isolante

messaggio inserito martedì 10 maggio 2011 da april

april : [post n° 262123]

isolante

ciao a tutti. rieccomi dopo mesi e mesi di assenza post gravidanze........ora dovrò ricominciare a lavorare un po'. Mi son persa un po' di aggiornamenti.......e pertanto vi chiedo aiuto. Dovendo rifare un tetto vorrei coibentarlo bene, sia per caldo che freddo. cosa mi consigliate? Qual'è il miglior materiale che mi risolva entrambi i problemi? (ancora la fibra di legno?qualcosa d'altro?)
april :
il tetto è in legno
claus_ :
leggere certe cose mi lascia allibito.
la progettazione degli involucri edilizi dovrebbe essere una cosa seria e non improvvisando...
cosa ti si può rispondere se non DIPENDE!
dov'è l'edificio? che edificio è? che intervento è? che stratigrafia hai in mente? sei in zona di minima massa superficiale? al di la dei valori di resistenza termica, occorre ponderare la stratigrafia per il miglior comportamento igrometrico e progettare i valori di massa, attenuazione e sfasamento coerentemente con gli obiettivi di comportamento estivo.
all'interno di questo si sceglie che isolante usare
Ante e Post :
Claus, se arriva un cliente a chiedere una cosa che io magari non ho mai fatto... dovrei rispondere "non l'ho mai fatto, non sono capace, vada da un altro" o sforzarmi per imparare e iniziare a informarmi e chiedere?
gianni :
ma... ma... per fortuna che non sono il solo allibito....
io capisco che dopo un periodo di inattivita' ci si trovi spaesati, pero' mi aspetterei cose tipo: "ragazzi come va con la normativa sul contenimento energetico? cosa mi sono persa?"
e invece mi trovo con: "cosa va di moda quest'anno? il legno o il sughero? hanno inventato la macchina del tempo mentre ero via?

quotando il primo post: "Dovendo rifare un tetto vorrei coibentarlo bene, sia per caldo che freddo. cosa mi consigliate? Qual'è il miglior materiale che mi risolva entrambi i problemi? (ancora la fibra di legno?qualcosa d'altro?)"
a me non sembra una richiesta di un collega che ha dei dubbi, a me sembra una completa ignorante e mi spavento se questa persona esercita regolarmente.
Fra :
siete dei maleducati.
aprile era una delle COLONNE PORTANTI di questo forum, ben prima che arrivaste voi con la vostra supponenza. voi, tanto bravi e arroganti, avete provato sulla vostra pelle cosa vuol dire essere buttati a calci fuori dal mercato del lavoro perchè siete incinte??? NO??? appunto! io sì, e capisco bene lo spaesamento di april, che pur essendo una bravissima professionista (ricordo bene certi suoi post di aiuto notevole) dopo 2 anni o più che giocoforza è fuori dai giochi (come è successo a me!!) abbia perso momentaneamente lo smalto professionale. bravi, invece di aiutarla la schernite!
vi auguro sinceramente che vi capiti qualcosa che per 24 mesi vi tenga fuori dal lavoro, così capite cosa vuol dire trovarsi a dover di fatto ripartire da zero!!! e non dite che bisogna tenersi aggiornati, provateci voi con un bambino che dipende da voi e un solo stipendio con cui campare in 3 o 4, cosa che vi impedisce di seguire seminari, corsi o qualunque altra cosa implichi spesa economica che non ci si può permettere!!!!!!!
e avere la morte nel cuore per questo!!!!!!!!!!!!
Fra :
per risponderti: prova a vedere la scheda tecnica del CELENIT se può corrispondere alle tue esigenze
vale :
ormai aggredire il prossimo è costume di questo forum. auguriamoci che gianni & Co trovino presto un lavoro che li tenga impegnati altrove...
purtroppo non hanno capito come si utilizza un forum.
SR :
Magari un tetto ventilato?
www.terraquadra.com/termoscudo.html

Questa azienda usa coibenti naturali: canapa e kenaf.

Buon lavoro! ;)
otto :
X Claus, Gianni e i più esperti

scusate se mi intrometto magari qualcuno di voi ha esperienza con i materiali isolanti termoriflettenti ad es di quell'impresa francese Actis
magari se ci illustrate la vostra esperienza se già utilizzati per coperture e/o cappotto
potrebbe essere utile a tutti
grazie
claus_ :
qui la pausa dal lavoro c'entra molto poco. il panorama normativo è molto dinamico e complicato, ed è un casino per tutti starci dietro.
ma la fisica che serve a noi, in particolare la trasmissione del calore e la termodinamica, ha ormai un paio di secoli di vita, e più o meno o meno iniziano alle scuole medie a frantumarci le balle con le solite storielle sul calore, la potenza, l'energia blablabla... io mi aspetto che per uno che nell'anno 2011 si occupi di costruzioni, questo campo del sapere sia assodato come l'alfabeto....

tutto qua.

e che dire del mercato degli isolanti: le possibili grandi novità ormai sono esaurite o quasi, l'unico campo dove arriveranno in futuro vere grandi novità è quello del vuoto. per il resto si gioca sulle densità, sulle caratteristiche meccaniche o di permeabilità al vapore, sugli additivi, sulla naturalità o meno.

mi scuso sinceramente con l'autrice se il tono è stato interpretato come aggressivo. se ti servissero consigli riguardo il dimensionamento e la stratigrafia della copertura chiedi pure

per quelli della scopata scacciapensieri, direi che non è un consiglio così originale, visto il via vai che vedo la sera dalla 17enne nigeriana alla rotatoria dietro il supermarket...
april :
vale e fra. grazie. sapere di esser ricordata dopo un isolamento forzato (con tutte le complicanze del caso) fa molto piacere. grazie per i consigli.
Fra :
april, a proposito: ma hai avuto un altro bambino? parli di gravidanze al plurale!
april :
si.bis. (ma non so se si puo' dire. dato quanto espresso sopra da certe simpatie!)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.