cambio destinazione d'uso

messaggio inserito martedì 24 febbraio 2009 da angela

angela : [post n° 189449]

cambio destinazione d'uso

Ciao a tutti.
Un cliente (roma) mi ha chiesto di eseguire una variazione di destinazione d'uso per un locale che prima era accatastato come C3 e dovrebbe diventare una residenza. I lavori sono già stati eseguiti, e gli impianti certificati, ma senza nessuna autorizzazione, tranne una D.I.A. per dividere il locale di 75 mq in due, però sempre mantenendo la destinazione d'uso C3. Il locale è a piano terra, da fascicolo del fabbricato dell'edificio riulta l'unico C3, anche a piano terra, e tutti gli altri sono A4. Dalla visura risulta un locale S1, quindi seminterrato e non piano terra come il proprietario mi dice.
Non ho mai affrontato un caso del genere, per cui volevo sapere qual'è la procedura da seguire.
1 - Al municipio mi hanno detto di fare una DIA per art. 37 del T.U., ma solo se è un piano terra, se è S1 che faccio?
2 - La DIA come la predispongo se i lavori sono già finiti?
3 - Devo calcolare io gli oneri di urbanizzazione e gli altri costi o lo farà l'ufficio tecnico?
4 - Se vado al Dipartimento IX Politiche Attuazione Strumenti urbanistici - dove tra l'altro mi hanno detto che dovrò consegnare tutto perchè il municipio non accetta le dia per una decisione del presidente - c'è uno sportello di consulenza?
Grazie a chiunque possa e voglia darmi un consiglio.
Angela
anny :
prima di tutto io andrei sul posto a fare un sopralluogo, cosi vedi lo stato di fatto!!! S1 o terra cambia parecchio la situazione!!!
angela :
grazie.. si il sopralluogo l'ho fatto, in effetti è un po' bassino rispetto al livello della strada e non ci sono finestre, solo un paio di quelle alte.. quindi bho.. cmq andrò al dipartimento IX e chiederò direttamente a loro.. grazie
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.