committente "de coccio"

messaggio inserito lunedì 5 maggio 2008 da mia

[post n° 160783]

committente "de coccio"

buongiorno a tutti. il proprietario di una grossa casa rurale ha riscontrato delle infiltrazioni dal tetto-terrazza, e ha deciso di fare dopo circa 25 anni l'impermeabilizzazione del tetto, attualmente composto da: solaio in latero-cemento; massetto pendenze; strato di asfalto; strato non meglio identificato di bitume/calce/colore, sui 3 cm circa, che il proprietario ha "aggiunto" da sè come finitura nel tempo...(!!!). Mi pare chiaro che prima di procedere all'impermeabilizzazione occorre eliminare gli strati ammalorati e/o imbibiti e, per così dire, ricominciare tutto daccapo, con guaina, massetto, finitura in mattonelle, etc...
MA il proprietario è stato fuorviato da un muratore del posto che gli ha detto di mettere SOPRA l'attuale copertura una guaina e basta...cioè senza togliere nulla, nè rifinirla in alcun modo, perchè la copertura è di circa 300 mq e le infiltrazioni sono circoscritte in due piccolezone. non solo, il proprietario ha chiesto di verificare la trasmittanza per chiedere la detrazione del 55%...a nulla sono valse le mie obbiezioni... secondo voi , posto che cosa andrebbe fatto?a parte indicargli la via della porta, intendo?
:
indicargli la via della porta, visto che per lui il muratore ne sa più del tecnico. Con certa gente non vale nemmeno la pena il dialogo.
ciao
:
grazie beppe per il supporto...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.