COMPENSI

messaggio inserito martedì 1 luglio 2008 da kitto

kitto : [post n° 167074]

COMPENSI

Visto che questa bacheca è "frequentata" da neolaureati vorrei lanciare una sorta di sondaggio (in attesa degli orali di settembre) perchè dalle mie parti (Pr. Foggia) la situazione è tragica:
Quanto percepite? Avete un contratto?
Io un rimborso spese ogni 3-4 mesi senza alcun contratto.
Ditemi che altrove va meglio...
paoletta :
900 euro cioè in tasca me ne vengono 750 e mi ritengo fortunata perchè è il miglior posto fino ad ora.
blunotte :
vengo pagata circa ogni tre mesi ma varia di volta in volta...in media siamo sui 700 al mese netti.Son della prov. di Bari.Una volta abilitata (se e solo se...speriamo...) aprirò la partita iva per poter fatturare....8ore al giorno sono tante però ma è la prassi, un pò di "sfruttamento" c'è sempre all'inizio.
kitto :
Grazie per le risposte.
Affinchè il sondaggio sia veramente utile (a capire come vanno le cose in tutta Italia) ricordate di scrivere il luogo di lavoro. Grazie.
Stefina :
per quattro mesi ho percepito 350 euro netti al mese poi a gennaio ho cambiato studio e mi danno 1100 euro netti al mese x otto ore (prov. Roma)sxo ti sia stata utile
mati :
io sono di piacenza, laureata da un anno e mezzo circa..
lavoravo anche mentre studiavo
hanno provato all'inizio a non pagarmi.. per un mesetto ma mi stava pene perchè era la prima volta in questo studio (avevo già lavorato in un altro studio per 600 euro al mese)
poi mi hanno proposto dal 2° mese 400 euro al mese.
mi sono molto arrabbiata
e me ne sono stati dati direttamente 800 in nero.(ero pagata a ore.. quindi se facevo la notte per una consegna o gli straordinari, mi segnavo tutto)
dopo un annetto mi hanno fatto un contrattino di apprendistato professionalizzante in attesa dell'abilitazione e quindi della partita iva.
percepisco ora busta paga con circa 900 euro netti.
Anto :
Oh,mamma mia!!! leggendo le vostre opinioni mi rendo conto che ho fatto benissimo a licenziarmi!! per due anni ho ricevuto 250 euro al mese, in nero, per 9 ore al giorno!!! aggiungo che 100 andavano via per la benzina e 50 per il pranzo... quindi netti erano soltanto: 100 euro!! volontariato o schiavitù??? che tristezza!! qui in Sicilia va proprio male!!! spero di trasferirmi al più presto al nord o, meglio ancora, all'estero!!!
aury :
io mi sono laureata a fine novembre ma ho iniziato a lavorare in uno studio in zona lago di garda a settembre... prendo 700 euro netti al mese ma, se tutto va bene, dal prossimo stipendio saranno finalmente 1000! ovviamente con contratto a progetto...purtroppo pare che nessuno ti assuma più in altro modo! forza e coraggio colleghi... speriamo che passando l'esame di stato le cose vedano meglio!!!
kitto :
Grazie a tutti x le risposte anche se spero che ne arrivino altre.
Se vogliamo tracciare un primo bilancio diciamo che il compenso oscilla in media tra i 700 e gli 800 euro pagati più che altro in nero. Chi guadagna più di 1000 euro sta da Dio e chi meno di 500 si deve preoccupare. A differenza di quello che pensavo il luogo di lavoro non è determinante e Blunotte ne è la prova.
Ad Anto gli farei una statua.
Continuate a postare, potremmo scoprire altre cose interessanti...
elli :
Io mi son laureata a dicembre.ho iniziato a gennaio.ho dovuto aprire la partita iva e lavoro in uno studio 8 ore al giorno..pago il 40%di tasse e 10%di iva..è un po una fregatora..alla fine mi rimangono poco piu di 600euro al mese..considerando che nn ho ne ferie ne malattia..ad agosto lo studio chiude 3 sett...mi pagano solo 1sett!!!aiuto..
rosi :
Ciao a tutti....
Appena laureata ho iniziato a lavorare in uno studio ma i compensi erano scarsi (500 in nero) e le soddisfazioni inesistenti!
Ho quindi deciso di specializzarmi con un master sullo sviluppo del territorio... stage di 5 mesi non retribuito (neanche rimborso spese!) quindi contratto a progetto per 10 mesi a scarsi 500 euro al mese. Le cose sono cambiate con il nuovo anno: partita iva, contratto da consulente a 1500 euro al mese ma quanto fatto nell'anno precedente mi ha permesso di farmi conoscere dentro diversi comuni e ad oggi ho anche un contratto a progetto a sei mesi dentro un comune....
Tra le tasse e le spese il netto scende molto ma diciamo che sono sui 1100/1200 al mese... Non disperate e cercate anche soluzioni alternative agli studi di architettura!
Nonsochenickdarmi :
Io mi sono laureato a Dicembre, ho fatto diversi colloqui in giro come lavori "alternativi" (disegnatore CAD, assistenza, ecc) e in alcuni studi tecnici a Siracusa. Lì gli studi erano tutti al completo o non volevano tra le scatole neolaureati senza esperienza, così ora "collaboro" in uno studio avviato, in una cittadina, GRATIS per un anno (erano queste le condizioni se volevo accettare). Faccio di tutto: dai disegni alle fotocopie, dalle stampe ai rilievi (da solo!), computi metrici e per giunta rispondo al telefono, invio raccomandate, apro la porta ai clienti... Quindi non lamentatevi se prendete poco più o meno di 300 euro, almeno qualcosa dopo tanti sacrifici li avete.
Nel frattempo che mi sto preparando agli esami di stato ho fatto altri colloqui in negozi di arredo, in ditte e imprese edili, ma tutti non fanno altro che prenderti in giro con quel "siamo sì interessati, ma per ora non abbiamo come sistemare le cose", o peggio "le faremo sapere" e passano mesi e mesi.
Avevo pensato di andare pure fino a Catania in qualche studio, ma ho saputo che a causa del deficit pubblico dell'amministrazione comunale e il rifiuto da parte delle banche a concederle prestiti, moltissimi studi che avevano appalti pubblici sono falliti... E' davvero una brutta situazione, perché si rischia di non poter fare alcuna esperienza sul campo e quindi ci si trova schiacciato dalla concorrenza di chi ha anni di lavoro alle spalle se si vuole aprire uno studio autonomo (suicidio), oppure rinunciare alla professione per la quale si sprecati tempo, vita e denaro all'università.
Sì, in Sicilia va malissimo.
Vizio :
Laureato ad aprile 2007. Ho lavorato fino a dicembre 2006 in uno studio gratis per un anno, poi un mese settembre a ottobre in uno studio a parma a 500 lordi al mese lavorando fino a 16 ore al giorno compresi sabato e domenica. A novembre 2007 (ci sono ancora adesso) sono nella direzione lavori di quello che è il progetto più importante d'Italia a Milano. Partita iva, fatturo 2200 euro al mese, me ne rimangon in tasca circa 1100
Me :
Lavoro da 1 anno e mezzo in uno studio, dove ci siamo solo io e il mio capo. Ho fatto i primi 3 mesi a 3 ore al giorno a 0 euro, poi 300 in nero sempre 3 ore, luglio ed agosto saranno 370 in nero a 3 ore e da settembre passo a 4 ore al giorno a 500 euro ma sempre in nero.
Purtroppo qui non si trova nient'altro, neanche a progetto :-(
fanny :
dò la mia esperienza: laureata a Firenze lo scorso novembre, lavoro in questa splendida città (vediamo il lato positivo...) in uno studio di arch., da gennaio di quest'anno (qualche esperienza lavorativa precedente ma zero conoscenza di pratiche edilizie fino al 2008).
prendo 800 € a nero (8 h, nn 10 minuti di +)...nell'attesa di conoscere i risultati dell'esame di stato...per regolarizzare la mia situazione e aprire PI a regime agevolato.
qui allo studio sono progettista (UDITE UDITE....ho curato diversi progettini in totale autonomia), renderista, grafica, mi occupo delle pratiche edilizie, giro x cantieri (con la "balia" del capo...x ora..), parlo con i clienti e ho conosciuto un po' di gente del comune.
ho ferie e malattie pagate.
qui si dice che "prendo tre papette"...xò...nn credo di potermi lamentare x adesso..
kitto :
Premetto a onor di cronaca che faccio 4 ore al giorno (avrei dovuto scriverlo subito ma mi è sfuggito).

