Taglio 45-75-95 mq Residenza in Linea

messaggio inserito martedì 24 maggio 2011 da m1g

[post n° 263463]

Taglio 45-75-95 mq Residenza in Linea

Ciao a Tutti,

Studiando le tavole del manuale di progettazione del Ceccarelli, riguardanti la distribuzione interna di un blocco da 3 appartamenti per piano, ho notato che tutti gli elaborati eccedono parecchio nella superficie risultante...cioè : la dimensione più utilizzata del blocco è di 28x12 metri, con maglia di 3,50 fissi "in orizzontale" e 5,50-2-4,50 "in verticale"..così facendo però si ottengono degli alloggi aventi una superficie maggiore a quella ipotizzata, l'alloggio da 95 mq arriva a 140 mq, l'alloggio da 75 arriva a 100 e quello da 45 arriva intorno ai 60. Dal calcolo delle superfici sono già detratte quelle degli eventuali balconi.

Qualcuno saprebbe darmi una spiegazione?!

grazie!!
:
io nei calcoli detraggo dalla slp di piano (12 x 28 m) anche la superficie che occupa il vano scala, il pianerottolo e l'ascensore? Eventualmente, le logge/balconi potrebbero avere una dimesione maggiore di quella da te calcolata.
:
Anche nei mie calcoli sono detratti le superfici che occupano i servizi, la mia domanda è : se dobbiamo fare una tipologia di appartamento 45-75-95, come mai viene scelta una slp di piano (12x28) e una divisione interna che mi porta ad avere superfici calpestabili degli alloggi molto maggiori rispetto a quanto dovrebbero essere?
Che senso ha dire : "faccio un alloggio di 95mq, se poi mi viene di 120 o 140 mq?!"
:
domanda: è possibile che le dimensioni 45-75-95 mq si riferiscano alla sup. utile netta dell'appartamento, decurtata della tompagnatura, dei balconi, pilastri etc.. (che messi insieme concorrono nella formazione della slp)?
comunque, presumo che 12 x 28 m. è un dimensionamento di massima genericamente adottato per impostare il progetto, ad esempio per la realizzazione di edifici in linea; ovviamente le superfici che otterremo ed i rispettivi volumi dovranno poi essere verificati e risultare minori o uguali ai limiti massimi di vol. e superficie imposti dalla traccia (o normativa), anche se alla fine potrebbero avere dimensioni superiori a quelle anzidette.
:
28, 45, 60, 75, 95 mq, sono i tagli minimi dell'ed residenziale pubblica, in riferimento alla sup minima utile, cioè calpestabile, almeno per le normative nazionali, e corrispondono poi al monolocale, bilocale, ecc..dubito che all'esame di stato abbiano il tempo e la possibilità di fare una verifica volumetrica a di slp precisa..per fare ciò si dovrebbero disegnare tutte le piante dei piani dell'edificio (e in un edificio plurifamiliare e pluriappartamento la vedo dura..), o fare tutti i piani uguali, con un effetto estetico, in molti casi, non dei migliori; inoltre con tutti i piani uguali si avrebbero tagli grandi(75,95) in misura eccessiva rispetto alla realtà di mercato
:
concordo pienamente a quanto specificato da Al nel precedente post; i tagli di cui parliamo fanno riferimento, come detto, all'edilizia residenziale pubblica, che si prefigge tra l'altro anche di soddisfare le molteplici richieste di mercato, in considerazione della diversificazione dei nuclei familiari.
per m1g :per avere un dimensionamento di un piano tipo potresti procedere anche così: [45+75+95 mq. + 25 mq. (scala e ascensore) + 30/35 mq. di snr (logge)] + una % per la tompagnatura (es. 15-20% del risultato tra le parentesi quadre)= 330 mq. che divisi per un lato dell'edificio pari a 12 m.======> 12 x 27,5 m.
:
Grazie "al" e "af1972", avete chiarito perfettamente il mio dubbio...a buon rendere:)) e in bocca al lupo!!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.