info esami di stato v.o.

messaggio inserito giovedì 9 settembre 2010 da archeo

archeo : [post n° 240354]

info esami di stato v.o.

scusate l'ignoranza ma nn ci sto capendo nulla!!!!
ma la prova scritta dell'esame di stato per gli architetti del v.o. in cosa consiste?
progettazione e calcoli strutturali????
o c'è anche un tema o relazione scritta
HELP ME!!!!
gattina nera :
scusate la mia d'ignoranza ma mi sono laureata nel 2003 con il vecchio ordinamento adesso qual'è l'esame di stato che devo fare? e poi quali sono i testi da studiare?
valen80 :
io sto facendo l'esame ad aversa del n.o. e il giorno della prima prova quelli del v.o. hanno svolto nelle prime sei ore piante , sezioni, prospetti...del progetto scelto e nelle ultime due ore dovevano fare propettive o dettagli del progetto (la relazione tecnica la dovevamo fare solo noi del n.o.). l'altra prova che devono fare è l'orale mentre noi del nuovo abbiamo anche il tema. spero di esserti stata di aiuto.
archeo :
molto utile grazie mille :)
sai se dovevano anche fare i calcoli strutturli del progetto???
Willi :
L'esame per il VO, cioè ante rif 509, è il classico ex-tempore da otto ore per lo scritto (soliti tre temi a scelta: progetto, piano urbanistico, progetto di restauro, ma questo nn sempre) poi c'è l'orale. Ogni anno, da 5 o 6 anni, il Ministero dice che sarà l'ultimo anno di questa tipologia di esami, e che dal prox anno si unificherà con quello del NO, ma ogni anno prorogano i termini e si continua con questo, che a mio avviso è "meno peggio" del nuovo. Per i testi io ho studiato sulla Guida pratica della progettazione per lo scritto (ma ti dovresti anche esercitare a disegnare) e sul prontuario tecnico urbanistico amministrativo, tutti e due sono della Maggioli, mi sono trovato bene, dicono che sono i migliori. Per il prontuario controlla che sia ultima edizione, xkè ogni mese cambiano le leggi. Ciao, in bocca al lupo!!
Willi :
Non ci sono da fare i calcoli strutturali, lo scritto dura otto ed è costituito da un tema a scelta tra progetto, piano urbanistico, e a volte anche un prog. di restauro. Spesso chiedono anche una sintetica relazione che spieghi le scelte progettuali, comunque utilissimo scrivere dovunque poche cose che spieghino e chiariscano agli esaminatori cosa stiamo facendo. Passato lo scritto c'è l'orale, che partirà dallo scritto per divagare su vari argomenti, dall'urbanistica, alla tecnologia, dalla legislazione alla deontologia professionale. Utile è informarsi sulla commissione per farsi un'idea sulle possibili domande che potranno porre. Comunque ti possono aiutare i vari prontuari e guide per l'esame di stato e un po' di esercizio grafico a mano (pc e telefonini vietatissimi) sulle tre tipologie edilizie principali. In bocca al lupo, ciao!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.