Grazie a paoletta, blunotte, Stefina, mati, Anto, aury, elli, rosi, Nonsochenickdarmi, Vizio, Me e fanny.
Da quanto emerge, in questo secondo bilancio si appesantisce la situazione in Sicilia (mi dispiace tanto; se c'è qualche siciliano che guadagna qualcosa si faccia vivo!) e sorprende (fino a un certo punto) la realtà di Milano: è ovvio che il compenso va commisurato col costo della vita...
Vivere nella casa paterna (a costo zero) non è come vivere fuori, ovunque sia, perciò chi vive fuori e fattura guadagna al netto veramente poco: meno 40% di tasse, meno 10% di IVA, meno 40/50% (dipende dal totale) per vivere. Come al solito va meglio a chi ha la fortuna di essere nato dove lavora.
Inoltre non c'è una distinzione netta tra nord e sud Italia. Forse la vera differenza è tra la realtà metropolitana e quella di provincia, ma non c'è ancora sufficiente materiale per dirlo con certezza, è più un'impressione. Se arriveranno altri contributi forse riusciremo a definire meglio la questione.
Stefano :
Tatino, non preoccuparti!!!!! Io ho lavorato (e parecchio anche!!!!) in uno studio per 200 euro mensili, per 4 anni! Ah, però non ero al nero, facevo la ritenuta d'acconto!!!!!!!!! W L'ITALIA!!!! Fra 10 anni dovremmo fare il percorso inverso...prendere i gommoni e fare i clandestini in Albania...sperando che non ci cannoneggino prima che arriviamo sulle loro coste!
valeda :
prima di essere laureata: Bologna, impresa di costruzione 10 euro l'ora netti
dopo laureata: Bologna solo colloquio, gratis!
Amica mia a Bologna: ca 600 euro al mese.
Io dopo laureata: Milano e provincia di Varese, solo colloqui dai 300-400 euro all'unica eccezione di un'offerta per lavoro di 900 euro!
Torino, studio, 1800+iva, ma il lavoro a sorpresa e ripeto a sorpresa nel senzo di senza preavviso, era solo per alcuni mesi!
Torino, colloqui, a gratis o disperazione generale. Risposta a mia richiesta di 10 euro netti per lavoretti di disegno quando occorreva dunque occasionalmente: non le sempre di essere troppo cara? mia risposta: guardi le donne di pulizia guadagnano di più.
Torino, azienda di interior design, 6 euro l'ora.
Caserta, professore universitario, a gratis, ma con divisione di eventuali premi concorso. Roma, idem.
Roma, solo perchè avevo particolari competenze che nel settore non ha nessuno o quasi (vi piacerebbe saperlo?) ma il lavoro non mi piaceva: 1500 (gli altri, gli architetti normali, prendevano molto meno).
Napoli, 700 euro al mese, ma pagamenti quando pareva alla testa dei titolari.
Pressi di Roma, 8 euro+iva+rit acc. l'ora, ma dopo un pò loro erano veramente in difficoltà.. e così di nuovo colloqui.
Roma e dintorni, colloqui. Si sono tutti tirati indietro alle mie richieste. Troppo.. Richiesta? 1800 trattabili a 1500..
A conti fatti (mancanza di 13esima, ferie e straodrinari non pagati, tasse da pagare a carico, ecc.) corrisponde nemmeno ad uno stipendio da dipendente di un migliaio di euro al mese...
Vedete voi che situazione è.
Di mer..

