fognatura e catasto terreni

messaggio inserito venerdì 16 gennaio 2009 da vale

vale : [post n° 185380]

fognatura e catasto terreni

per geoplanner: il codice civile mi dice il contrario art. 889 distanze per pozzi e cisterne, fossi e tubazioni, distanza dal confine di 2 metri. il problema è che il proprietario sta vendendo casa, e la vasca va oltre il confine di un metro, premesso che per farla è stata richiesta l'autorizzazione al comune che ha risposto positivamente anche xchè non essendoci altra fognatura per forza; il catasto xò è a confine, cosa succede ora?
geoplanner :
La vasca andava infatti costruita alla distanza stabilita dall'art. 889 del codice civile, ma il comune o ente preposto al rilascio dell'autorizzazione doveva respingere le richiesta ma prima di tutto il tecnico che ha redatto l'elaborato doveva documentarsi in merito, materializzando il confine con un riconfinamento per poterlo individuare prima di redigere l'elaborato progettuale. Adesso credo che nella stima redatta dal perito per l'acquisto questa situazione dovrebbe essere menzionata e inserita nelle detrazioni sul valore del fabbricato, in quanto il vicino, se messo al corrente della situazione, potrebbe rivolgersi a un legale e intraprendere un'azione legale per far valere i propri diritti.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.