sondaggio del giovedì

messaggio inserito giovedì 19 marzo 2020 da pepina

pepina : [post n° 430153]

sondaggio del giovedì

sono a casa e per cui per risollevare la bacheca lamentatoio (come l'ha rinominata il nostro caro Ponteggi) vi pongo un quesito. Questa "quarantena" a parte i danni economici su vari fronti è innegabile ci abbia dato la possibilità di riscoprire il valore del tempo. Cosa siete riusciti a fare che non facevate da tempo? Cosa avete ri/scoperto? Personalmente dopo aver tirato a lustro casa mi sono stufata. Ho iniziato a sporcare la cucina con improbabili ricette etniche con cui ho quasi avvelenato il neo marito. Prima i falafel con scarso successo. Oggi voglio sperimentare il pane naan chè ieri sera ho fatto lo spezzatino. Voi?
unfor :
Ho litigato col cane, ora non mi vuole più vedere ed esce da solo.
acheloo :
Io erano anni che non tiravo fuori la chitarra dalla custodia, era molto sorpresa di vedermi, pensava che mi fossi dimenticata di lei. Stiamo passando bei pomeriggi assieme, come i bei vecchi tempi
ponteggiroma :
pepi... te possino! Ci voleva il virus per farti tornare fra noi ed aiutarci ad uscire dalla modalità lamentatoio.
Io sono alle prese con un lavoro enorme da ultimare entro fine mese e quindi il fatto che tutto il resto sia bloccato, da un lato, mi favorisce, se poi il blocco dovesse prolungarsi tanto non so come andrà a finire, perché il resto dell’attività è praticamente ferma. Forse quello che mi manca di più è la corsa, perché per il resto non è cambiato poi tanto (ho sempre lavorato in smartworking).
Anche la convivenza famigliare diciamo che va bene: viviamo uniti, ma separati in casa: io seminterrato, mia moglie p.t. ragazze al 1°p.
Quello che mi preoccupa di più sono le mie figlie, soprattutto la grande che dopo una certa ora inizia a mostrare segni di isteria.
ivana :
Bentornata pepina! Nessuna mania di pulizia di casa purtroppo, ma bricolage, che aumenta se possibile il disordine di casa mia. :-) Sto facendo lezioni di yoga in video conferenza con amici lontani che non vedevo da tanto, e questa è una cosa molto bella!
pepina :
@ponteggi...ma c'hai un castello!!
@ivana...che bello, che cosa bricolagi?
mi sa che oggi mi applicherò a acquisire un po' di crediti formativi on line.
ivana :
@pepina recupero/riassemblo lampadari ;-)
Kia :
Sto lavorando comunque da remoto perché fortunatamente i clienti di studio non si sono depressi del tutto e anzi sono tutti iperattivi, forse a casa si annoiano, che ne so! Boh! Sulle cose da riscoprire metto sicuramente la terrazza!!di solito non ci vado mai ma adesso la apprezzo moltissimo. Tirato fuori tutto il parecio estivo (tavolino e sede) e gran caffè all'aperto.
ArchiFish :
Stando a quanto emerso durante l'ultimo live notturno di Conte, sarò costretto a far finta di lavorare da remoto (ho ancora un lavoro?).
L'aspetto tragicomico della vicenda è che ora mi è impedito di andare in ufficio dove sarei assolutamente solo e non vedrei nessuno, ma sono costretto a starmene in casa con altre 2 persone, una delle quali ha un attività che potrebbe tenere aperto e lavorare ogni giorno a contatto coi clienti. Quindi, di fatto, in casa, sono molto più a rischio contagio che non al lavoro, senza contare che ogni istante che passa potrei commettere un omicidio domestico.
Ily :
Puoi andare in ufficio.
ArchiFish :
Cambia tutto ogni giorno, da stanotte, Bonaccini, ha previsto per Piacenza (e forse, a seguire per Parma) un ordinanza più restrittiva. I professionisti possono andare in studio uno alla volta. Non si capisce se quelli che lavorano per conto proprio, ma sotto allo stesso tetto, devono alternarsi oppure possono andare tutti assieme. Poste e banche chiuse (parrebbe), tabaccherie solo self service, Amazon aperto, logistica non si capisce bene, più altre indicazioni confuse e tutte esposte in forma discorsiva (senza codici attività ateco), quindi da leggere ed interpretare. Il caos regna sovrano, ci sarà gente che stamattina andrà al lavoro salvo scoprire di non poterci stare.
In ogni caso, non vale nemmeno più la pena seguire l'evolversi dei divieti. Meglio segregarsi in casa e rimanere nell'ignoranza, almeno fino al 3 Aprile.
desnip :
Per me il lavoro non è cambiato per niente. Lavoravo in smart working già da qualche anno ed è tutto rimasto uguale.
Cambiano il sabato e la domenica, perchè non vado più a pranzo dai suoceri e restando a casa mi dedico alle pulizie che di giovedì non sono state fatte dalla signora che (come da meme che gira su fb) si è messa pure lei in smart working e mi telefona per dirmi cosa fare.
Sto persino imparando a farmi la messimpiega da sola e questo è già una grande impresa.
La cosa che più mi manca è un po' di attività fisica. Di spazio ne ho tanto, dentro e fuori casa, ma sono in stand by per un intervento subito di recente. Non vedo l'ora che arrivi il mese prossimo per potermi "riattivare" e scaricarmi un po'.
ponteggiroma :
anch'io avevo la signora delle pulizie il giovedì, ora il sabato ce tocca!. Come sopra, ad ognuno un piano del castello
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.