vuoto urbano

messaggio inserito venerdì 1 maggio 2009 da tiffany

[post n° 196364]

vuoto urbano

Ciao a tutti ragazzi,
ho guardato alcuni lavori svolti sul tema del vuoto urbano e nell'edificio da riprogettare bisognava inserire delle residenze: non ho visto però l'ombra di un parcheggio!! Allora il mio dubbio è: nel caso di una porzione di fronte strada all'interno di un isolato esistente, nella fattispecie in un centro storico italiano, siamo esonerati dal rispettare la tognoli?, oppure, dove bisogna infilarli questi benedetti parcheggi?!?!
:
bhe in un centro storico la vedo dura poter edificare e per di più rispettare la tognoli.
in generale i comuni vanno in deroga o, cosa non molto rara, ti chiedono di monetizzare quota parte degli standard a parcheggi.
ma varia molto da comune a comune.
:
Ciao tiffany, nel caso del voto urbano - lotto residenziale intercluso su cortina edilizia esistente -, a meno di indicazioni del tema che contemplino la possibilità di andare in deroga alla Tognoli (improbabile) o monetizzare lo standard residenziale a parcheggi (da valutare), generalmente si progetta un parcheggio interrato con rampa d’accesso da strada (meglio a doppio senso). La Tognoli prescrive 1mq ogni 10mc di volume costruito (slp x H virtuale): l’area è lorda, comprensiva di corsie, spazi di manovra, etc… Nel caso la forma del lotto sia particolare, il parcheggio può essere interrato meccanizzato (con montacarichi auto su piattaforme automatizzate): questo caso era previsto in modo specifico per un tema progettuale di Milano di qualche anno fa …
:
ECCO......
allora direi che nn esiste una risposta univoca e varia molto a seconda della SEDE dell'esame di stato.
proporre una cosa del genere a Firenze, (parcheggio interrato con montacarichi) su un tema di lotto intercluso in centro storico....ti fanno "gentilmente" uscire dall'aula....
:
grazie trilly per le utili delucidazioni! La mia sede è infatti proprio Firenze! Per il discorso di monetizzare quota parte degli standard a parcheggi, come si fa? dove posso trovare informazioni su questa procedura?!
:
ciao... penso che il problema a Firenze possa essere riconducibile non tanto alla sede d'esame ma alla presenza di vincolo paesistico e/o ambientale e/o architettonico; il vincolo in centro storico o in aree particolari può rendere determinate soluzioni architettoniche non proponibili (o perlomeno non scontate) in sede d'esame di stato. Di solito se c’è vincolo viene detto nel tema o, come in centro storico a Firenze, deve essere noto al candidato. Per maggior chiarezza allego art 9 della Tognoli, che può essere trovata facilmente con motore di ricerca; quella che riporta il sito www.bosettiegatti.com è già un estratto delle parti più significative ed è molto chiara ed interessante da leggere.
"ART 9_I proprietari di immobili possono realizzare nel sottosuolo degli stessi ovvero nei locali siti al piano terreno dei fabbricati parcheggi da destinare a pertinenza delle singole unità immobiliari, anche in deroga agli strumenti urbanistici ed ai regolamenti edilizi vigenti. Tali parcheggi possono essere realizzati, ad uso esclusivo dei residenti, anche nel sottosuolo di aree pertinenziali esterne al fabbricato, purché‚ non in contrasto con i piani urbani del traffico, tenuto conto dell’uso della superficie sovrastante e compatibilmente con la tutela dei corpi idrici. Restano in ogni caso fermi i vincoli previsti dalla legislazione in materia paesaggistica ed ambientale ed i poteri attribuiti dalla medesima legislazione alle regioni e ai Ministeri dell’ambiente e per i beni culturali ed ambientali da esercitare motivatamente nel termine di 90 giorni. I parcheggi stessi ove i piani del traffico non siano stati redatti, potranno comunque essere realizzati nel rispetto delle indicazioni di cui al periodo precedente."
:
scusami la curiosità Elena..ma questo discorso del parcheggio interrato in centro storico con montacarichi era specificatamente chiesto nel tema d'esame di milano?!
l'art.9 della tognoli dà la possibilità di realizzare parcheggi interrati...ma ovviamente nn è una soluzione riproducibile nella realtà in un centro storico.
per cui...se il tema d'esame ti consigliava di fare così...ok (vorrei stringere la mano a chi ha scritto quella traccia)
altrimenti nn mi sembra una soluzione consigliabile...
:
Ciao Elena, ho riletto la tognoli ed effettivamente è molto chiara: "Restano in ogni caso fermi i vincoli previsti dalla legislazione in materia paesaggistica ed ambientale ed i poteri attribuiti dalla medesima legislazione alle regioni e ai Ministeri dell’ambiente e per i beni culturali ed ambientali". E' chiaro che il centro storico di Firenze rientra in questa casistica!
Grazie
:
ciao trilly...milano, sessione giugno 2005. Progetto di completamento di una cortina edilizia in contesto urbano. Dati di progetto ed esigenze: ..omissis.. 3) piano interrato: alloggiamento vani tecnici, parcheggio massimo 5 autovetture con accesso meccanizzato tramite montauto.
Il tema è molto interessante, anche se decisamente complesso. Per tiffany: anche se è un tema di milano, vale la pena darci un'occhiata...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.