Variazione del classamento catastale

messaggio inserito giovedì 29 gennaio 2009 da Alessandro

Alessandro : [post n° 186887]

Variazione del classamento catastale

Ai fini della comunicazione di fine lavori, non ho la più pallida idea di come valutare se le opere eseguite comportino la variazione del classamento catastale.

In questo caso, ad esempio, trattasi di normale ristrutturazione di appartamento con variazione della planimetria. Si può dire con questi soli elementi che non comporta variazione del classamento? In alternativa, quali altri fattori vanno considerati?

Qualora l'argomento non sia riassumibile, come posso imparare? C'è un buon libro che mi potete consigliare?

Grazie in anticipo.
Campanellino :
Dalle informazioni che ho raccolto un po' le varie volte che sono andata in catasto e un po' anche qui sul forum posso dirti che la variazione catastale va allegata alla fine lavori va allegata se varia la rendita catastale anche se dalla dicitura "variazione del classamento" sembra che interessi solo il cambio di classe... in realtà non è così, al catasto interessa che tu paghi le tasse giuste in base al valore del tuo immobile, quindi che tu dichiari la rendita catastale corretta.

Quindi la variazione va fatta se varia uno dei 3 parametri che infuliscono sulla rendita e cioè:
1) consistenza (numero dei vani)
2) classe
3) categoria

Un tecnico del catasto mi disse una volta che nel caso di semplici variazioni planimetriche i punti 2) e 3) rimangono invariati e che ciò che può variare può essere al massimo la consistenza. Quindi fai il calcolo dei vani prima e dopo l'intervento e se vedi che cambia devi fare la variazione catastale...in caso contrario non è necessaria, anche se la distribuzione interna è cambiata, perché tanto la rendita rimane uguale.
Alessandro :
Ti ringrazio molto perché mi hai chiarito un aspetto che mi era davvero oscuro. Ho solo una perplessità su quanto dici in merito a come vada interpretata la dicitura "modificazioni del classamento": sono d'accordo con te che la finalità probabilmente è quella di aggiornare la rendita, ma se la legge (dpr 380/2001) dice "dichiarazione che le stesse non hanno comportato modificazioni del classamento" io tenderei a prenderla alla lettera.

In ogni caso ti ringrazio molto.
fusilla :
Io ho trovato qualche delucidazione nella circolare dell'Agenzia del Territorio n. 1/2006, nonchè nei suoi allegati A e B. Ti puoi scaricare il documento dal sito dell'Agenzia, spero di essere stata utile!
Alessandro :
Grazie anche a fusilla, quella circolare è molto interessante.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.