chiusura lavori senza scheda catastale

messaggio inserito martedì 17 marzo 2009 da archiale71

archiale71 : [post n° 191792]

chiusura lavori senza scheda catastale

Ciao,
so che vi sembrerà strano, ma ho un cliente, che dopo aver regolarmente firmato la Dia, per una banale ristrutturazione del suo ufficio, ora (forse) pentito (?)ha deciso che non vuole firmare direttamente, ne le pratiche per l'aggiornamento catastale ne tantomeno la chiusura lavori. Posso consegnare la fine lavori con una mia dichiarazione e poi aspettare che se la veda il propritario direttamente con l'amministrazione comunale?
nikosky :
gli hai spiegato che cosi prendete la multa tutti e due? 516€ a te e a lui....
archiale71 :
...già, ma è lui che non vuole firmare. Non posso fare una chiusura lavori con d'ichiarazione di conformità al progetto presentato in comune?
Grazie
Cl :
parla al tuo cliente spiegandogli a cosa va incontro. Casomai invia una lettera al comune in cui ti dimetti da DL.
nikosky :
ma ci rendiamo conto che la cosa è ridicola?
il tuo cliente ha presentato una dia a suo nome, ha fatto i lavori e ora non vuole chiuderli? e il vero motivo quale è? sono difformi alla pratica? non ha senso la cosa....
archiale71 :
Che non abbia senso siamo d'accordo. Ora provo a vedere se posso fare ciò che mi ha consigliato Cl.
nikosky :
ma il consiglio è inesatto...per dimetterti devi dare una motivazione, dimettendoti cosi senza alcun motivo non farai altro che innescare un sistema di tutela che porterà ad un probabile accertamento da parte dei vigili urbani con i tecnici comunali.qualora siano state fatte opere non conformi o te lo dichiari quando ti dimetti o fino al momento della tua dimissione te eri il tecnico incaricato.

sarebbe il caso essere più esaustivi quando si fanno le domande....voglio dire è una ripicca quella del tuo cliente? se è una ripicca perchè andarci a rimettere dei soldi? non conviene neanche a lui o deve ancora pagarti e avevate pattuito di farlo a fine lavori e chiusura? più che dimetterti cosi di punto in bianco manda una bella comunicazione con r.a.r. e avvisa il tuo cliente che i lavori sono finiti e devi procedere con chiusura lavori e accatastamento. qualora ciò non avvenga procederai con la comunicazione alle autorità competenti (comune e catasto) e se deve darti il saldo avvierai anche procedura legale per quanto dovuto.
vedrai come ti richiama....vedrai!!!
beppe :
visto che è una banale ristrutturazione, probalimnete non c'è nemmeno una variazione catastale. Quindi presenti il certificato di collaudo tu stesso al comune, assieme alla dichiarazione e finisce tutto lì.
archiale71 :
Hai perfettamente ragione che non conviene neanche a lui. Sinceramente non conosco il motivo per cui non voglia firmare la pratica catastale. A domande precise risponde sempre con frasi del tipo "che non è mai stato convinto dei lavori e che quindi ora non vuole consegnare presso nessun ente alcun documento". Come se l'avessi costretto!!!
Ma non è finita...io ho ricevuto il saldo intero della mia parcella, che per accordi comprendeva anche l'aggiornamento catastale.Quindi non deve sborsare 1 euro per la chiusura lavori.
Ipotizzo che questa persona, voglia nascondere qualcosa all'amministrazione comunale e di certo non lo viene a raccontare a me. Rimane il fatto che io sono invischiata in questo pasticcio e non vedo vie d'uscita.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.