Iscrizione P.IVa e Inarcassa

messaggio inserito giovedì 15 gennaio 2009 da Nicco

[post n° 185352]

Iscrizione P.IVa e Inarcassa

Salve e vi ringrazio in primis, finalmente mi son deciso a iscrivermi all'ordine degl'architetti di firenze, ma mi stavo domandando,
1- non ho partita IVA, la devo per forza prendere o posso aspettare?!
2- Mi devo iscrivere per forza all'INARCASSA ?! (quindi incominciare a pagare) o posso aspettare ancora un po, ovvero avere qualche lavoro vero?!

Sono conscio di tutte le detrazione di cui sarei agevolato avendo meno di 35 anni

Non vorrei trovarmi a pagare più tasse e Inarcassa, di quello che prenderei

Grazie
:
Se vuoi, puoi iscriverti all'Ordine senza avere la P. iva, non è richiesta.Nel frattempo potrai fare dei lavori pagati come "Prestazione occasionale", e mi sembra che il requisito per cui possa intendersi tale è non superare i 5.000 € l'anno.
Se invece apri la partita iva, perchè ti serve a emettere fattura, automaticamente devi iscriverti obbligatoriamente a Inarcassa, in quanto in tutte le fatture devi destinare il 2% alla nostra amatissima cassa di previdenza!!!Auguri
:
Ciao! se ti iscrivi all'ordine per fare poi qualche lavoro da architetto e firmandoti come tale, allora devi necessariamnete avere partita iva! prestazioni occasionali non si possono fare con proefssioni che prevedano l'iscirizone ad albi professionali per l'esercizio delle stesse!
:
Confermo il post di cui sopra ma la cosa imp da sapere è che devi versare un contributo soggettivo minimo da liquidarsi in due rate, una il 30 giugno e l'altra il 30 settembre + un'aliquota a % da conteggiarsi sul reddito annuo, c'è una riforma in corso di approvazione che prevede un reddito min di 6000€ Ti consiglio comunque di andare sul sito e/o prendere contatti...ciao
:
anche io sto iscrivendomi all' albo, ma non vorrei aprire partita iva!
mi spiego:
attualmente lavoro come dipendente in uno studio professionale. Non ho ancora lavori miei, ma mi vorrei iscrivere comunque all' albo, sperando di riuscire ad avere qualche lavoretto per conto mio!
come scritto precedentemente non lo potrei fare allora!!
non capisco il perchè!
versando i contributi all' inps, non avrei iscizione all' Inarcassa, ma quali spese avrei allora se aprissi partita iva?
non vorrei trovarmi ad avere più uscite che entrate, capite?
che confusione!!!!
aiutatemi a capirci qualcosa
:
ti metto qui sotto riferimento normativo....ci sono già stati parecchi altri post in passato, con polemiche, gente che sosteneva che si può fare senza problemi etc...legge è questa kmq:

L'art. 61 del D. Lgs.276/2003 esclude da questo tipo di rapporto di lavoro i seguenti soggetti:

* i professionisti intellettuali, con iscrizione ad apposito albo;
* coloro che hanno rapporti di collaborazione coordinata e continuativa con associazioni o società sportive associate a federazioni nazionali o ad enti di promozione sportiva riconosciute dal CONI;
* i dipendenti di pubbliche amministrazioni;
* i componenti degli organi di amministrazione e controllo delle società;
* i partecipanti a collegi e commissioni.
:
io mi sono iscritta all'ordine quando ero dipendente di una società (avevo quindi stipendio fisso e contributi INPS), ora non essendo più dipendente, ma avendo iniziato a lavorare in proprio ho aperto partita iva ed iscrizione ad inarcassa. E' obbligatorio se iscritti all'ordine e con partita iva essere iscritti ad inarcassa. Ma se non si ha partita iva non è obbligatorio, c'è chi lo fa per avere contributi integrativi....ma forse hanno tanti tanti soldi! spero di esserti stata d'aiuto! buona giornata
:
1- puoi aspettare.
2- puoi aspettare.
N.B. Come ha detto anche pac apertura P.I. implica iscrizione a Inarcassa cioè la 1a risposta implica la 2a.
:
grazie veramente a tutti!!!!
siete stati chiari!!!
soprattutto
mi iscriverò all' ordine, ma essendo dipendente non aprirò partita iva e quindi Inarcassa!!!
ancora GRAZIE
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.