Reggio Calabria

messaggio inserito venerdì 13 maggio 2005 da ch_r

ch_r : [post n° 50415]

Reggio Calabria

Qualcuno mi può dare notizie sullo scritto di Reggio (dove si tiene solitamente, quante commissioni e difficoltà, uso solo del manuale...) e in particolare per il tema urbanistico e per quello di progettazione.
Se in possesso di qualche traccia degli anni passati, mi potrebbe servire per avere un'idea.
Grazie a tutti.
alberto fabio ceccarelli :
spiegare un tema urbanistico attraverso un post della bacheca mi sa che è un po difficile...comunque
1) molti temi pubblicati, come comunque scritto sul testo, hanno errori, anche sui conti, ma ciò spesso non è così importante, perchè le commissioni, normalmente non leggono nulla, ma con un colpo d'occhio si rendono conto se le problematiche sono state centrate o meno...ad es. le tav n°101 e 102, malgrado i conti fossero sbagliati, a firenze, se non erro nel 2000, hanno consentito alla candidata di abilitarsi con 90/100
2) il tema urbanistico, a seconda della sede, richiede delle conoscenze specifiche normative che potete trovare nel libro nella parte standard residenziali( che non si calcolano mai, perchè è un dato di legge...semmai servono per determinare la cubatura tot) e standard urbanistici, che moltiplicati per gli abitanti teorici, determinano le aree a standard urbanistico( ciò ovviamente nel caso di un piano di espansione residenziale,; nel caso invece di piani insed. produttivi o piani direz. comm., i calcoli rispecchiano quanto determinato dalle leggi( vedi guida pag100 e succ.)
Attenzione però a quanto richiesto dai temi nelle varie sedi, perchè ciò implica conoscenze specifiche che io , non sempre con successo , cerco di inculcare ai corsisti in settimane di lavoro, anche attraverso una corretta interpretazione del testo del tema..comunque, determinate le aree a standard urba richieste, si trova la sup fondiaria( diff, tra sup terr. e aree a standard e viabilità); a questo punto si progetta il piano da un punto di vista planimetrico inserendo sapientemente la viabilità e le varie funzioni richieste, e determinando la dimensione e il tipo di edifici, in relazione alla cubatura tot., all'altezza massima e al rapporto di copertura...altro sarebbe un po arduo spiegarlo in questa sede
P.S. la densità fond. o indice fon. si calcola solo quando viene richiesta, però nei temi è presente perchè se dovuta,bisogna in sede d'esame saperla calcolare...
attenzione andrea perche non è una zona E quella della città industriale, ma sempre una una zona di espansione, e quindi C, salvo diversa catalogazione fatta dalle NTA
buon lavoro
Andrea :
Grazie davvero per il tempo che ci ha dedicato!!
Credo che anche antonella con cui avevo scambiato i pareri avrà letto la risposta che si riferisce al post qui sotto.
Ma lei ha altri consigli da darci sulla sede migliore, anche se ormai i giochi sono fatti..
Andrea
PS.: sono contento di aver comprato il libro di un professionista disponibile come lei
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.