. Il qualunquismo è il peggiore dei mali: informiamoci sempre. Un suggerimento: se uno dei problemi che incontrate è quello di non sopportare il mainstream dell'informazione per il livello di superifcialità, seguite la politica su twitter, leggete il sole24ore e leggete anche giornali europei (tedeschi e francesi parlano sempre dell'italia, li trovate online). Trovo serva a mantenere uno sguardo meno condizionato dagli slogan e più concentrato su fatti, politiche e diversità di posizioni
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.