abilitazione professionale

messaggio inserito venerdì 26 giugno 2009 da Shibboleth

[post n° 202637]

abilitazione professionale

Salve,
da poco mi è giunta la voce che l'abilitazione professionale per un architetto italiano è supplibile con l'esame di stato oppure con un periodo di 900 ore lavorative all'estero. E' VERO?Se qualcuno lo ha già fatto o sa di un suo conoscente, mi risponda che son molto interessata a ciò: dopo la laurea devo muovermi subito!
:
Davvero?...Sarebbe stupendo.....Se qualcuno sa' parlasse!!
ciao
:
non vorrei illudervi...ma credo sia impossibile dal momento che ho letto discussioni da parte di componenti delle camere degli architetti di italia che si lamentano dell´equiparazione del titolo straniero solo perché questo non é ottenuto con un esame come il nostro...e parlo di architetti iscritti all´albo di un paese estero..

ma ci si puó informare....
:
Davvero? Se fosse così parto oggi stesso (tanto ho la Francia a pochi chilometri da casa mia...)

Ditemi come e quando e possibile farlo...
:
Ma all'estero in che albi si iscrivono visto che noi siamo l'unico paese dell'Unione Europea ad avere gli ordini professionali?(o almeno così sapevo io...)
:
all´estero esistono e come gli ordini professionali!!!!!!!!!!non siamo gli unici
:
e aggiungo che va tenuto conto che, a causa del trattato di bologna, gli altri paesi europei si stanno adeguando a fare un esame di abilitazione per i relativi ordini...
tanto che in spagna, dove l'esame di stato non è mai esistito, ci sono furiose polemiche perchè chiaramente non lo vogliono (e li posso capire...)
:
ciao,

io vivo e lavoro in spagna e per quanto riguarda qua non e' possibile evitare l'esame di stato, mi hanno detto che per iscriversi all'0rdine degli architetti ci si deve presentare l'esame di stato sostenuto (x gli architetti italiani)....in francia non lo so, ma dove hai visto questa informazione ?!
ciao
:
l'ordine degli architetti esistono in tutti i paesi dell'europa unita, sono le modalità d'accesso che sono differenti...solo da noi si paga una specie di pizzo con esame iniziatico per poter accedere alla lobby. Negli altri paesi d'europa l'accesso all'ordine mi sembra più giusto che da noi....cmq io lavoro da un po' all'estero e ho superato le 900 ore e nn mi hanno ancora esonerato dall'esame di Stato
:
in francia per poter esercitare la professione bisogna fare un corso di un'anno e alla fine si sostiene un'esamino davanti ad'una commisione
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.