Offerte di lavoro senza prestazioni economiche: prassi comune o caso isolato?

messaggio inserito giovedì 28 maggio 2020 da Giancarlo

[post n° 432767]

Offerte di lavoro senza prestazioni economiche: prassi comune o caso isolato?

Buondì,
durante la ricerca di offerte di lavoro oltreoceano, mi giunge una notifica di Adecco Italia per aggiornare il cv; ne approfitto per vedere qualche annuncio, e mi sorprendo al vedere che neppure uno menzioni le condizioni economiche. Per curiosità, provo anche con Randstad Italia e Manpower Italia, e la situazione non cambia; torno alla bacheca di Professione Architetto, e vedo che in questo caso la fascia di retribuzione appare in svariati casi.

Al che mi chiedo se, dopo neppure un anno all'estero mi sia dimenticato di una prassi del mercato lavorativo italiano, o se l'assenza di informazioni retributive sia una peculiarità dei portali di lavoro sopraindicati; tanto per fare un esempio, le controparti messicane (Manpower México y Centroamerica, Adecco México e Randstad México) inseriscono la retribuzione come primo filtro di ricerca, e sebbene i miei colleghi siano a volte reticenti nel mostrare il proprio stipendio, non hanno alcun problema nel menzionare quello di persone estranee al proprio studio, o le condizione economiche di offerte dell'azienda per la quale lavorano.

Voi che ne pensate: la retribuzione - come importo preciso o come fascia indicativa - dovrebbe essere sempre presente, o è un elemento da considerare solo il giorno dell'assunzione? Parlare dei propri ricavi è peccato, o un possible argomento per una chiacchierata tra amici?
:
é una consuetudine non solo in Italia. Nel mio ufficio attuale tutti sappiamo quanto guadagnamo. Questo crea però anche situazioni di invidia.
:
Francamente a me capita di vedere proposte di lavoro con chiara indicazione della fascia di retribuzione solo nel caso di ricerca di figure altamente specializzate (che pertanto "si muovono" solo a fronte di un adeguato compenso). Nel caso di ricerca di figura generica spesso la omettono perché tra la retribuzione di un commesso, un operaio, un impiegato tecnico, ovvero un diplomato o un laureato, in Italia non cambia molto...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.