Abilitazione e riconoscimento tra Svizzera ed Italia

messaggio inserito giovedì 17 novembre 2016 da Alex

Alex : [post n° 389522]

Abilitazione e riconoscimento tra Svizzera ed Italia

Ciao a tutti,
Sono un ragazzo italiano, ho fatto la triennale in Italia e subito dopo mi son trasferito in Svizzera per fare la specialistica. Qui (in svizzera) sono riconosciuto come architetto e lavoro tranquillamente. Vorrei sapere se un giorno decidessi di tornare in Italia quale sarebbe l' iter da seguire. Sono automaticamente architetto o dovrei comunque (nonostante abbia già lavorato per anni nel settore) fare l'esame di abilitazione?
Daniele :
Ciao Alex, mi chiamo Daniele e ho 28 anni laureato in ingegneria dei sistemi edilizi. Sul tuo quesito sinceramente non saprei aiutarti, ma vorrei sapere se ci sono opportunità di lavoro in Svizzera e quel'è l iter da seguire per poter trovare lavoro li. Spero mi sarai di aiuto, grazie.
gg :
Per quel che mi risulta, un architetto abilitato nella UE può esercitare ovunque all'interno dei Paesi dell'Unione Europea. E che io sappia la cosa riguarda anche la Svizzera e San Marino. Non credo dovresti avere problemi, ma nel caso va chiesto al MIUR, il Ministero che gestisce gli Esami di Stato, se ci sono state disposizioni nel frattempo che hanno modificato la questione.
Per esercitare avrai comunque bisogno di registrarti presso un Ordine italiano. Ci sono degli elenchi apposta. Ma è solo un modo per fornire un recapito, dal momento in cui un professionista deve essere reperibile.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.