rischio cedimenti?

messaggio inserito mercoledì 8 aprile 2009 da blz

[post n° 193976]

rischio cedimenti?

Ciao a tutti sto preparando una dia per il risanamento di un piano terra con rifacimento del vespaio; il locale confina su tre lati con locali di altra proprietà. Ora la mia paura è che essendo la mia cantina separata dai locali adiacenti da tramezze (che ovviamente poggiano sul solaio esistente) durante lo scavo per il rifacimento del vespaio avvengano dei cedimenti che provocano danni alle altre proprietà...Qualcuno sa di un metodo per evitare danni collaterali? Io avevo pensato di scavare lungo il perimetro e fare una specie di cordolo (non armato) "pezzo x pezzo" in modo da non togliere tutto in un colpo il supporto che il terreno e il solaio attuale forniscono alle tramezze ma mi dà l'idea che sia un metodo oneroso e un pò strampalato...Ringrazio chi mi vorrà aiutare
:
Devi "sottofondare" ovvero fondare nella fondazione e creare il cordolo in contemporanea, è un metodo usato negli anni 50 che non sanno fare più, praticamente nessuno per bene perchè è una tecnica che si è persa.
:
grazie leila per avermi risposto, ma come faccio se la fondazione non ce l'ho?Mi confermi che devo fare il cordolo un pezzo alla volta, cioè senza scavare per tutta la lunghezza della parete?E deve o non deve essere armato oppure è sufficiente una gettata di cls che funga da puntello? Scusami se approfitto per fare tutte qs domande, ma non ho molta esperienza di cantiere e non vorrei iniziare con il piede sbagliato... :) Eventualmente mi sapresti segnalare un testo che descriva (magari anche graficamente) la tecnica che mi hai descritto? Grazie, ciao
:
Non posso segnalarti testi perchè sono tutte cose che ho visto fare in cantieri.Di recente ne ho visto fare uno come lo descrivi tu, ovvero in un edificio senza fondazione, si,confermo,facevano un cordolo a pezzi, vi erano costretti perchè i muri sopra erano in pietrame, comunque è pericoloso secondo me, oltre al fatto che quello che ho visto io era un aumento di volumetria abusivo. Sono scesi di circa un metro pensa e l'edificio aveva già di suo una lesione pazzesca su tutto un muro ma dove vivo io simili porcherie sono all'ordine del giorno, io rifiutai l'incarico.Hanno armatoma il problema è che non si riesce a collegare bene con i muri esistenti, ovviamente però in qualche modo essendo il muro in pietrame, togliendo di qua e mettendo di là ci sono riusciti, secondo me però che possa cadere se ne fregano un cazzo pwerchè è un garage.
Ti serve semplicemente un'impresa molto molto molto brava.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.