documentazione necessaria per collaudo di un muro in c.a.

messaggio inserito venerdì 2 gennaio 2009 da l''impallinato

l''impallinato : [post n° 184093]

documentazione necessaria per collaudo di un muro in c.a.

Sono un committente privato e ho fatto edificare un muro tirantato in c.a. lungo 18m e alto 4m.
La direzione lavori non vuole fornire la documentazione per poter procedere al collaudo(-numerose richieste in merito-). Quale è la via per poter procedere al collaudo anche in assenza dei documenti in questione? Sarà forse che in luogo di tiranti lunghi 8 metri formati da barra diwidag da d. 50 mm progettati esecutivamente, sono stati messi dei chiodi lunghi 5 metri formati da barre gewi da d. 23 mm. Cioè che mi hanno fregato e che il muro non passerà mai il collaudo??
Se c'è qualcuno in grado di darmi una risposta ringrazio in anticipo. Oppure, con l'idonea documentazione può passarlo??
L'impallinato.
delli :
per essere un committente privato, e per di più 'impallinato' mi pare che di termini 'specifici' ne conosci fino a mai.... la stai dicendo giusta?
e comunque: la DL è anche progettista strutture (e DL) delle strutture? perchè la DL ha l'obbligo dell'assistenza al collaudo se è nel suo disciplinare d'incarico..... se invece è anche progettista strutture è un altro pio di maniche...
il fatto che opera sia stata eseguita indiformità del progetto iniziale non significa che non sia collaudabile... basta sempliemente fare variante progetto e verificare/collaudare quella....
se invece sono beghe non meglio chiarite tra voi (committente e DL e prog) ti consiglio, eventualmente, di rivolgerti all'ordine professionale dove è iscritto il tuo tecnico: è fatto apposta per tutelare clienti e professionisti dal comportamento deontologico dei sui iscritti
bye bye
l''''impallinato :
Sono veramente un privato e questi termini li conosco perchè sto scoprendo tutte le anomalie. La D.L. è anche il progettista architettonico. La D.L. strutture (scoperta dopo, io credevo che bastasse la D.L.) non mi consegna tutta la documentazione obbligatoria per poter fare eseguire il collaudo. Da notare che l'ing. collaudatore incaricato ha scritto più volte alla D.L. richiedendo tale documentazione. Non ha mai ricevuto risposta. Questo muro in cemento armato 18metrix4metrix0'40metri mi costa € 37.500. all'impresa,+ € 14.000 all'ing. progettista e autonominatosi D.L. strutturale, + € 17.000 alla direzione lavori realmente incaricata ( che adesso si chiama fuori dicendo io che c'entro io sono la direzione lavori generale ma non quella strutturale). Ecco Il perchè dell' impallinato. € 68.500. per un muro che non mi viene concesso di collaudare. Gli ordini professionali contattati vogliono prove certe prima di intervenire. E infatti le stò cercando. Grazie, amico, mi stai dimostrando che ci sono ancora delle persone oneste. Se vuoi avere maggiori particolari della mia avventura chiedi. Buon anno.
beppe :
scusami se te lo dico ma mi viene dal cuore: credo che più che impallinato ti abbiano in.......to alla grande. Stiamo parlando di una parcella per opere in c.a. che volendola clacolare al massimo del tariffario, quindi con maggiorazione al doppio di cui all'art.21, mettendo tutte le prestazioni possibili ed immaginabili clase e categiora If o Ig, 30% di spese..insomma si arriva a circa 10.000 + cassa ed IVA. Ma mai nessuno applica una parcella full. Ma non 38000 di parcelle.
Se hai pagato quella cifra per competenze professionali allora vai e denuncia il tutto all'ordine di appartenzna del progettista e poi vai dal tuo avvocato.

