struttura

messaggio inserito sabato 21 maggio 2011 da maria

maria : [post n° 263184]

struttura

Ciao a tuttiii,
il giorno disastroso si avvicina e aumentano i dubbi. Volevo un parere, secondo voi qual è la struttura migliore da realizzare???...vorrei realizzare una struttura a telaio con interasse tra pilastri di 6 m per andare sul sicuro...ma la sezione migliore per i pilastri secondo voi qual'è??? pilastri 30x30 40x40 30x 40 30x50, so che qualli a base rettangolare sono piu stabili però ho mille dubbi... grazie mille a chi risponde

...in bocca al lupo a tuttiiii!!!
al :
ma non pensi che la luce tra pilastri, lo spessore e la forma dipendano da più fattori? dall'edificio che stai progettando(la struttura intelaiata in c.a. è ok per la residenza, ma per un museo o una chiesa faresti lo stesso?)...e poi non pensi cambi qualcosa, nel caso di problematiche sismiche, se presenti, o che ci saranno spessori e luci diverse a seconda che si progetti un edificio residenziale di 2 piani o uno di 10 piani? la tua domanda pretende una risposta che non esiste..ogni caso ha le sue specifiche, e possiamo trarne qualche informazione, osservando edifici e progetti diversi..lo stesso fatto di ipotizzare maglie fisse 6 x 6, non comporta ilrischio di trovarsi pilastri in mezzo agli ambienti, o ambienti troppo grandi?
Silvy :
Per una residenza anche a più piani, venno bene i èpilastri 30x50..la luce la determino in base alla disposizione degli ambienti e della scala..
Cogito :
Silvy a meno che non sbagli, e non lo credo, il 30x30 scordatelo!!!! su una maglia regolare da 6mx6m che automaticamente porta a telai regolari xké devi mettere un pilastro 30x50? (lascia stare la tua necessità di inglobare il lato lungo all'interno di tramezzature e tamponature...) Un pilastro del genere ti comporta automaticamente il corretto posizionamento per i momenti d'inerzia.... e sen magari presa dalla "fregola" ti sbagli???
Ha ragione "al" devi vedere il tuo tema cosa ti chiede: spazi espositivi o luoghi con accessi al pubblico o lavorativi in genere hanno esigneze ben diverse da quelli ad uso privato. E' ok il discorso di campate da 6m x il C.A. che non ti portano a travi ricalate ma non puoi impararti a memoria il tuo schemino strutturale e distributivo e cucirlo addosso a tutti i progetti, se il tuo tema ti chiedesse di usare una struttura in C.A.P. o acciaio o una struttura modulare prefabbricata cosa fai???
In bocca al lupo ragazzi...
nutriarch :
cogito non si è capito nulla di quello che hai scritto.
Raffa :
Ciao a tutti,
parlate per la triennale o la quinquennale? E dove farete l'esame?
Ma davvero secondo voi bisogna addirittura mettersi a fare un calcolo di massima della sezione dei pilastri? :(
Raffa :
E..un'altra cosa...ma lavorate alle tensioni ammissibili o agli stati limite?
Ciao!
stefy :
ma per la scala che maglia di pilastri va???
maria :
io facevo riferimento ad una biblioteca, ho visto gli sapzi che mi servono e li ho dimensionati secondo le norme e una maglia con modulo base 6x6 ( nn è una pianta quadrata, ma ci sono anche spazi 9x9 o 12x12) almeno secondo me va bene. Chiedevo dei pilastri perchè già so che all esame mi farò prendere dall' ansia e quinid stavo epnsando già da adesso ad una struttura e una pianta semplici e facilmente adattabili anche per sole 2 o 3 tipologie di edifici. Per questo chiedevo partendo da un modulo6x6 in c.a. con altezza interpiano 4 m per un edificio a due piani quali fossero secondo voi le dimensioni migliori per i pilastri 30x30, 30x40, tutto qui Al!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.