standard residenziali zone turistiche

messaggio inserito lunedì 6 giugno 2011 da muranese

muranese : [post n° 264652]

standard residenziali zone turistiche

qualcuno mi sa dire a quanto corrispondono gli standard residenziali per le zone turistiche.
normalmente sono 100 mc per abitante
in una traccia ho letto che chiedevano di costruire un edificio residenziale in zona turistica, so per certoche il valore è un altro ma non riesco a trovarlo. grazie
Saimon :
che io sappia lo standard residenziale è lo stesso, cambia lo standard a servizi che va equiparato non alla popolazione residente ma a quella che si ha a causa del flusso turistico. Dove fai l'esame di stato? In piemonte trovi tutto questo sulla LUR 56\77. Non ricordo se il DM 1444\68 si esprima a riguardo, prova a controllare
muranese :
Farò l'esame a venezia. una prova dell' anno scorso chiedeva un edificio residenziale in zona turistica. nel dm 1444/68 non riesco a trovarlo ma so di alcuni amici che hanno calcolato gli abitanti da insediare dividendo il volume max edificabile per 150 e non per 100. ma non riesco a trovare la normativa di riferimento che lo esprime
luisè :
il 150 viene dalla l.r. 11/2004 legge regionale sulla pianificazione territoriale per il veneto che appunto alza a 150 i mc abitante rispetto ai 100 del dm 1444/68. Io ho fatto quel tema e tutti "capre" avevamo usato il 100. Ci hanno passati all'orale, ci hanno fatto la lavata di capo e poi ci hanno promossi. Cmq, non è lo standard per il turistico, il 150 vale per il residenziale, a prescindere. Vatti a leggere quella legge, perchè penso sia abbastanza fondamentale se fai l'esame a Vnezia.
luisè :
Il fatto che sia un insediamento turistico sarebbe stato da considerare poi, negli standard, in quanto variano rispetto ad un insediamento turistico "normale" (leggi sempre in che modo sulla normativa di cui sopra), ma siccome poi nel tema davano già loro i mq/ab per gli standard, questo non ti riguarda.
Muranese :
Ho letto, non capisco una cosa se puoi aiutarmi:
dalla L.R. 11/2004
d) relativamente al turismo, mq. 15 ogni 100 mc., oppure mq. 10 ogni 100 mq, nel caso di insediamenti all’aperto. cosa vuol dire? cosa indicano? esempio pratico

nella traccia non dicevano di usare gli standard del Veneto, vuoi dire che se uno sostine l' esame a Venezia deve utilizzare gli standard del veneto? la normativa nazionale non va bene lo stesso?
luisè :
Quando io ho fatto l'esame di stato abbiamo usato tutti quanti i 100 mc abitante per stimare gli abitanti insediabili. Io e tutti gli altri non abbiamo indicato il dm di riferimento sulla tavola, ma hanno supposto che ci riferissimo a quello e bon, ce l'hanno data buona. Probabilmente nel loro cervello era più corretto fare riferimento alla normativa locale, visto che l'esame lo stavamo facendo a Venezia. (Ti dirò in tutta onestà: io non conoscevo la l.r. l'ho scoperta dopo aver consegnato).
Rispetto a quello che mi hai domandato: le norme locali in teoria e anche in pratica scavalcano quelle nazionali: ovvero, io qui in studio sto facendo un PUA per il quale sto utilizzando la normativa regionale, non quella nazionale. E secondo me a livello di esme di stato, è anche corretto così, nel senso che uno dovrebbe conoscere la normativa del territorio in cui opera, poi se uno di napoli decide di venire a fare l'esame a Venezia o viceversa, problema suo... deve mettere in conto anche queste cose. Ora, ti ripeto... con i 100 mc/ab ce lo hanno dato buono lo stesso, ma all'orale hanno chiesto a tutti cosa sarebbe stato più corretto fare.