P.S::
Ma a me, clienti del genere niente eh.
l''''''''impallinato :
Carissimo beppe, innanzi tutto ti ringrazio per la risposta. Eppure è la sacrosanta verità. l'avvocato è già contattato ed è sul problema. Capisco che la mia cretineria sfiora l'incredibile ma mi sono fidato di un "amico" di mio figlio. Si è proprio così le parcelle dei due (anzi tre, d'accordo c'è anche l'impresa). Io sono consapevole di essere stato preso per i fondelli. Orala situazione è questa: Il D.L. strutturale dice che non tocca a lui perchè il lavoro non è ancora ultimato e quindi niente documenti e niente collaudo. Io ho ribadito che il collaudo è obbligatorio. Nessuna risposta. Il D.L. lavori quello al quale ho affidato l'incarico e che lui ha accettato (questa volta uno straccio di documentazione esiste) dice che lui essendo solo il D.L. generale e D.L. architettonico non deve dare la documentazione obbligatoria(prove dei materiali, relazione
e quant'altro d'obbligo)perchè tocca al D.L. Strutturale. Ora non vedo altra via non solo di rivolgermi ad un avvocato ma denunciare il tutto alla Procura della Repubblica. Che ne dici. Solo che devo essere sicuro che si tratta di truffa. se ci sono altre opinioni sono le benvenute. Grazie ancora Beppe.
poipoi :
Se non ci sono contenziosi in essere, allora come diceva delli una possibilità veloce di smuovere le acque è un richiamo da parte dell'Ordine di appartenenza della D.L. strutturale. Rivolgiti a loro, forse è una via più rapida della Procura.
Rimane il fatto che non si può spendere di progettazione e D.L. quanto l'intero ammontare dell'opera. Disonestà da un lato ma anche, lasciamelo dire, una certa ingenuità. O c'è dell'altro?
beppe :
..la storia ha dell'inverosimile. mai sentita una cosa del genere. Il muro di contenimento non vedo cosa possa avere di particolare da richiedere 2 direttori dei lavori. Fosse un fabbricato lo potrei capire, ma un muro...bha. Lasciamo stare.
Innanzitutto essendo un muro in c.a. l'impresa esecutrice avrebbe dovuto depositare il progetto con relativi tabulati di calcoli, relazione geologica al GC di provincia ai sensi dell'art.4. L.1086/1971. Lo ha fatto?
Finita la parte prettamente strutturale entro 60 giorni va depositata la relazione a struttura ultimata da parte del DL. ai sensi dell'art.6. E' stata fatta?
Infine le struttre vanno sottoposte a collaudo statico di cui all'art.7, il cui collaudatore, che non ha paretcvipato in alcun modo a progettazione e DLL e nominato dal committente, va comunicato al GC entro 60 dall'ultimazione dei lavori con la firma per accettazione da parte del collaudatore.
Se tutto ciò non è stato fatto non capisco perchè tutto abbia pagato in anticipo.
Devi denunciarli.
l''''''''''''''''impallinato :
Certo che la storia ha dell'incredibile. Io ho creduto ciecamente-essendo a digiuno di tutto-nell'amicizia ed ho affidato tutto ad un ex compagno di scuola di mio figlio. Costui, architetto, lavora con un ingegnere. Credendo nella sua onestà mi sono fidato ciecamente. Adesso, tralasciamo per un attimo i soldi, che sono tanti-Impresa € 37.500, + l'ing. progettista e D.L. strutturale € 13.600 + Il nostro progettista architettonico, D.L. generale, D.L. architettonico e resp. dei Lav. nonchè D.L in tutti i documenti presentati (spesal, Uff.Prov. Lavoro, Comune x la pratica edilizia nonchè dich. fine lavori al comune) chiede € 17.000. con atto ingiuntivo ecc.ecc. Dico al mio avvocato io posso anche pagare (quanto pattuito € 6300) questo schifo di lavoro ma pretendo che tale lavoro sia collaudato come prescrive la legge. Questo muro (che è su di una scarpata sotto la quale passa una strada provinciale) ha nel progetto depositato in comune 7 tiranti lunghi 5 metri formati da barre dywidag da 50mm di diam. E' stato eseguito sotto il naso delle D.L. esose piantando nel terreno retrostante 7 chiodi (non tiranti) formati da barre gewi lunghe 5 (sarà poi vero) metri ma di diametro 23mm. Ora io insisto nel collaudo perchè voglio essere certo che questo muro sia stabile per non avere dei problemi con quelli che passano sulla strada. Lasciamo, ripeto, da parte la questione soldi, ho diritto ad avere il collaudo e chi è il direttore lavori responsabile dello schifo?
L'ingegnere strutturale e D.L. che non consegna relazioni e documenti oppure il D.L. architettonico nonchè respons. dei Lavori, nonchè coordinatore per l'esecuzione dei lavori nonchè responsabile di tutte le pratiche edilizie. Chi deve dare tutta la documentazione per poter fare il collaudo. Che viste le magagne di sicuro il collaudo non lo passa ed è per questa ragione che non consegnano i documenti??
Non so mcome fare ma di sicuro metterò in rete tutta la documentazione facendo nomi e cognomi di questi signori non fosse altro per evitare che continuino a gettare discredito sugli ordini di appartenenza. Grazie a tutti coloro che vorranno sostenermi con consigli e pareri perchè ne ho veramente bisogno. Se qualcuno non crede mi dica come posso fare per fare avere la documentazione.
P.S della relazione geotecnica neanche l'ombra sul frontespizio c'è scritto: Relazione descrittiva, geotecnica e di calcolo. Ma di relazione geotecnica all'interno neanche l'ombra così come nella descrizione dei (pseudo) tiranti mancano i dati di questi.
Grazie a chi è con me e mi vuole aiutare. I termini tecnici li ho imparati navigando e mi sono informato.
Ciao Beppe e ciao a poipoi
delli :
ripeto il consiglio: rivolgiti all'ordine... se ti va lunga manda una lettera raccomandata (magari scritta da un legale, visto che già ne hai uno) al comune, ordine di appartenenza (di entrambe le figure professionali) provincia, visto che la strada è provinciale.... magari anche genio civile già che ci sei.... e descrivi tutta la storia
sul fatto che sia collaudabile o meno non ti posso rispondere perchè la soluzione esecutiva adottata potrebbe anche essere sufficiente, ma non ho dati per esprimere parere in merito
ad ogni modo è scandaloso che la progettazione e DL costi come l'opera!!!!
con altra richiesta all'ordine (tienila separata dalla questione 'documenti per collaudo') chiedi di esaminare il disciplinare oppure il contratto o i pagamenti e fatti verificare la/e parcelle
buona fortuna
bye bye
sun-mi-cin :
Se c'è ancora qualcuno che ha la voglia e la pazienza di rispondere al quesito a suo tempo posto: Quali sono i documenti obbligatori da fornire al collaudatore da parte della d.l. per procedere al collaudo di un muro tirantato.
Naturalmente se lo sapete altrimenti laciate stare e grazie lo stesso
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.