pavimenti in resina

messaggio inserito domenica 4 gennaio 2009 da fiamma

fiamma : [post n° 184185]

pavimenti in resina

ciao! mi è stata fatta una domanda a cui ho dato una risposta d'istinto...ma ora mi vengono i dubbi. Si può mettere una pavimentazione in resina in un edificio storico, considerando che il solaio su cui verrebbe realizzato, è piuttosto "elastico", cioè vibra letteralmente se a camminare è una perona robusta o se si corre....Secondo me farebbe subito le crepe, non lo vedo molto elastico, ma potrebbe essere una buona soluzione per non appesantire un solaio così "vuoto?". Che ne dite?
dina :
sono molto delicate sin dalla loro posa in opera.Io non le metterei in un solaio così "elastico" perchè rischia di spaccare e creare delle crepe.Forse sarebbe meglio sistemare prima i solai...
Ho chiesto molte informazioni sulle resine perchè mi piacciono molto, purtroppo sono considerate delicate e necessitano dopo alcuni anni (circa 3 o 4) di manutenzione.Se conosci però un'evoluziopne diversa mi piacerebbe saperlo.
Ciao
fiamma :
...intanto grazie!...ti farò sapere...
Ily :
Per gli edifici storici e comunque i solai in legno sono sconsigliati tutti i pavimenti "monolitici", e cioè, oltre alle resine, anche la veneziana e i pavimenti in cls.
Ottimi invece i pavimenti in piastrelle (di ceramica, graniglia o cls stampato), il cotto (che era quello usato storicamente per questo tipo di solai) o infine il parquet o il linoleum.
roby-costa :
Se leggono i produttori di pavimenti "alla veneziana" che utilizzano i procedimenti delle tradizione, ti uccidono! :-D
Infatti i palazzi storici veneziani, con solai in legno, hanno appunto i pavimenti "alla veneziana" proprio perché questa - con impasto e tecniche tradizionali - ha una certa elasticità, capace di adeguarzi a piccoli movimenti relativi...
fiamma :
....ed infatti il ricordo dei pavimenti alla veneziana mi ha messo il dubbio! solo che non so se sia giusto equiparare i pavimenti alla veneziana a quelli in resina!
Ily :
Dipende dall'elasticità dei pavimenti in resina: qualsiasi pavimento rigido e monolitico di fronte alle vibrazioni elastiche di un solaio in legno tende a lesionarsi in mezzeria, sopratutto nel caso di un solaio con travi piuttosto semplici e ad orditura semplice (senza trave maestra, per intenderci). Non mi intendo specificamente di pavimenti in resina, per cui dipende sopratutto dallo spessore della stessa...

X Roby-costa.
la mia insegnante di restauro invece mi diceva proprio il contrario... Però dipende da come erano fatti i pavimenti alla veneziana tradizionali. Comunque se non mi ricordo male il solaio alla veneziana è ad orditura semplice, con travetti di sezione piuttosto grossa e molto ravvicinati fra loro: il carico che deve portare ogni travetto è modesto e quindi la flessione contenuta... E poi secondo me inserivano dei giunti di dilazione mimetizzandoli in un motivo geometrico ;-) risolvendo il problema
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.