Gli standard: mi pare di ricordare che loro avessero già indicato nel testo quanti mq/ab andavano destinati per verde e parcheggi, risolvendo così il problema di dover interpretare quell'articolo che mi hai riportato tu. Per me un insediamento all'aperto potrebbe essere un camping o qualcosa di simile, infatti vorrei farti notare (se poi è il tema a cui mi riferisco io) che gli standard che loro hanno indicato sono quelli per un residenziale normale (una casa per intenderci) e infatti ti chiedono di progettare abitazioni. E anche lì, se posso darti un consiglio: stai attento, perchè domandano due tipologie, quindi casa a schiera/bifamiliare, casa a schiera/villetta, e via così. Quando ho fatto l'esame io c'è stata gente che ha progettato due ville diverse, (ma sempre villetta era, quindi la tipologia era una sola) ed è stata bocciata. Spero di esserti stata utile. Fammi sapere. Ma soprattutto, fammi sapere se stiamo parlando dello stesso tema... è quello della lottizzazione con il fiume no?
Muranese :
questo è il testo integrale della prova:
Su di un lotto piano rettangolare di ml 35 x 100 servito da una via su di un lato lungo e che fronteggia sull’altro lato lungo un’area di verde sportivo ed a parco progettare uno o più edifici per residenze turistiche.
Sono dati:
- l’indice di edificazione fondiaria pari a mc/mq 1.0
Elaborati da produrre:
- planimetria d’insieme in scala 1:200 con particolare attenzione agli affacci sul verde;
- sezioni e prospetti in scala 1:200;
- piante di uno o più alloggi tipo in scala 1:100
L’orientamento è libero ma deve essere precisato.
Giustificare il dimensionamento insediativo.

come puoi leggere bisogna giustificare l' insediamento: in questo caso io avrei fatto
35 x 100= 3.500 mq
3500 mq x 1.0 mc/mq =3500 mc
ora per cosa divido? 100 mc normativa nazionale?
150 normativa regionale del Veneto?

ulteriore dubbio? divido per 60 mc perchè ho trovato in un foglio di appunti che questo valore si utilizza per comuni a carattere turistico?

so di amici che sono passati utilizzando lo standard di 150 mc/ab
luisè :
Ok, non è lo stesso tema! :) Però, siccome la l.r. dice: " Lo standard per abitante teorico è quantificato in 150 mc. di volume residenziale lordo. Il PAT può rideterminare tale parametro in relazione alle diverse connotazioni del tessuto urbano e degli interventi previsti." E non specifica come invece fa per gli standard primari/secondari una quantità a seconda delle varie destinazioni, io userei i 150 mc/ab. Poi infatti dice che a seconda del tessuto urbano il comune nel pat può modificare questo valore. Tu non hai altre indicazioni, vai con i 150... Mi viene anche da dire che se riesci a trovare un riferimento normativo che giustifica i 60 mc/ab puoi riportare quello e operare così. Non mi avventurerei però data la mia esperienza e visto che mi dici che c'è gente che è passta con i 150 mc/ab.
Muranese :
farò cosi, solo vorrei esser preciso perchè aver specificato residenze turistiche secondo me sottintende qualcosa.
speriamo bene...
grazie per le delucidazioni
luisè :
Guarda, un ultimo consiglio a questo proposito... qualsiasi cosa ti venga per la mente, qualsiasi ragionamento tu faccia, qualsiasi normativa tu prenda in esame, scrivi tutto-tuttissimo sulla tavola. Se il ragionamento è chiaro passi tranquillamente. Loro devono capire che sai.
muranese :
ho travato da dove salta fuori 60 mc/ab
l.r 61/1985
Art. 22 - (Criteri di dimensionamento e capacità insediativa residenziale teorica).
Per le aree con destinazione d' uso residenziale - turistico, il valore di cui al comma precedente può essere diminuito fino a un minimo di mc. 60 per abitante.
luisè :
Ah vedi... se ne impara sempre una di nuova. Grazie allora!
Engy :
Ciao! Notando la tua precisa preparazione potrei chiederti di illustrarmi anche brevemente quanto chiedo nei post che ho lasciato ieri e oggi? (Venezia)
In breve:
_ il vano scale e ascensore rientrano nel calcolo della cubatura dell edificio?
_ in un abitazione a patio , la corte che si forma si considera nel calcolo della cubatura?
_ per calcolare la zona destinata a parcheggi in caso di nuova realizzazione residenziale, turistica, commerciale mi servo della legge tognoli 1mq/10 mc o art.25 della legge regionale 61/85 1mq/20 mc ?
Grazie mille!!!
muranese :
per il calcolo della cubatura il vano scale lo considererei, escluderei invece il volume del patio.
per i parcheggi invece utilizzere 1 mq ogni 20 mc per residenze turistiche
1 mq ogni 10 mc residenze tradizionali
mentre per parcheggi edifici commerciali utilizzere 50% slp commerciale.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.