chiarezza iscrizione albo

messaggio inserito mercoledì 2 gennaio 2008 da ale

ale : [post n° 147462]

chiarezza iscrizione albo

ciao a tutti,
scusate ma è sempre lo stesso dilemma:iscriversi o non iscriversi, iva o non iva?
Ho visto il sito di inarcassa e avuto le discussioni con chi mi consiglia di iscrivermi all'albo, all'inarcassa e aprire la partita iva.Ho 27 e lavoro, penso ancora per poco,presso uno studio ke mi retribuisce come prestazione occasionale.
So che mi consiglia parla per il mio bene, investire ora per la pensione,che sotto i 35 inarcassa fa delle ageovlazioni e che il discorso che faccio io è da sciocchi visto che aprire la partita iva non costa nulla.
Ma ho visto i costi d'iscrizione all'albo di roma e pure le tariffe minime dell'inarcassa e considerando quel po' che guadagno ho il sentore che saranno piu' le uscite che le entrate, visto pure che no ho clienti personali ai quali fatturare...Non so vorrei aspettare di veder la mia prossima esperienza per decidere.
Grazie dei consigli.
Buon anno nuovo a tutti.
enzonen :
è lo stesso mio cruccio di questi ultimi tempi

se fatturo ad un architetto la cassa non c'è ma cmq la paghi e molto lautamente
stavo pensando di annullare l'iscrizione dato che ho già una poliza integrativa pensionistica.

allo stato attuale i soldi dell'inarcassa non li recupero da nessuna parte......è solo una emoraggia continua
nikosky :
io inizierei a fare il primo passo....diventa architetto co la A, ti iscrivi, inizia a pagare e cambia lavoro...hai 27 anni, non sono tanti ma devi pur iniziare e occhio che alcune volte vienee richiesta un'iscrizione all'ordine superiore ai 5 anni per alcuni lavori pubblici...più aspetti più sarà difficile...

ripeto, il primo anno non è facile ma se non ti sproni rimarrai a fare le stesse cose....alcuni studi pretendono partita iva per farti lavorare....pensaci ma non troppo....fallo per te....senza iscrizione non ti senti 1 pezzo in meno? se poi vuoi lavorare in società il discorso cambia....se lavori in grandi uffici tecnici privati sotto stipendio fisso l'inarcassa e l'ordine possono non servire
eliana :
ciao ale,
conviene sempre iscriversi all'ordine per gli stessi motivi che dice nikosky... anche se hai appena iniziato. L'iscrizione all'ordine non comporta necessariamente l'iscrizione all'inarcassa. Se fai un lavoro dipendente chiedi se ti fanno un contratto a progetto, che so, almeno di un anno (è il tempo minimo per vedere che tipo di lavori arrivano in studio, quali sono i contatti, se si lavora solo con privati o ci si cimenta in concorsi e lavori pubblici...) e vedi che aria tira... puoi cercare comunque altro, ma almeno non avrai pagato nulla all'inarcassa, nel senso che non avrai sprecato un anno di tassazione agevolata per fare comunque il dipendente!!!
ale :
volevo ringraziare nikosky ed eliana per lo sprono: ieri 3 gennaio sono andata all'ordine e mi sono iscritta!
Ora vedo un po' la situazione intorno a me per prendere altre decisioni,ma so che in caso di dubbi ci siete voi con i vostri suggerimenti.
Grazie.
nikosky :
inevitabilmente andava fatto...i primi anni sono difficili per tutti, ma con partita iva hai possibilità ,maggiori di collaborare con studi, società e altro.
ora prepara un bel curriculum e vai di persona negli studi che ti interessano a portarlo, vedrai che qualcosa esce....
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.