quali valori normativi utilizzare nel caso di un ampliamento del 2008?

messaggio inserito mercoledì 27 luglio 2016 da giulia

giulia : [post n° 384550]

quali valori normativi utilizzare nel caso di un ampliamento del 2008?

Salve a tutti, sto redigendo un APE per un ampliamento il cui titolo edilizio è un permesso di costruire del 2008.
Dato che i lavori sono però terminati quest'anno, viene appunto richiesto per il fine lavori l'APE.
Mi chiedevo però quali fossero i riferimenti normativi da utilizzare: DM requisiti minimi 2015 o DM 26.01.2010 e Fin. 2008?
arch.a :
I requisiti minimi fanno riferimento a quelli in vigore al momento della presentazione del titolo edilizio. In teoria già il software per la certificazione dovrebbe chiedere i dati relativi e dunque valutare il rispetto dei relativi minimi.
In ogni caso la redazione dell'ape deve fare riferimento ovviamente alle ultime metodologie approvate.
giulia :
grazie per la conferma! Il problema è che trattandosi di un ampliamento (quindi ristrutturazione importante) ci sono delle verifiche obbligatorie per legge e alcune non vengono verificate (come ad esempio l'EPH,nd). Quali sono i rischi per me e per il proprietario riguardo a queste verifiche non soddisfatte?
arch.a :
Beh non è una situazione piacevole... la responsabilità è di chi ha firmato la (ex) legge 10 dichiarando il rispetto dei parametri minimi.
Ma il cantiere è rimasto aperto fino ad oggi a forza di proroghe? Sembra strano... Perchè se la legge 10 è stata depositata nel 2008 è normale che non rispetti certi parametri attuali
giulia :
qua viene il bello... la legge 10 non è mai stata depositata! il collega che mi ha chiesto di redigere l'APE depositerà in Comune insieme al mio APE anche la sua ex Legge 10 (redatta attualmente quindi anche questa non soddisfatta in diverse verifiche) ... che dire... mah!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.