certificato di validità APE

messaggio inserito martedì 9 giugno 2020 da Campanellino

[post n° 433202]

certificato di validità APE


Buongiorno a tutti, anni fa ho fatto un APE per un cliente che ora, dovendo vendere l'appartamento, ha presentato una sanatoria per regolarizzare delle opere fatte PRIMA dell'APE.
Ora il cliente mi chiede di certificargli che l'APE è tutt'ora valido perché la tipologia di modifiche indicate in sanatoria non ne ha certamente cambiato i risultati.
Chiedo tutta la documentazione relativa alla sanatoria e mi vengono forniti solo i moduli dai quali scopro che, per motivi a me ignoti, come data di esecuzione delle opere è stata indicata una data successiva all'APE (nonostante dall'APE a oggi nulla sia cambiato). Non mi vengono forniti i disegni perché "tanto sono solo modifiche interne che non influenzano l'APE" (risposta del geometra che ha curato la sanatoria).
Ora i miei dubbi sono:

1) Previa verifica che effettivamente le opere non influenzano la prestazione energetica, posso certificare la validità dell'APE anche se nella sanatoria è stato indicato che le opere sono state eseguite successivamente?

2) Questo certificato non potrebbe essere fornito dallo stesso geometra che ha fatto la sanatoria? Serve abilitazione alla certificazione energetica? Qualora fosse abilitato potrebbe farlo oppure, come per l'APE completo, anche in questo caso vale la regola che il tecnico non può essere lo stesso che ha firmato le pratiche edilizie?
:
L'APE va aggiornato solo nel caso si eseguono interventi che modificano le prestazioni energetiche dell'immobile per cui, in base a quello che scrivi, il certificato dovrebbe essere ancora valido.
Il tecnico che si è occupato della pratica di sanatoria non può redigere anche il certificato energetico perché si manifesterebbe un palese conflitto d'interessi.
:
Ok ora ti faccio un'altra domanda che mi è sorta riflettendo sulla questione, a prrescindere da questa situazione specifica: se effettivamente vengono fatte modifiche che non richiedono il rinnovo dell'APE, è REALMENTE necessario questo "certificato di validità" in caso di compravendita? Non basta che il tecnico che ha curato le modifiche dichiari che tali modifiche non influiscono sulla prestazione energetica e quindi l'APE non viene fatto? Che poi tra l'altro anche questo passaggio sarebbe superfluo perché è esattamente quello che ha già fatto nel compilare la modulistica per la pratica edilizia...
:
Il tecnico a corredo della sanatoria potrebbe indicare (asseverare), come avviene per le pratiche "nuove", che gli interventi non hanno influito sulle prestazioni energetiche, rendendo non necessario la redazione dell'attestato di qualificazione (attenzione: non APE ma AQE) rendendo altresì inutile l'APE (comunque redatto da tecnico diverso da chi ha preso parte alla progettazione e/o realizzazione dell'opera).
:
Non ho mai sentito parlare di "certificato di validità" di un APE. Già ci sono tante incombenze burocratiche quindi vediamo di non inventarcene anche noi. L'APE è valido per 10 anni dalla data di redazione dello stesso e dev'essere aggiornato nei casi in cui i lavori comportino modifiche alle prestazioni energetiche (isolamento, infissi, impianti..) dell'edificio/abitazione.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.