Ristorante

messaggio inserito mercoledì 8 aprile 2009 da Claudia

[post n° 194030]

Ristorante

Devo progettare l ampliamento di un ristorante accetto consigli, novità , siti da consultare e qualsiasi aiuto che voi mi vogliate dare ! Grazie
:
intanto prenota un tavolo per dodici per venerdì sera. Io sono il primo. C'è qualcuno che vuole venire?

A pancia piena si ragiona meglio.
:
nn conosco i tuoi gusti, ma nel campo della ristorazione ha fatto un sacco di arredi shocking Stark. invece se cerchi qualcosa di più sobrio prova a digitare lounge bar o restaurant in londra, berlino, NY, poi prova a ficcanasare nei loro siti... inoltre ci sono pubblicazioni tematiche con un sacco di illustrazioni sul genere "design restaurants" e una miriade di esempi di design nelle capitali... in bocca al lupo e buon lavoro!
:
In rete non dovresti trovare alcun problema nella ritrovamento di materiale vario. Per esperienza diretta, posso solamente consigliarti, di verificare il dimensionamento degli ambienti pre e post ampliamento con gli opportuni standard. Il problema nasce generalmente con la cucina, difatti, dall'amplimento dei coperti si dovrebbe verificare se, almeno, la cucina e la zona lavaggio, siano in grado di reggere l'incremento dei posti. La risposta è generalmente negativa, così ben presto ci si accorge che un normale ampliamento si trasforma in una riprogettazione degli ambienti, cosa che il committente non gradirà. In tal caso, fagli la porcata che vuole, rispondendogli a distanza di mesi, una volta che il ristorante è a regime, quello che diceva Quattrocchi dei Puffi! "Te l'avevo detto! Te l'avevo detto!".