Io francamente non so più cosa inventarmi per fare questo lavoro ancora in Italia e camparci decentemente. Una casa vorrei comprarmela anche io visto che la mia famiglia non ha potuto.

Resta estero, o avventura rischiosa di mettersi in proprio. Ma ad anni di distanza, ci avevo visto bene appena laureata quando volevo aprire subito lo studio: avevo tanto coraggio, decisione e passione in più.
Ora dovrei avere almeno l'esperienza professionale in più: non fatevi abbagliare, vi mettono per lo più a fare i loro stupidi disegni di un'architettura italiana molto ma molto ma molto scadente e corrotta!
red :
Sono laureata da un anno e mezzo, ho anche un master e parecchi workshop, alcuni vinti. Lavoro da subito laureata ma lavoro solamente senza guadagnare. Primo lavoro 2 mesi e niente, secondo lavoro 7 mesi 600 euro in tutto e 1000 li ho fatti di spese per raggiungere lo studio. Ora 6 mesi ed ho visto un solo assegno da 400 euro 3 mesi fa. Faccio 8 ore al giorno
vany :
ma perchè parlate di iva al 10% e di 40% di tasse?non sono molto ferrata sull'argomento, ma la mia amica/commercialista mi ha fatto la partita iva agevolata, con l'iva al 20%, 10% di irpef e 23,xx% di inps nell'attesa del passaggio dell'esame di stato e conseguente iscrizione a inarcassa.
lavoro in provincia di milano, faccio la consulente per un costruttore, vedo un po di tutto, cantiere, clienti, fornitori, progetti in realizzazione e faccio valutazioni di fattibilità per progetti futuri. ho un contratto di consulenza prima a 1.400 € mese lordi, ora sono diventati 2000! con 1400 lordi alla fine tra quello che scaricavo e le tasse mi rimanevano in tasca circa 1100 al mese.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.