parcheggi

messaggio inserito lunedì 13 giugno 2011 da carlo

carlo : [post n° 265319]

parcheggi

Buon giorno, nel caso di applicazione della tognoli per i parcheggi, 1 mq / 10 mc, la superficie che ottengo è quella comprensiva anche degli spazi di manovra dei parcheggi? Oppure devo dividere questa superfici che ottengo per 12,5 (5 x 2.5) e ottengo il n° di parcheggi?

Grazie in anticipo!!!!
beba :
la tognoli comprende anche hli spazi di manovra ed eventualmente anche garages
c.d. :
Ma quindi quando devo progettare un isolato uso la tognoli o utilizzo gli standard della 1444 del 68?
beba :
secondo me la tognoli, hai visto i temi svolti sugli isolati e vuoti urbani che stanno sul ceccarelli? io preparo l'urbanistico non so dirti di più
beba :
hai visto i temi svolti sul ceccarellli? di più non so dirti, io preparo l'urbanistico, ma credo che conti la tognoli, gli standard della 1444/68 si calcolano sui piani di lottizzazzione sui comparti....
Francesca :
1444/68 _ Tema urbanistico. Piani di lottizzazione e simili, si ragiona su interventi a larga scala e ci sono indici precisi.

Tognoli _ tema progettuale, un edificio ben definito. Aree pertinenziali comprensive di spazi di manovra.
marco :
Dubito che la Tognoli sia comprensiva degli spazi di manovra. La legge (122/1989) nacque per raddoppiare lo standard da adibire a parcheggio, inteso proprio come stallo. La L.1150/1942 stabiliva 1 mq / 20 mc di volume costruito, la Tognoli ha raddoppiato lo standard. La norma, se ben ricordo, non parla di spazi di manovra, e va applicata su ogni nuovo volume edificato.
nutriarch :
io sono sicurissima che li comprende!!
marco :
L'art. 2 della Tognoli cita testualmente "Nelle nuove costruzioni ed anche nelle aree di pertinenza delle costruzioni stesse, debbono essere riservati appositi spazi per parcheggi in misura non inferiore ad un metro quadrato per ogni dieci metri cubi di costruzione".

Lo spazio in questione, normalmente, viene considerato come superficie da destinare esclusivamente agli stalli, poichè è testualmente citato il "DEBBONO ESSERE RISERVATI APPOSITI SPAZI PER PARCHEGGI"; la norma viene interpretata così. Non dimentichiamo che la Legge è nata per esigenze di spazi di parcheggio, non per necessità di spazi di manovra. Nel mio intervento precedente ho specificato che essa ha raddoppiato quanto disposto dalla L.1150/1942.

Ciò non toglie che nell'infinita creatività italiana, alcuni enti locali interpretino tale superficie al lordo degli spazi di manovra. E' un po' come la faccenda tra la DIA e la SCIA: alcuni enti ancora contemplano la prima pure se, di fatto, la L.122/2010 l'ha sostituita con la SCIA (tutto questo per una interpretazione molto rigida della 122/2010, che ha una imprecisione nel testo).
arch. Giovanni Pisano :
La Tognoli è ancora una legge innovativa nel campo dei parcheggi e dei garages, si apllica sui nuovi volumi, viene applicata in deroga agli strumenti urbanistici vigenti e l'autorizzazione alla edificazione è gratuita. Non mi preoccuperei se la legge Tognoli comprende anche gli spazi di manovra, poichè le superfici utili consentite sono superiori a 1mq. per ogni 10mc. di volume residenziale. Bada che la legge non specifica di quanto deve essere superiore, quindi può essere tranquillamente pari a 2mq. per ogni 10mc. Proprio qualche mese fa ho avuto l'approvazione di un garage pertinenziale di 172 di S.U. rispetto ad un volume residenziale di 721mc. In questo caso, nel pieno rispetto della Tognoli, è stato realizzato un garage di S.U. 2,40mq. per ogni 10mc. di volume residenziale. Distinti saluti.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.