Esame a Napoli...e non solo

messaggio inserito venerdì 24 giugno 2005 da danyela

danyela : [post n° 54184]

Esame a Napoli...e non solo

Ho una curiosità riguardo la consegna degli elaborati: a Napoli è stato chiesto di indicare il proprio nome oltre che su ogni foglio consegnato e timbrato dalla commissione, anche sulla BUSTA (e quindi all'ESTERNO) in cui andavano inseriti i 5 fogli.
Mi chiedevo se anche nelle altre sedi la procedura è stata la stessa...Sinceramente, mi sembra poco "trasparente" e ortodossa...
francy :
a milano i fogli dovevano essere tutti anonimi-pena esclusione-, il nome era scritto solo su una busta sigillata all'interno......
manuela :
guarda anche a venezia i nomi erano scritti sulla busta e quindi all'esterno...

manu
ele :
non c'era nessuna busta....i fogli vengono pinzati insieme con cucitrice........almeno non sono ipocriti come a milano!!!!!
sabry :
Aversa: Fogli con nome e firma. Busta con nome...
Ciao!
Paolo :
pena appunto l'esclusione. Addirittura ci hanno ritirato fogli già iniziati perchè qualcuno si era sbagliato e aveva messo il nome. A roma so che hanno fatto scrivere il nome...mi viene da dire che ci sarebbe bisogno di vederci chiaro!!!!!
alex30 :
Sabry, volevo sapere se ad Aversa sono stati utlizzati fogli lucidi A3, grazie ciao
francy :
mi viene da pensare che se non ci fosse nulla di ambiguo sarebbe logico che i fogli venissero tranquillamente nominati, metti che x sbaglio disaccoppiano il foglio alla busta?non sanno + di chi è.......
boh!
mi sa che la questione puzza di + dove i fogli sono anonimi......x evitare aiutini.......
Tina :
anche a Firenze fogli rigorosamente anonimi e nome nella busta sigillata...tanto si sa che fanno comunque quello che vogliono!!!
pico :
a me invece viene da pensare che dove ci sono i nomi sulle buste, già sanno chi far passare e chi no...
An :
di Bologna. Mio fratello sostiene l'esame di stato e viene bocciato. Va a chiedere chiarimenti (perchè sicuro di non aver commesso errori) e gli viene detto che è stato automaticamente escluso perchè ha scritto il nome sul foglio. La seconda volta è passato subito. Ad ingegneria, dove l'università ti seleziona nel corso degli anni di studio, l'esame di stato è a detta di tutti i ragazzi una pura formalità tanto da avere percentuali di promossi superiori al 90%. Se fosse così anche ad architettura non staremmo qui a discutere.
lina :
sono d'accordo con te!!!!!!
barbara :
Ho un amico che ha fatto ingegneria; ha sputato letteralmente sangue durante gli anni di corso ma dell'esame di stato non se n'è neanche accorto; è stato come bere un caffè. Oggi lavora con successo nel corpo dei vigili del fuoco. Amen
fabrizio :
A pescara sui fogli non era scritto il nome,veniva data una busta in cui inserire un foglio con i propri dati. E fin qui tutto fila liscio in termini di anonimato...peccato che al momento della consegna degli elaborati un tipo armato di spillatrice e penna, spillava gli elaborati al foglio e apponeva un bel numero sulla busta e sugli elaborati, proprio sotto gli occhi del candidato...Se una persona conosce il numero del proprio elaborato si può parlare di anonimato? Per me si parla di pantomima e anche mal riuscita...
P.S. io ero in biblioteca,quindi commissione B, nella commissione A non so come si siano comportati. Per quanto riguarda la consegna so che nella A hanno consegnato in ordine alfabetico, mentre nella B i più furbi sono rimasti seduti a disegnare anche fino a 45 minuti dopo la scadenza delle 8 ore...Tanto per completezza e per non sentirmi dire che ci sono rimasto male perchè sono il fesso che ha conseganto in orario, quando ho capito l'andazzo, sono tornato al mio posto e ho ripreso a disegnare, tanto ormai la commissione si era dileguata, c'era solo il presidente che faceva altro.
Paolo :
a noi in dieci minuti hanno ritirato tutto.
Comunque spero di poterne parlare tra pochi giorni come di qualcosa andato tutto a buon fine.
mauro :
Ad Aversa non solo si scriveva il nome sulla busta, ma le buste si consegnavano addirittura aperte...
sabry :
Confermo i lucidi A3. Hanno anche distribuito un foglio protocollo a righe.
Ciao!
marta :
a Milano, guai a chi rende "riconoscibile" il foglio. Poi capita che vai a vedere il tuo compito, dopo non aver passato l'esame, e trovi dentro il foglio di un altro.
E poi ci sono mille altri modi per "riconoscere" il compito del raccomandato, anche se non scrive il nome sul foglio!
M.
de :
io ho scritto in alto a sinistra "tema 3". mi bocceranno per quello?????????????'
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.