Isufflaggio in facciata continua capannone

messaggio inserito mercoledì 25 ottobre 2017 da morbo

[post n° 402270]

Isufflaggio in facciata continua capannone

Stiamo valutando degli interventi di isolamento in un capannone industriale all'interno del quale verranno realizzati dei nuovi ambienti riscaldati (uffici e foresteria).

Una porzione di involucro coincide con una facciata continua (montanti e traversi metallici, sicuramente cavi, e vetrocamere piuttosto datate).

Sappiamo che delle porzioni di questa superficie, che diverrà disperdente, sono state alcune anni fa parzialmente "coibentate" dall'interno con delle pannellature di materiale isolante (verosimilmente incollate ai vetri e ritagliate tra i montanti) chiuse poi dall'interno con una controparete in cartogesso.

Con buonissima probabilità (dobbiamo ancora fare ispezioni e/o carotaggi) tra il cartongesso e la struttura verticale esterna c'è spazio (6 - 7 cm) per procedere ad un eventuale insufflaggio.

Non ho esperienza di insufflaggi se non su pareti a cassa vuota in laterizio e sono molto scettico per un caso come questo dove il paramento esterno non è omogemeo.

Chiedo se qualcuno ha avuto esperienze simili e consigli su quale materiale eventualmente utilizzare.

Grazie a tutti!

Ciao!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.