esame a milano

messaggio inserito mercoledì 19 gennaio 2005 da simoon

simoon : [post n° 39740]

esame a milano

ho sostenuto l'esame a novembre a milano, sono in attesa dei risultati, da bollita non so in che commissione sono. come posso saperlo?
grazie simona
Pat :
Potresti passare al Politecnico perchè è probabile che siano ancora esposti gli avvisi di quella sessione, altrimenti prova a telefonare all'ufficio esami di stato (o manda un'e-mail tramite il sito).
Considera comunque che le prime lettere dell'alfabeto (a, b,c e forse d) erano con la terza comm., quelle centrali (mi sembra m compresa) con la prima e le ultime con la seconda.
Pat
alberto ceccarelli :
prima comm. da deg. a no. pres. basso-peressut
seconda da no. a zz. pres. cecchi
terza da a a deg pres. d'alfonso
simoon :
grazie mille per l'informazione
dovrei essere con basso-peressut, di cui so soltanto che un Prof con la p maiuscola..
lavoro da un pò di anni ma ahimè non nel campo della progettazione architettonica...pensate che possa bastare conoscere il regolamento edilizio e la merloni per affrontare l'orale?
grazie ancora
simona
alberto ceccarelli :
io per essere tranquillo direi di no...dipende dal tema scelto, e da come è stato valutato...se è stato giudicato in maniera più che positiva , spesso tutto si risolve in una chiacchierata di 5 minuti, però non è detto, e gli argomenti più gettonati, oltre a tutto ciò che è afferente al tema da un punto di vista funzionale, tecnologico e normativo-urbanistica,igienico sanitaria, handicappati ,antincendio, etc-sono le nuove norme procedurali, le tariffe, la struttura degli ordini con l'ultima riforma, le norme deontol. etc...ti consiglio comunque di studiare qualcosa in più di ciò che sai, e da subito perchè tra l'ufficializzazione dei risultati e l'orale, specie a milano, c'à poco tempo...
in bocca al lupo
simoon :
quando usciranno i risultati..il 7 febb. l'orale sarà il 20..
sempre che riesca a passare..
grazie ancora delle preziose informazioni.
simona
alberto f. ceccarelli :
le chiese, come tutti gli edifici religiosi si devono considerare edifici pubblici...per le regole di progettazione, negli ultimi anni hanno subito molte modifiche, al punto che la CEI organizzo insieme all'universita un master durato diversi mesi..
io mi preoccuperei degli aspetti tecnologici, dei materiali, dell'accessibilità da parte dei disabili, e forse della sicurezza antincendio(150 persone,almeno 2 uscite..)oltre a merloni, testo unico,ordini prof,tariffe e deontologia...buono studio e in bocca al lupo
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.