Obblighi contribuenti minimi.

messaggio inserito giovedì 5 febbraio 2009 da gigia77

gigia77 : [post n° 187586]

Obblighi contribuenti minimi.

Salve per i professionisti neoiscritti ad inarcassa, quindi con il regime dei contributi minimi, c'è l'obbligatorietà di avere un conto corrente per la tracciabilità dei movimenti bancari?
Grazie per le risposte.
fra :
no, era stato fatto conm la precedente finanziaria per combattere il nero, con l'attuale finanziaria è stato abolito
poipoi :
non è obbligatorio ma potrebbe essere consigliato.
tutto dipende dal numero e il tipo di movimenti che fai.
Premesso che in caso di accertamento ti possono andare a guardare anche i conti personali, separare le due cose può essere comodo per non dover giustificare necessariamente tutte le entrate. In un conto professionale ogni entrata deve (dovrebbe) corrispondere a una fattura. Ogni trimestre mando al commercialista il mio estratto conto bancario, in cui i movimenti sono solo quelli legati all'attività di studio, invece di dovergli specificare quali sono i miei personali e quali dello studio. Oggi si trovano in giro anche dei conti correnti bancari senza spese, nemmeno i bolli, quindi tanto vale...
Quello che non so dirti è se ne vale la pena per i contribuenti minimi.
commercialista emanuela :
Ciao, per prima cosa ti faccio presente che non ci sono differenze per "anzianità" o tipologia di regime adottato; in seconda battuta ti dico che l'obbligo di tracciabilità è venuto meno ma comunque c'è sempre l'obbligo per i titolari di p.i. di pagare on line i modelli F24 e quindi all'atto pratico un c/c lo devi comunque avere, è solo che non deve più essere "dedicato" ma va bene anche promiscuo tra sfera professionale e sfera privata.
Ciao
Emanuela
email
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.