PS: Attento a non fare la stessa fine! :)
:
Grazie Margot :) ! effettivamente questo è un problema che ci siamo già posti ! Grazie Bonaparte i tuoi consigli saranno preziosi . Beppe ......ti potevi sforzare .... che risposta banale...
:
io appoggio beppe!!
ma scusa, la parte migliore del nostro lavoro è la ricerca, l'ideazione, il progetto, prima di scontrarsi con la dura realtà di leggi leggine e normative varie... e tu vieni a chiedere consigli proprio su quella prima parte!! ma dai!!
a pensar male, potrei persino credere che sei il proprietario del ristorante e non il progettista... saluti!
:
x paola o claudia, qui non si capisce chi tu sia in effetti.
La tua domanda purtroppo merita una risposta banale, questo io lo so. Forse sei tu che non sai che la tua richiesta non è meritevole di una risposta, anzi ringrazia coloro che te l'hanno data, anche perchè si parte dal presupposto che al di là del gusto estetico che ognuno di noi può avere, ma questo non dipende dagli studi svolti, ma da ben altro, si da per scontato che chi deve intraprendere un lavoro di questo genere debba necessariamente, e soprattutto prima di pensare a che pavimento mettere, a che tipo di infissi, a che tipo di illuminazione, arredi, colori e tutto quello che vuoi, devi pensare che esistono delle norme di base che disciplinano il tutto, che vanno da quelle igienico sanitarie, a quelle sull'abbattimento delle barriere architettoniche, a quelle della norma sui parcheggi, a quelle sul contributo di costruzione, a quelli strutturali e non ultimo, ma di notevole importanza a quelle sulle norme per il rilascio del CPI, ed in ogni caso anche se non ve ne fosse bisogno perchè non rientrante nell'elenco di cui al DM 16.02.1982, devi sempre tenere in considerazione le norme di cui al DM 12.04.1996: portata termica degli impianti termici, ubicazione della cucina rispetto al contesto del ristorante, nonchè alla sua ubicazione rispetto all'esterno, alimentazione delle apparecchiature con gas a densità maggiore o minore a 0,80, adeguamento della apparecchiature esistenti, porte e pareti resistenti al fuoco. Perchè qualora dovesse mai succedere qualcosa all'interno del locale, anche se non c'è bisogno del CPI, ti vengono a prendere per l'orecchio.
Questo è il minimo.
Credo di avere perduto già abbastanza tempo con te.
:
larksimo le tue sono superficiali conclusioni....
In ogni caso i consigli che desideravo non erano riferiti alle leggi, perchè quelle sono uguali x tutti ... e quelle sono...
Questo sito è un modo utile per raccontare anche le proprie esperienze che tal volta possono servire da stimolo agli altri. Non ti sembra eccessivo trarre conclusioni leggendo solo due righi scritti da un'estranea su una pagina comune..! Non sono la proprietaria...ma anche se lo fossi!!!
:
Caro Beppe era solo un modo per confrontarsi , non è necessario rispondere a tutti . In ogni caso io e la mia collega avevamo solo voglia di novità. Qualcuno ci ha saputo dare con molta gentilezza dei consigli alti come te non hanno la pazienza di leggere certe cose.. non ha importanza ...
:
bene, allora aspetto con trepidazione il racconto della tua esperienza di progetto dell'ampliamento di questo ristorante!! buon lavoro!!
:
Scusate, io non avevo intrapreso la strada della "regola del sospetto"?! Effettivamente la domanda era piuttosto generica, difatti, ho solamente messo in guardia dalle problematiche generali che stanno a monte alle, come sempre, correttissime considerazioni di beppe. Generalmente quoto beppe, per precisione e disponibilità, ma stavolta, forse non hai esagerato un pochino? Magari non ho capito io...
:
Non credo di avere esagerato.
In fondo cosa ho detto che non va?
Ho fatto una battuta perchè mi andava, senza offendere nessuno. Se poi qui qualcuno ha la coda di paglia o interpreta la cosa a modo suo (anche se ha capito bene) allora sono problemi loro. Dopo ciò che ha detto ho risposto e credo di averle dato anche qualche dritta, al di là del fatto che ha detto che le leggi sono ugauli x tutti..... e quelle sono. Prendendo per scontato che quelle già le conosceva. Eppure io non lo avevo capito all'inzio, dalla domanda sembrava asciutta asciuta in merito alla questione, alla fine guarda un pò è venuta fuori tutta la sapienza.
Mannaggia sono sempre il solito malpensante.
:
Beppe...... stai esagerando
:
Visto che ti sembravamo inesperte potevi subito aiutarci tirando fuori il tuo sapere! !!!!! Oppure ignorarci in quanto superiore. Bisognerebbe dire a tutti quanti di non scrivere più su questo spazio ... per non urtare la sensibilità di beppe colui che potrebbe prenderci dalle orecchie..:):)
:
suvvia! Siamo tutti nella stessa bratta! :)
:
Si è vero, sono sensibile a quelli come te....però per fortuna di qui ne passano pochi.
:
Ragazzi ma vi rendete conto ? questo la sta buttando sul personale ..!!! riguardate il primo messaggio che ho scritto e poi ditemi voi se questa polemica acida ha senso. Se questi attacchi superbi e cattivi debbano esistere.Non è normale . ora basta. Mi hai stancata. un sacco di gente scrive chiedendo consigli e se pur banali , nel rispondere l'educazione sta al primo posto. l'arroganza sta prendendo il sopravvento.
:
?? Non capisco beppe? Ti riferivi a me nell'ultimo tuo messaggio?
:
x margot.
No. Non mi riferivo a te.
Mi riferivo a quella che mi ha dato dell'arrogante.
:
vista la discussione che si è generata, mi permetto di dire la mia: credo che se un committente si rivolga ad un architetto -soprattutto per un ristorante- nel caso in cui richieda una progettazione anche estetica, quindi l'ideazione di un luogo anzitutto a norme etc... ma anche di un ambiente "attractive"che possa migliorare ed aumentare l'affluenza a questo locale... difficilmente si sceglie un locale in base al semplice fatto che sia "a norme", è ovvio che deve esserlo!
:
bravo bonaparte.
Si in effetti è vero. Essendo tutto ovvio, allora sai che fai, non prendere per buono nulla di ciò che ho detto. Tanto quelle norme menzionate fanno parte della ovvietà dell'essere architetto.
Concentrati sull'aspetto "attractive" che il resto va da se che è scontato.
Complimenti!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.