architetto in crisi esistenziale

messaggio inserito lunedì 15 settembre 2008 da mandy

mandy : [post n° 173023]

architetto in crisi esistenziale

un architetto che, stufo delle continue difficoltà che si trova a dover affrontare tra normative sempre piu' complicate, lavoro sempre piu' difficile da trovare, compensi ridicoli, salti mortali vari, in che modo si potrebbe riciclare? datemi un consiglio su cosa fare da grandee!!!
Edge :
Come ti capisco...anche io sono nelle tue stesse condizioni!!sembra che di architetti non ne abbia più bisogno nessuno e che servano solo disegnatori CAD per aziende metalmeccaniche (in quel settore le offerte sono a quantità industriale!)...possibile che studiare e magari prendere 1 master non serva a nulla???
Il consiglio che mi sento di darti è provare (come sto sto facendo anche io...) ad ampliare il raggio d'azione anche al campo della grafica...lì qualche offerta in più si può trovare.
In bocca al lupo!
ele :
se sei di milano, la società DBA Progetti cerca sempre nuovo personale: vai sul loro sito e inserisci il tuo curriculum, magari puoi fare un colloquio. Hanno sedi anche a Treviso, Roma, Bologna e Pescara. Prova....In bocca al lupo
Fra :
...io ho terminato la collaborazione con uno studio dove ho lavorato per un anno e tre mesi, sono stato trattato come uno schiavo, sclerate a non finire del capo, paga di 600 euro per un anno e poi 700 per tre mesi 8,5 ore + i sabati mattina.....e sai come ci siamo lasciati litigando e sentendomi dire che non ho rispetto e non sono un uomo....cmq ho dato un preavviso di 8 giorni. Naturalmente non assicurato.
Adesso sono 10 giorni che giro studi su studi ma ancora niente....così dalla prossima settimana andrò a lavorare per 20 giorni in una cantina altrimenti con che caspio mangio ?????? Se tornassi indietro non studierei più ...un sacco di soldi spesi per un lavoro del c...o
al :
hai pienamente ragione Fra! anni di sacrifici, di studio e poi alla fine se va bene (e in tanti casi non va bene!!) si può raggiungere lo stipendio che piglia un ragioniere diplomato! io sono davvero pentitissima di aver scelto questa facoltà e ancora più pentita di non aver cambiato in tempo. sto mestiere è buono solo per chi ha già parenti stretti che hanno uno studio avviato, altrimenti lo SFRUTTAMENTO è dietro l'angolo!!
Fra :
Al..ok che è sempre stato così per gli architetti ma io non riesco più a vivere e credimi fa male pensare a quanto mio padre abbia speso per me e per i miei studi e io adesso faccio fatica a comprarmi da mangiare. Pensare di abbandonare l'architettura per fare qualcosaltro è triste...molto. Ho passato serate a studiare programmi e applicatvi, ho installato programmi (naturalmente senza licenza) sul pc del lavoro per continuare a prender 600 euro in nero...
Per quanto riguarda amici che hanno frequentato l'univeristà con me più della metà aveva papà o amici di famiglia già del campo e a adesso dopo 2 anni dalla laurea sono abbastanza inseriti e tranquilli.
nico :
e torna solo se questo diventa un paese civile
al :
in che nazione consigli?
mandy :
grazie per la dritta, mandero' il CV certamente. comunque ho seri dubbi ormai sul continuare a fare l'architetto, forse è meglio buttare all'aria tutto ora (dopo 8 anni di esperienza!!sigh!) che perseguire una strada senza sbocchi per decenni e ritrovarsi poi senza essere riuscita a costruire un futuro concreto...che strano destino: un architetto che non ha costruito nemmeno il suo futuro! ah!ah!
Patty :
...no! non mollare mai!!!
vai avanti, non cambiare strada...chi la dura la vince...
siamo architetti, no?
mandy :
si, ma non kamikaze!
Patty :
dove vuole arrivare e senza spintarelle e raccomandazioni...
ti piace il tuo lavoro? allora non mollare...
se invece non te ne frega nulla...vai a fare altro!
francesco :
anche io ho letto ciò che dite...sono pienamente daccordo con voi!!!vivere in questo Paese è deprimente...a noi giovani viene lasciata solo la speranza in un futuro roseo che forse non arriverà mai!!!
Ma bisogna essere positivi, è l'unica strada possibile...ah dimenticavo di dire che ho mandato più di 200 cv e ancora nessuno mi ha cacato di striscio...
Io ci credo...credeteci anche voi!!!!
nico :
io sono d'accordo con chi insiste nel voler riuscire in qualcosa senza aiutini, nel voler fare belle cose lavorando onestamente.
soprattutto sono d'accordo con chi vuole farlo dove è nato (ve lo dice uno che dalla spagna è tornato in italia).
la realtà però, per quanto soggettiva, ha cose oggettive.
che il paese vada a rotoli è vero e non sono quei 10 a cui va bene a far dire il contrario, così come è verissimo che l'architetto giovane oggi è ipersfruttato.
tutti gli altri stati d'europa hanno condizioni migliori....per cui non resta che armarsi di coraggio e forse valutare che se casa nostra è un posto inospitale persino per noi, probabilmente ne esistono altri che ci accoglieranno e ci daranno da vivere facendo quello per cui abbiamo studiato.
Edge :
Beh, mi fa piacere leggere che non sono l'unico che, nonostante le tonnellate di CV consegnati di persona o inviati via posta o via mail in tutta Italia, riceve 1 risposta (negativa!) si e no nello 0,1% dei casi! Eppure un minimo di esperienza la posso garantire...ho lavorato per 3 anni dopo la laurea in diversi settori!!
A questo punto mi chiedo: è proprio questo che spaventa? ossia avere a che fare con una persona con un minimo di esperienza e che (in teoria...) dovresti pagare di più di un neolaureato che si accontenta anche di 500€ al mese???
Siamo messi proprio male ragazzi...purtroppo ci sfruttano e noi non possiamo farci nulla!
sembra che di architetti non ne abbia bisogno più nessuno e che servano solo disegnatori cad 2D per aziende matalmeccaniche (in quel settore le offerte sono a migliaia!!ma come mai??)
In bocca al lupo a tutti...ne abbiamo bisogno!!!
Patty :
....appena laureata ho inviato forse un migliaio di cv prima di trovare un lavoro vero...da allora, 13 anni fa, ho fatto decine e decine di colloqui ed ho cambiato parecchi studi e società di progettazione rimettendomi in discussione tutte le volte...
non ho agganci, non ho conoscenze...ma ora...finalmente sono soddisfatta del lavoro che faccio, di come lo faccio ed ho speranza per il mio futuro professionale...
mandy :
sembra che la tua dritta sia stata davvero provvidenziale...volevo ringraziarti perchè sembra che si stia aprendo una nuova possibilità, speriamo bene!!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.