Computo metrico...Help

messaggio inserito sabato 9 ottobre 2021 da tinoz

tinoz : [post n° 452013]

Computo metrico...Help

Ciao a tutti, devo fare un computo metrico per una ristrutturazione di un immobile. E' una collaborazione occasionale a distanza, quindi in autonomia. Il livello del progetto è il definitivo. Siccome ho ben poca esperienza di computi, ho bisogno di alcuni consigli...
Partendo da demolizioni, per poi passare alle costruzioni, le varie voci posso "inventarle" io? Ho visto che nel preliminare erano semplici, vaghe, non da prezzario cioè...
Seconda cosa, per i vari materiali già scelti, posso scrivere la marca e il modello nella voce? O devo scrivere "tipo"? O ancora non devo/posso metterle?
Grazie a tutti
d.n.a. :
Lavori pubblici o privati prima di tutto?
davide :
Se il lavoro è pubblico devi usare prezzario e devi essere molto preciso.
Se è un lavoro privato, usa comunque un prezzario (è un'utile base di partenza) poi le voci le puoi creare tu da 0 in base alle necessità ed inserire marca e prodotto specifico se necessario.
Questo computo sarà poi da far quotare alle imprese? verrà fornito con prezzi o senza prezzi?
Se non hai esperienza stai attento/a: il cme è la base contrattuale dei lavori. Se manca qualcosa, poi è un casino. Se puoi farti aiutare da qualcuno è meglio.
ivana :
consiglio: 1) su internet ci sono computi già fatti che si possono consultare. 2) le voci le puoi "creare" ma con attenzione, devono contenere tutte le lavorazioni previste e prevedibili; 3) consulta i prezzari come consigliato dai colleghi; 4) se desideri che i materiali usati abbiano determinate caratteristiche consulta schede tecniche ed inserisci le loro caratteristiche nelle voci.
fulser :
secondo me un computo metrico o è fatto bene o non è un computo metrico.
Come detto giustamente sopra, le voci si possono e, in un certo senso, in molti casi si devono "creare", ma non "inventare". E concordo che devono comunque essere frutto di un lavoro ragionato e pensato, perchè il computo è un documento contrattuale e se non è fatto bene può essere che chiedi rose e ti possono fornire margherite, e non hai gli strumenti per obiettare niente. E anche prima, a livello di contrattazione, non avresti la possibilità di un vero confronto prezzi.

Poi, ovviamente si, si può mettere marca e modello nella voce, di solito dopo si scrive "o equivalente", perchè (soprattutto nei LLPP) deve essere garantita la libera concorrenza.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.